Dubbi di Ecclestone sul GP del New Jersey

Gli organizzatori: "Tutto procede nei tempi previsti"

La gara che si dovrebbe tenere tra un anno sulla costa davanti a New York ha problemi di finanziamenti, almeno secondo il capo della F1
Dubbi di Ecclestone sul GP del New Jersey

Bernie Ecclestone ha messo in dubbio la possibilità che la Formula Uno correrà nella prossima stagione in New Jersey, anche se gli organizzatori hanno replicato che si stanno rispettando i tempi previsti.

Il GP del New Jersey si dovrebbe tenere sulla costa antistante Manatthan e quindi avere lo skyline dei grattacieli di New York: secondo le previsioni, dovrebbe essere un circuito cittadino sul modello di Valencia. Tuttavia, ora sembra che il Gran Premio non si terrà a causa di problemi finanziari, almeno secondo il patron della F1, Bernie Ecclestone. “Non so se la corsa si disputerà, spero che tutto andrà bene. Gli organizzatori devo risolvere i problemi in merito al reperimento di alcuni dei loro fondi. Se sono pronti per il 2013 li avremo“, ha detto Ecclestone all’emittente americana ESPN. Il boss della F1 ha aggiunto che le gli organizzatori “sono in ritardo con i pagamenti iniziali e che le parti devono ancora concordare diverse parti del contratto”.

Ma mentre Ecclestone dà brutte notizie, un portavoce degli organizzatori del Gran Premio sostiene che sono sulla buona strada per partecipare alla prossima stagione di F1. “Non commentiamo il nostro rapporto contrattuale con la Formula Uno o parliamo dei suoi dettagli”, ha detto il portavoce. “Siamo in lizza per tenere una gara nel giugno 2013, con tutta la progettazione ingegneristica e la costruzione che procede con precisione nei tempi previsti. Inoltre abbiamo molte trattative in atto, e un forte sostegno in corso dallo stato del New Jersey, dalla città di New York e dalle comunità locali coinvolte. Siamo molto fiduciosi di F1 2013 Gran Premio d’America sarà un grande evento”.

Lorena Bianchi

Dubbi di Ecclestone sul GP del New Jersey
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

12 commenti
  1. Racer

    31 maggio 2012 at 09:33

    Se è come Valencia sarà una porcata.

  2. Franz Iacobelli

    31 maggio 2012 at 09:35

    Ecco bravo non mettercelo nemmeno il New Jersey, al suo posto rimettici il Messico e al posto di Valencia rimettici il (purtroppo tuo) Paul Ricard che così non deve alternarsi con SPA

  3. Robby

    31 maggio 2012 at 11:21

    • Mattia

      31 maggio 2012 at 12:04

      Anche a Montecarlo passano vicinissimi a delle costruzioni e per proteggerle da possibili detriti causati dagli incidenti ci sono delle reti molto robuste subito dopo il guard rail.

  4. AleMans

    31 maggio 2012 at 11:23

  5. MicroIce (tifoso RedBull Racing)

    31 maggio 2012 at 13:14

    Ma tornare a Indianapolis no ???

    • Mattia

      31 maggio 2012 at 13:59

      A me piaceva quel circuito (inoltre non dovrebbero fare grandi lavori di ammodernamento), ma dopo il Gran Premio del 2005 penso che siano gli americani a non voler più la Formula 1 a Indianapolis.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati