F1 | Di Resta: “Spero di aver dimostrato di essere un pilota affidabile”

Il sostituto di Massa in Ungheria si è detto felice, nonostante le difficoltà, per il risultato ottenuto

F1 | Di Resta: “Spero di aver dimostrato di essere un pilota affidabile”

Un ritorno parecchio difficoltoso, un ritiro non certo esaltante, ma una sfida vinta con i propri limiti. Questo il bagaglio che Paul Di Resta ha portato via dal GP d’Ungheria, dove è stato chiamato all’ultimo momento dalla Williams per sostituire Felipe Massa.

Quella che il 31enne ha dovuto affrontare è stata una sfida soprattutto dal punto di vista fisico, visto che il pilota non affrontava una gara dal 2013. Per questo i problemi sono stati numerosi.

“È stato molto difficile – ha detto ad Autosport – certamente ho avuto dei dolori alle spalle, ma quelli più grandi sono stati ai piedi, avevo delle scarpe un po’ troppo piccole”.

Il ritiro per una perdita d’olio e i dolori non hanno però cancellato l’ottimismo dell’ex pilota, speranzoso di avere in futuro nuove opportunità e nuove carte da giocare. La sua speranza è quella di entrare a far parte del mercato piloti per il 2018.

“Non è un segreto che voglio essere su un’auto di Formula 1. Spero di aver mostrato di essere un pilota di riserva affidabile e capace di scaldare il paddock. Ho cercato di riavvicinarmi al circus nel modo più professionale possibile e di guadagnare più esperienza possibile piuttosto che buttare via tutto alla ricerca del risultato”.

In tanti hanno guardato con gioia al suo ritorno in pista, con il capo tecnico della Williams Paddy Lowe più che soddisfatto per quanto ottenuto: “In quelle circostanze, Paul ha fatto un lavoro assolutamente straordinario. C’erano molte procedure, come quelle di inizio gara o di riscaldamento delle gomme, con cui non aveva familiarità, ma ha fatto un lavoro incredibile, è rimasto fuori dai guai e ha guidato con costanza, ricevendo buoni riscontri a fine gara”.

“L’unica vera vergogna – ha ammesso Lowe – è non essere riusciti a dargli una monoposto in grado di arrivare alla fine”.

Manuel Lai

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati