F1, ecco le novità della stagione 2013!

Limitato l'uso del DRS durante prove libere e qualifiche

F1, ecco le novità della stagione 2013!

La stagione 2013 del Campionato Mondiale di Formula 1 è quasi alle porte ed è giunto il momento di fare un quadro delle modifiche al regolamento con le relative conseguenze.

La prima novità riguarda il DRS. Per motivi di sicurezza, ai piloti sarà concesso usare il sistema di riduzione della resistenza aerodinamica (DRS) soltanto nelle aree designate anche durante le prove libere e le qualifiche. In precedenza, l’uso del dispositivo era libero nelle due sessioni appena citate.
E’ stato anche vietato l’uso di un doppio-DRS funzionante in modo attivo che, sviluppato inizialmente dalla Mercedes, favoriva lo stallo dell’ala anteriore.

Le squadre avranno anche la possibilità di revisionare l’estetica delle vetture in quanto sarà possibile coprire lo scalino sul muso mediante un piccolo pezzo laminato chiamato “vanity panel”. Ovviamente, l’uso di questa soluzione è facoltativo: squadre come la Red Bull, valutano la possibilità di non coprirlo in modo da sfruttarlo come presa d’aria.

La sicurezza – si sa – è sempre la prima priorità. Per questo motivo, sono stati introdotti test più rigorosi fra i quali uno alla cella di sicurezza che sarà sottoposta a una prova di carico statico. Inoltre, per evitare un’eccessiva flessibilità dell’ala anteriore, quest’ultima sarà sottoposta a test di deflessione più severi rispetto a quelli attuali.

Il peso della vettura e del pilota è stato portato da 640 kg a 642 kg per compensare l’aumento di peso dei nuovi pneumatici Pirelli. Di conseguenza, è cambiata anche la distribuzione del peso della monoposto.

A partire dalla prossima stagione, sarà rimossa l’indennità relativa al momento in cui una vettura si ferma in pista dopo le qualifiche per cause di “forza maggiore”. Ogni monoposto che si ferma lungo il tracciato deve avere un litro di carburante, utilizzato come campione, più una minima quantità per poter rientrare ai box (che verrà determinata dalla FIA).

Innovazioni non solo in campo tecnico, ma anche economico.

La Red Bull, team vincitrice del campionato costruttori, dovrà pagare 500,000 dollari più 6 mila dollari per ogni punto segnato durante la stagione 2012 mentre tutti gli altri team dovranno versare una quota base da 500,000 dollari più 5 mila dollari per ogni punto segnato nella stagione 2012.

Gianluca Latina

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

22 commenti
  1. gtv916c

    8 Gennaio 2013 at 08:57

    Adesso andrà di moda il “DRS passivo” che si attiva a certe velocità “da rettilineo”. Inoltre ho sentito dire che una delle “novità” dovrebbe essere una maggiore intransigenza della FIA a chi “buca” i regolamenti. Non gli verrebbe più chiesto semplicemente di eliminare il particolare irregolare ma saranno presi dei provvedimenti. Non sono più riuscito a trovare l’articolo e quindi chiedo se qualcuno ha notizie più precise.

    • Federico Barone

      8 Gennaio 2013 at 09:07

      Credo di averlo letto anch’io. Le soluzioni illegali dovrebbero venire sanzionate e non semplicemente amnistiate e fatte eliminare per il GP successivo.

      È semplice: scommetto che non si troverà più nulla di illegale, sulle vetture 2013… 😉

    • K20™

      8 Gennaio 2013 at 13:11

      Fosse vero, sarebbe un bel passo avanti per la federazione.

    • Maxfunkel

      8 Gennaio 2013 at 18:00

      e come farà la red Bull ora????

  2. Federico Barone

    8 Gennaio 2013 at 09:05

    Il fatto che la Red Bull debba versare 1000 $ più degli altri per ogni punto segnato nel 2012 la dice lunga su cosa é la F1 attuale…

    Perchè nessuno si ribella? Sono proprio tutti così complici e corroti, in quel circus?

    A voi la risposta.

  3. gtv916c

    8 Gennaio 2013 at 09:14

    Visto che fai una questione solo sui 1000 dollari credo che non sia una norma nominativa ma derivi dall’ aver avuto una quota maggiore sulla divisione dei diritti tv da Ecclestone e che ció derivi dall’aver conquistato il titolo costruttori

  4. Raphael

    8 Gennaio 2013 at 09:48

    Vanity panel……
    Non so se fa più schifo la F1 o noi che continuiamo ostinati a seguirla come fosse una cosa seria.

    • Max Bassanet

      13 Gennaio 2013 at 11:55

      sempre meglio questo sport che il calcio falso e corrotto, e che a me mi fa schifo

  5. Turez83

    8 Gennaio 2013 at 11:17

    L’ uso del DRS in qualifica (ovunque) l’anno passato è una cosa che non ho mai capito..onestamente pensavo ad una sua totale esclusione per l’ultima sessione del sabato.Utilizzarlo nelle solo nelle prove libere (per testarlo soprattutto per motivi di sicurezza) e in gara ove consentito. Un dispositivo che è stato ideato per favorire i SORPASSI, quindi l’utilizzo in qualifica non è tanto corretto.

  6. Slauzy

    8 Gennaio 2013 at 12:08

    libertà , ci vuole più libertà! Basta con questa omologazione e con queste restrizioni, la F1 è un morto vivente!

  7. antonio

    8 Gennaio 2013 at 13:59

    e basta co ste critiche, e stiamo sempre a criticare, le cose cambiano, per alcuni in meglio per altri in peggio…sono gusti… se non vi piace la F1, dovete sapere che…molto prima del “vanity panel” hanno inventato il TELECOMANDO!

    • Nico

      8 Gennaio 2013 at 17:53

      Non ci posso credere,non credevo a quello che stavo leggendo,ma su una cosa non ho dubbi QUOTO…

  8. jack74

    8 Gennaio 2013 at 18:34

    ehm se fai 200 punti sono 1,2 milioni di euro piu i 500,000 ??? e’ un offesa per tutta la gente che la mattina si sveglia alle 4 per andare a guadagnare 800 euro se va bene…….

  9. Der Kaiser

    8 Gennaio 2013 at 22:01

    La novità che mi aspetto dal 2013 è una FIA che sanzioni come da regolamento e non regali alla Red Bull il campionato come quest’anno: memento Abu Dhabi dove la squadra doveva essere squalificata.

    • Max

      9 Gennaio 2013 at 17:54

      Non hanno squalificato la Ferrari in Germania nel 2010 era ridicolo toccare la RB

      • Max Bassanet

        13 Gennaio 2013 at 11:59

        La ferrari in germania ha fatto solo un cambio posizione dei 2 piloti e l’ha presa nel di dietro massa, con la red bull l’ha prendono nel di dietro tutti, mi pare una cosa moooooolto differente tra la ferrari e la redbull , che poi era anche una regola stupida quella dei giochi di squadra e infatti l’hanno tolta, i giochi di squadra ci sono sempre stati fin dalla prima gara di F1 e non la fa solo la ferrari (forse la ferrari non la nasconde).

      • Max Bassanet

        13 Gennaio 2013 at 12:01

        e poi è passato un anno tra il gioco di squadra della ferrari e l’illegalita rbr, si vabbe è inutile parlare con certi personaggi, bye bye.

  10. bosco

    9 Gennaio 2013 at 11:56

    Che COMUNISTI che sono alla FIA, vogliono indietro più soldi da chi ne ha ricevuti di più in premi.
    Ci provano sempre ma tanto la Redbull glielo metterà ancora in quel posto anche nel 2013 e finchè converrà poi ciao ciao ecclestone !!!

    • Max Bassanet

      13 Gennaio 2013 at 12:02

      mi sa che a prenderla è la rbr , E’ LEI CHE DEVE PAGARE NON LA FIA hhahahahha

  11. Angelus

    9 Gennaio 2013 at 21:46

    Ragazzi ma basta, chi se ne frega quanto devono pagare, sono loro a pagare, noi godiamoci lo spettacolo, basta con questo falso moralismo, a noi che cambia se devono pagare 500 mila dollari o 100 mila, se lo pagano gli sta bene così, punto.

  12. Der Kaiser

    10 Gennaio 2013 at 02:18

    Ti riferisci agli alettoni di RedBull e Ferrari o agli ordini di scuderia? Ad Abu Dhabi il regolamento NON è stato applicato. Potevi ricordare il precedente di HAM che proprio per evitare la squalifica ha parcheggiato la macchina, non rientrando ai box ma rientrando nella sanzione che comportava solo la penalizzazione. La FIA ha regalato alla Red Bull il mondiale 2012, punto e basta.

  13. giuseppe91

    11 Gennaio 2013 at 20:17

    se era disponibile in tutto il circuito in prova libera e in qualifiche doveva essere disponibile anche in gara non trovate.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Gran Premi

Il GP di Singapore secondo Brembo

Dal 16 al 18 settembre il Marina Bay Street Circuit ospita il 15° appuntamento del Mondiale 2016 di F1
Teatro nel 2008 del primo GP di Formula 1 in notturna, il Marina Bay Street Circuit è rimasto fedele all’ambientazione