F1 | Cambiano gli orari delle gare di Formula 1 2018

La domenica si inizierà un'ora e dieci minuti dopo rispetto agli orari del 2017 (14.10, 15.10, 16.10). Scampati gli incastri con il Mondiale

F1 | Cambiano gli orari delle gare di Formula 1 2018

La Formula 1 cambia gli appuntamenti con il calendario 2018: insieme alla FIA, infatti, ha rivelato gli orari di partenza ufficiali dei 21 Gran Premi del Campionato.

Ci sono due modifiche principali rispetto allo scorso anno. Prima di tutto, la domenica la gara inizierà un’ora e dieci minuti dopo rispetto agli orari precedenti (14.10, 15.10, 16.10). Alcune emittenti di solito vanno in onda proprio allo scoccare dell’ora precisa, quindi non riescono a trasmettere la tensione e l’emozione che caratterizzano i minuti prima dell’inizio di ogni Gran Premio. Grazie a questo cambiamento, infatti, i telespettatori coinvolti in questi casi riusciranno a vivere i momenti prima dello spegnimento dei semafori, si avvicineranno ai team e ai piloti e non si perderanno lo spettacolo.

Il secondo cambiamento riguarda i weekend di gara europei e quello in Brasile. Secondo quanto svelato dalle ultime ricerche e statistiche l’orario migliore sarebbe nel pomeriggio, specialmente nei mesi estivi. Di conseguenza, è stato deciso di spostare il programma di ogni sessione di un’ora per tutto il fine settimana per ciascuno di questi GP.

Altri aggiustamenti minori sono stati fatti per evitare incroci scomodi con altri importanti eventi sportivi come il Mondiale FIFA.

Gran Premio Venerdì Sabato Domenica
  FP1 FP2 FP3 Qualifiche Gara Tramonto
Australia 12:00-13:30 16:00-17:30 14:00-15:00 17:00-18:00 16:10 19:24
Bahrain 14:00-15:30 18:00-19:30 15:00-16-00 18:00-19:00 18:10 17:57
China 10:00-11:30 14:00-15:30 11:00-12:00 14:00-15:00 14:10 18:22
Azerbaijan 13:00-14:30 17:00-18:30 14:00-15:00 17:00-18:00 16:10 19:33
Spain 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 15:10 21:01
Monaco* 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 15:10 21:00
Canada 10:00-11:30 14:00-15:30 11:00-12:00 14:00-15:00 14:10 20:42
France 12:00-13:30 16:00-17:30 13:00-14:00 16:00-17:00 16:10 21:22
Austria 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 15:10 20:57
Great Britain 10:00-11:30 14:00-15:30 11:00-12:00 14:00-15:00 14:10 21:24
Germany 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 15:10 20:19
Hungary 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 15:10 20:22
Belgium 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 15:10 20:35
Italy 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 15:10 19:59
Singapore 16:30-18:00 20:30-22:00 18:00-19:00 21:00-22:00 20:10 19:03
Russia 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:00 15:00-16:00 14:10 18:04
Japan 10:00-11:30 14:00-15:30 12:00-13:00 15:00-16:00 14:10 17:30
United States 10:00-11:30 14:00-15:30 13:00-14:00 16:00-17:00 13:10 18:53
Mexico 10:00-11:30 14:00-15:30 10:00-11:00 13:00-14:00 13:10 18:04
Brazil 11:00-12:30 15:00-16:30 12:00-13:30 15:00-16:00 15:10 19:26
Abu Dhabi 13:00-14:30 17:00-18:30 14:00-15:00 17:00-18:00 17:10 17:33

* Free Practice di Giovedì

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Francesco

    1 Febbraio 2018 at 19:01

    Alcune emittenti di solito vanno in onda proprio allo scoccare dell’ora precisa, quindi non riescono a trasmettere la tensione e l’emozione che caratterizzano i minuti prima dell’inizio di ogni Gran Premio…

    Ah, beh… certo… e così la RAI, per non cadere nel tranello di arrivare allo scoccare dell’ora, cosa fa???

    NON TRASMETTERA’ MAI PIU’ NESSUN GP DI F1!!!!!

    MUA, MUA, MUA, MUA, MUA!!!!!

    GRANDI IN RAI!!!!!!!

  2. hero

    2 Febbraio 2018 at 13:11

    Se vogliono più telespettatori allora che trasmettino le gare in chiaro,a cosa serve cambiare orario ai gran premi? Mi lamentavo della follia di Ecclestone ma sti qua sono anche peggio…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Il GP d’Italia 2020 sarà a porte chiuse

Il sindaco di Monza ha inoltre annunciato la permanenza dell'Autodromo brianzolo nel Circus fino al 2025
Il Gran Premio d’Italia 2020 si svolgerà ma senza quella cornice di pubblico che lo rende un appuntamento magico. Il