F1 | Bottas elogia Hamilton: “Essere suo compagno di team è un’opportunità”

Per il pilota della Mercedes è stata una scommessa vinta: "Gareggiare contro Lewis è una grande sfida"

F1 | Bottas elogia Hamilton: “Essere suo compagno di team è un’opportunità”

Non una lotta, non una difficoltà o una penalizzazione: Valtteri Bottas è felice e orgoglioso di essere compagno di squadra del quattro volte campione del mondo Lewis Hamilton. Certo, la battaglia con l’inglese è molto impegnativa, ma il numero 77 della Mercedes lo ringrazia, perché proprio insieme a lui ha imparato molto e sa che altro ancora apprenderà dalla sua vicinanza.

“Quando Nico Rosberg ha deciso di ritirarsi, ci ha offerto un inverno molto interessante: gareggiare contro Lewis Hamilton è una grande sfida, ma è qualcosa che aspettavo. Essere accanto a Lewis è più un’opportunità che un rischio”, ha commentato Bottas. Questa è stata per il finlandese una grande opportunità: “Quando ho visto un kart per la prima volta, ho scelto di voler diventare un pilota, allora avevo sei anni”, ha continuato Bottas. Dopo alcuni anni di karting, poi, la decisione più grande: “Era molto chiaro, l’anno dopo aver gareggiato nel campionato nazionale ho avuto una pessima stagione, ero molto arrabbiato perché volevo solo vincere, quindi ho completamente cambiato la mia mentalità ed è stato a quel punto che ho capito di dover lavorare di più per vivere di questo”, ha aggiunto il finlandese spiegando come ha dovuto cambiare mentalità e approccio se avesse voluto fare carriera nel mondo dei motori. E così è stato, fino ad arrivare alla grande chance della sua carriera: nel 2018 Bottas affronterà la sua sesta stagione nel Circus. Dal 2013 al 2016 è stato in Williams, dove in realtà aveva firmato un contratto per il 2017. Ma l’improvviso ritiro di Nico Rosberg ha aperto il varco nel team di Toto Wolff e il finlandese ha colto l’occasione. E il prossimo obiettivo? “Vincere almeno un Mondiale”, ha concluso.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Raffaele1979

    16 Febbraio 2018 at 12:02

    le ultime parole di TOTO CUTUGNO!
    il Barrichello della Ferrari degli anni d’oro del mio mito e unico campione Schumacher!

  2. F1Forever

    16 Febbraio 2018 at 12:19

    Avresti anche ragione tralasciando il fatto che quando eri più veloce del compagno nelle prima gare ti hanno rallentato volutamente ,e caso strano solo dopo che il nero ha vinto il campionato sei tornato competitivo, che coincidenza hahahahhaahahah sti crucchi.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati