F1 | Ferrari, Binotto: “Svelato il nostro potenziale, ma non è sufficiente”

“Non siamo soddisfatti”

F1 | Ferrari, Binotto: “Svelato il nostro potenziale, ma non è sufficiente”

Mattia Binotto resta con i piedi per terra, nonostante una buona qualifica delle due rosse. Gli aggiornamenti della SF1000 erano previsti per questo weekend, ma erano stati introdotti anticipatamente nel gran premio di Stiria; lo scontro fratricida tra Vettel e Leclerc aveva impedito al team di analizzare i dati e verificare gli effettivi miglioramenti. Pur non avendo rivoluzionato le performance della vettura, Sebastian Vettel e Charles Leclerc si sono ritenuti soddisfatti: partiranno rispettivamente in quinta e sesta posizione. La terza fila è quindi completamente rossa, dietro le due Mercedes e le Racing Point.

“Una qualifica che rispecchia il nostro attuale potenziale. Non possiamo certo dirci soddisfatti di una terza fila, soprattutto alla luce del pesante distacco rispetto alla squadra che occupa la prima. Detto questo, è singolare vedere la differenza che c’è sui pochi tratti di rettilineo di questo circuito fra alcune vetture e il resto del lotto. Su un tracciato dalle caratteristiche diverse da quello di Spielberg oggi siamo riusciti in qualifica a tirare fuori il meglio dalla monoposto, ma questo non è certamente sufficiente” ha commentato il team principal.

”L’obiettivo in gara è quello di raccogliere il maggior numero di punti possibile, cercando di sfruttare tutte le opportunità che dovessero presentarsi. Inoltre, dovremo essere pronti ad ogni eventualità, visto che, al momento, le previsioni meteorologiche sono molto incerte”.

Binotto ha anche dedicato alcune parole ai ragazzi della Ferrari Driver Academy.

“Anche oggi è arrivato un bellissimo risultato da parte dei nostri ragazzi della Ferrari Driver Academy. Voglio fare i miei complimenti soprattutto a Robert Shwartzman, autore di una gara straordinaria, e a Mick Schumacher, ottimo terzo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati