F1 2017 – Andy Green e Paddy Lowe preoccupati per i nuovi regolamenti

I direttori tecnici di Force India e Mercedes esprimono le loro perplessità sulle nuove regole

F1 2017 – Andy Green e Paddy Lowe preoccupati per i nuovi regolamenti

La nuova “Formula aeordinamica”, figlia delle modifiche regolamentari previste per il 2017, che prevedono un incremento sostanziale dell’aderenza delle monoposto e dell’efficienza delle appendici alari, per rendere la categoria più veloce e spettacolare, divide prima ancora di essere formalmente varata.

Come sempre, quando viene adottato un forte cambio regolamentare, c’è chi è entusiasta e chi invece è scontento. A quest’ultimo partito forse si iscrivono Force India e sopratutto Mercedes con i rispettivi direttori tecnici che hanno lanciato un piccolo allarme riguardo le conseguenze dell’aumento dei punti percentuali di carico.

“Considerate le dimensioni e la flessibilità previste per i nuovi alettoni temo che questi potrebbero toccare l’asfalto nelle curve più veloci come l’Eau Rouge” ha dichiarato Andy Green della Force India.

Il valore di deportanza previsto per il 2017 è maggiore del 30% rispetto all’attuale. Un aumento considerevole e dagli effetti imprevedibili, a sentire Paddy Lowe.

“Dobbiamo stare attenti nell’aumentare tanto la percentuale di carico aerodinamicoha avvertito il direttore tecnico della MercedesNon abbiamo mai fatto una cosa simile prima, tutte le precedenti modifiche al regolamento andavano in senso opposto, nel tenere sotto controllo i valori di deportanza”.

Antonino Rendina

F1 2017 – Andy Green e Paddy Lowe preoccupati per i nuovi regolamenti
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Alecx

    19 dicembre 2015 at 11:40

    Mi chiedo se ci sono o ci fanno. Rendere le F1 piu veloci di 5 secondi cosa c’entra con lo spettacolo??? Visivamente parlando come puo uno spettatore rendersi conto se una F1 guadagna mezzo secondo a ogni curva??

    Per anni hanno detto che non c’erano sorpasso a causa del forte carico aerodinamico, poi lo hanno ridotto, hanno messo il drs, e ora vogliono riaumentare il carico.

    Ma intervenire solo sull’aderenz ameccanica no?
    Ok allargare le gomme, ma avrei ulteriormente ridotto un po il carico.

    Riguardo il rumore dei motori mi pare che quest’anno sia notevolmente migliorato e sia piu che decente adesso.

    Secondo me nel 2017 vedremo meno sorpassi.

  2. gtv916c

    19 dicembre 2015 at 12:15

    Credo che sia l’effetto dei capricci Red Bull. La Red Bull che vince porta fans perchè è un marchio popolare negli sport estremi. Con le prestazioni che spingono sulla aerodinamica per loro sarà un vantaggio.
    Anche i contrari non stanno facendo l’interesse dello spettacolo nella formula 1 ma i propri.
    Il vero problema della serie attuale sono gli squilibri prestazionali e c’è chi (vedi mercedes) vuole mantenerli.

  3. mattias

    19 dicembre 2015 at 15:12

    insomma non va mai bene niente…

  4. Federico Barone

    20 dicembre 2015 at 10:19

    Sinceramente: vi aspettate che in un circo (perchè non lo si può definire diversamente) dove i partecipanti siedono allo stesso tavolo insieme alla federazione per deciderne le regole si possa creare qualcosa di buono?

    Il fatto è che “loro” devono decidere delle cose che permettano loro di guadagnare dei soldi, il più possibile. Della qualità dello sport (che non esiste più, ora si parla di show) interessa loro ben poco, intervengono solo minimamente quando vi sono dei segnali d’allarme (meno audience=meno dindini, a lungo temine), fingendo ed annunciando modifiche epocali. La gente ci abbocca e continua ad abbonarsi.

    Giusto sarebbe avere una federazione che fa le regole (poche, sensate e chiare) e che i partecipanti le rispettino, senza lamentarsi, nè protestare o minacciare ritiri. Naturalmente ciò necessiterebbe di una commissione “super partes” centrale, unica e valida su tutte le piste, che abbia un giudizio univoco sia sulla legalità delle vetture che sul comportamento di teams e piloti in pista ed ai box, durante le fine settimana di gara.

    Ma ciò è troppo semplice, sportivo ed antiquato.

    A proposito: io sono per “meno aerodinamica e più libertà progettuale e per competizione anche fra fornitori di pneumatici”.

  5. MS

    20 dicembre 2015 at 11:31

    Tranquilli .. Tanto se ci saranno meno sorpassi o ci sarà un team dominante (ed è ovvio che ci sarà), ricambieranno tutto nel 2018!!! Non avranno mai una stabilità … Che tristezza..
    Speriamo che mi sbaglio.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati