Alonso: “Ferrari correrà ancora in difesa in Malesia”

Secondo lo spagnolo ci sarà da soffrire anche a Sepang

Alonso: “Ferrari correrà ancora in difesa in Malesia”

Fernando Alonso non è ottimista in vista del GP Malesia di Formula 1. Il pilota della Ferrari ha ribadito che il team di Maranello difficilmente sarà in grado di lottare per le posizioni di vertice.

“Sono arrivato a Kuala Lumpur già lunedì scorso. Come vi ha spiegato il mio preparatore Edoardo Bendinelli è importante acclimatarsi velocemente alle condizioni estreme, soprattutto per noi europei, che ci sono in quest’angolo del mondo. Ieri, ad esempio, ho giocato a golf insieme ad Edoardo e al mio manager Luis: eravamo solo noi sul campo, nessuno aveva il coraggio di affrontare quel caldo :-)!

E’ la gara più lunga come chilometraggio ma soprattutto è la più faticosa dal punto di vista fisico: affrontarla preparati nella maniera migliore è fondamentale e, verso la fine, può anche fare la differenza in pista. Ce la sto mettendo tutta per essere pronto per questo weekend così come so che sta facendo anche la squadra, sia tutti i ragazzi che sono al lavoro nei box a Sepang – anche per loro è molto faticoso stare in queste condizioni – che tutta la nostra gente a casa a Maranello.

Correremo in difesa anche in Malesia. Non potrebbe essere altrimenti, visto che la F2012 è praticamente identica a quella che abbiamo utilizzato in Australia. Dovremo cercare di adattarla al meglio, sapendo che ci sarà da soffrire. Due i punti su cui dovremo lavorare con grande attenzione: trovare il giusto compromesso sul carico aerodinamico e il degrado degli pneumatici. A Sepang ci sono due veri rettilinei, molto lunghi e un deficit di velocità di punta si paga più a caro prezzo rispetto a Melbourne, dove i due rettifili dove si poteva usare il DRS erano abbastanza corti. Vedremo poi come si comporteranno gli pneumatici Pirelli con temperature elevate come quelle malesi. L’anno scorso arrivammo a fare quattro soste: vedremo se la situazione si ripeterà anche stavolta. Avremo le Medium e le Hard come mescole mentre lo scorso anno l’accoppiata era Soft-Hard: considerato che i quattro tipi di pneumatici Pirelli di quest’anno sono molto più vicini fra loro in termini di prestazione sul giro magari il quadro sarà differente. Già venerdì nella seconda sessione di prove libere potremo forse avere un’idea più precisa. Il “forse” è obbligatorio perché su ogni sessione, soprattutto quelle di metà pomeriggio pesa l’incognita pioggia. Non c’è altro posto al mondo – quello della Formula 1, ovvio – dove si passi dal sole accecante alla pioggia torrenziale nello spazio di pochi minuti: nemmeno a Spa c’è una variabilità così accentuata. Bisognerà tenere gli occhi aperti e il radar bene in vista sul muretto per poter gestire nella maniera migliore un eventuale cambiamento delle condizioni. Al momento le previsioni danno un’elevata possibilità di pioggia sia per le qualifiche che per le gara ma, onestamente, delle previsioni mi fido poco. L’importante è reagire prontamente e cogliere tutte le opportunità. L’unica certezza assoluta è che farà caldo. Molto caldo…”

Alonso: “Ferrari correrà ancora in difesa in Malesia”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

36 commenti
  1. AleMans

    21 marzo 2012 at 12:03

    A parte il nuovo telaio per Massa, ho letto che in Malesia la Ferrari proverebbe un nuovo sistema di sterzo per aumentare la precisione di guida e poi decidere se usarlo anche in gara.
    Stanno lavorando anche sulle sospensioni per migliorare inserimento e uscita dalle curve e gestione delle gomme.
    In Cina dovrebbero portare i primi sviluppi provvisori sugli scarichi, le fincate e la carrozzeria posteriore anche se gli sviluppi definitivi (scarichi piú avanzati) dovrebbero essere provati nei test al Mugello a maggio.

    Io pronostico prima fila (se non proprio pole) Schumacher perché con il DRS ed F-Duct la Mercedes in qualifica sará veloce. In gara prevarrano invece McLaren, Renault e RedBull.

    • luciano

      21 marzo 2012 at 14:56

      la ferrari, è ancora un cantiere aperto, ed essendo un auto completamente nuova ha molto piu margine di miglioramente rispetto alle altre.. sono sicuro che a breve riuscirà a colmare il gap almeno con la redbull… e credo che dopo barcellona sarà sicuramente a livello mclaren, anche se melburne è una pista atipica.. quindi la situazione potrebbe essere diversa da quella che è sembrata, senza contare l’ errore in qualifica di alonso, che ha sicuramnte influito parecchio…

      • superpower

        21 marzo 2012 at 18:16

        io nn capisco ncome la ferrari può pagare sulla velocità di punta sul rettilineo.il motore ferrari insieme al motore mercedes hanno 15 cavalli in più rispetto a quello renault e senza contare il fatto che il carico aereodinamico al posteriore della rossa è minore rispetto alle altre squadre di punta…nn ci credo che la williams è più veloce di una ferrari!!!!!!!

      • AleMans

        21 marzo 2012 at 19:59

        Premetto che non sono un ingegnere e quindi non voglio dire scemenze: il problema principale della Ferrari é la mancanza di carico aerodinamico al posteriore (dovuta probabilmente alla configurazione degli scarichi non ottimale rispetto agli avversari e all’eccesso di carrozzeria che distirba i flussi). Per sopperire provvisoriamente a questa mancanza di carico hanno dovuto aumentare il carico sull’alettone posteriore e questo di conseguenza porta ad una diminuzione della velocitá di punta.

        Se faranno il giusto lavoro in aerodinamica la Ferrari arriverebbe sicuramente allo stesso livello della McLaren perché la macchina è di molto migliore a quella dell’anno scorso.
        Se gli sviluppi definitivi che porteranno nella gara in Spagna non dovessero dare i frutti sperati allora sanno giá chi silurare (ogni riferimento a Tombazis é puramente casuale).

      • luciano

        21 marzo 2012 at 20:04

        @superpower il carico offerto dal diffusore, non crea problemi aerodinamici, almeno non alla macchina su cui è montato.. mentre l’ alettone, ha un certo cx(coefficente di penetrazione nell aria) che è maggiore all aumentare del carico offerto, la ferrari deve aumentare il carico dell’alettone per sopperire alla mancanza, di quello del diffusore, se, per assurdo, una scuderia riuscisse ad avere abbastanza carico dal diffusore, ti garantisco che correrebbe senza alettone…

  2. Zardoz

    21 marzo 2012 at 12:20

    Scusate l’ OT. Qualcuno mi sa dire perchè non funzionano più i voti dei commenti? Posso aggiungere commenti ma non posso votare quelli già espressi……?!?

    • AleMans

      21 marzo 2012 at 12:24

      I commenti si possono votare solo che non si vede piú subito che hai dato il voto, ma se aggiorni la pagina dopo aver votato il tup voto viene segnato.

      • Zardoz

        21 marzo 2012 at 12:28

        Ok grazie pensavo fosse un problema del mio browser. \o/

      • AleMans

        21 marzo 2012 at 12:44

        Beh, può essere… anche a me da questo problema (anche se qualche mese fa non lo faceva) e uso Chrome. Tu cosa usi?
        Provo con Firefox se da lo stesso problema…

      • AleMans

        21 marzo 2012 at 12:47

        Anche con Firefox mi da lo stesso problema.
        A chi o come bisogna segnalare il problema?

      • DarioK

        21 marzo 2012 at 13:20

        idem con Safari

      • Zardoz

        21 marzo 2012 at 16:07

        Io uso firefox ma anche se aggiorno nn vedo il numero cambiare…..

  3. angelo 84

    21 marzo 2012 at 12:59

    in spagna esordirà la versione b della f2012 secondo molti credo che in cina e bahrein si proverà già qualche componente però speriamo bene purtroppo a meno di clamorosi incidenti o problemi per gli avversari potremmo arrivare molto in ritardo in classifica speriamo di no

    • neo

      21 marzo 2012 at 13:17

      Ma non è questa la versinoe b della F2012 cioè quella con gli scarichi modificati rispetto al progetto iniziale?

      • Mattia

        21 marzo 2012 at 13:45

        Per versione B si intende un telaio nuovo e non solo dei particolari diversi.
        Ci sono voci che dicono che la Ferrari si stia organizzando con la FIA per fare il crash test a questo fantomatico nuovo telaio che potrebbe essere pronto per il Gran Premio di Spagna.

    • minideto

      21 marzo 2012 at 13:19

      Dopo i proclami prima dell’inizio dei test e dopo solo 1 gara,essere in difesa e aspettare la Ferrari B e’ veramente triste…per di piu’ vuole dire avere cannato totalmente il progetto..che squallore

    • maddalena

      21 marzo 2012 at 13:56

      Quando penso che lo scorso anno in Spagna Costa venne sollevato dal suo incarico perchè i risultati non erano sufficienti, imputando a lui qualsiasi tipo di responsabilità e che quest’anno in Ferrari sono tutti contenti di portare, forse, nuovi sviluppi in Spagna … rimango esterrefatta.

      Come esterrefatta mi lasciano i giudizi sul QUARTO posto dello scorso anno di Alonso in Australia, che era stato valutato drammatico, e sul QUINTO di quest’anno che è per loro un BICCHIARE MEZZO PIENO.

      Mi sembrano proprio FUORI COME DEI CAMMELLI!

      • minideto

        21 marzo 2012 at 14:00

        Ad oggi siamo messi molto ma molto peggio dell’anno scorso!!
        Si va bene in qualifica prendevamo 1,5 secondi da Vettel ma poi in gara si andava a qualche decimo!
        Ci mancava il guizzo per vincere ma siamo arrivati spesso a qualche secondo dalla vittoria..domenica in meno di 20 giri dopo la safety eravamo a 22 secondi!!siamo fuori..

  4. F1&Rally

    21 marzo 2012 at 13:45

    In Malesia andrà peggio che in Australia non illudiamoci..

  5. Sembee

    21 marzo 2012 at 14:13

    Per la Ferrari è un periodo duro, perchè ha perso completamente la trebisonda tecnica, e da lungo tempo ormai.
    E non è un trend che si risolve in qualche GP: devono fare una profonda ristrutturazione delle metodologie di lavoro, c’è poco da fare. E dei ruoli chiave nella squadra, a partire da Montezemolo (che ormai è un visionario distaccato dal reale che pensa solo alla terza macchina e a fare migliaia di km al mese di test, idee strampalate che vuole solo lui) e Domenicali.

    • minideto

      21 marzo 2012 at 14:25

      Il problema di Montezemolo che sta pensando ai treni e alla politica…

  6. Beppe (tifoso Redbull)

    21 marzo 2012 at 15:31

    Alonso non è mai stato un pilota che parla senza alcun motivo di fondo.
    C’è da considerare che siamo solo all’inizio della stagione quindi c’è tempo per recuperare; io non la metterei in maniera così tragica in fondo il team non ha progettato una nuova Brabham BT55 estremamente rivoluzionaria.

    Beppe

    • luca

      21 marzo 2012 at 20:37

      ma lo volete capire che alonso non sa sviluppare la macchina è andato bene solo il primo anno quando la macchina era già progettata seguendo le idicazioni di kimi e massa poi sguendo le sue indicazionni solo passi indietro un vero disastro è un incapace

  7. Raffaele

    21 marzo 2012 at 17:27

    In Malesia Ferrari verrà doppiata, o quasi.

    • Slauzy

      22 marzo 2012 at 03:14

      sììì, che bello! ho già preso lo spumante per festeggiare la sua disfatta! Sarà sicuramente doppiato, come dici tu! E come la pensano tutti gli altri, ovviamente.

  8. Beato te contadino

    21 marzo 2012 at 17:50

    per la ferrari si mette male: su una pista vera come in malesia purtroppo temo che alla fine dei rettilinei anche alonso e non solo il solito massa verra’ superato alla grande da almeno 4 vetture rb e mac laren e forse andranno piu’ lenti delle mercedes.O santo John Barnard perche’ abbiamo il tomba.sys al posto tuo?tu si che eri anche meglio di newei 20 e piu’ anni fa…ora alla ferrari il piu stupido ingegnere Fiat non potrebbe fare peggio di quello che fanno oggi….

    • minideto

      21 marzo 2012 at 17:57

      Ormai si deve sperare nella pioggia non tanto perche’ la Ferrari va meglio,perche se e’ instabile sull’asciutto figuriamoci nell’umido-bagnato,ma semplicemente perche’ ci sono piu’ prabilita’ di situazioni strane…depresso.

      • Giacomo

        21 marzo 2012 at 18:23

        si ma una pioggia acida 🙂

  9. VITO

    21 marzo 2012 at 18:39

    Mi sembra di rivivere quel maledetto periodo che va dal’86 al 95,gli argomenti sono quelli,la confusione e la consapevolezza di essere lontani,ma molto lontani dalle scuderie più forti,
    che tristezza

    • I

      21 marzo 2012 at 23:18

      Già ma quello era il periodo dominato da The Magic, il prototipo del pilota di F1 evoluzione 2.0.

  10. xer

    21 marzo 2012 at 19:09

    okay, in Cina verificheranno con il fornitore se la macchina è coerente con ciò che hanno chiesto…

    Vista così, mi sembra un’auto comprata dai CINESI!

  11. Polemiche Blog

    21 marzo 2012 at 20:19

    Una cosa non manca alla Ferrari: LA CONFUSIONE + TOTALE. Briatore arriva presto!!!

  12. Deinonico

    21 marzo 2012 at 20:32

    Secondo me la Ferrari farà fatica non solo in Malesia ma in tutto il resto del campionato, non credo recupererà fino al livello della McLaren e della Red Bull, probabilmente si tratta di un progetto sbagliato che non ha possibilità di emergere. Forse si potrà arrivare a essere 3a forza tranquilla su Mercedes e Lotus, ma anche questo non è detto.

  13. Joblack

    21 marzo 2012 at 22:08

    Io credo che la Ferrari possa risolvere i problemi di progetto e presentarsi in Spagna con una macchina decente. Il problema è che purtroppo le altre squadre non staranno ferme nello sviluppo, tipo la RB che sicuramente affinerà la soluzione del soffiaggio, e anche la McL andrà avanti con modifiche già programmate. Il rischio è che in Spagna vedremo una nuova Ferrari ma non saremo i primi della classe. Se ciò avvenisse la stagione sarebbe nuovamente perduta.

  14. F1&Rally

    21 marzo 2012 at 22:14

    Alonso lotterà per il mondiale piloti, devono dargli solo mezza macchina, lo faranno?
    Sono tutti più vicini quest’ anno e al vertice si toglieranno punti a vicenda, per me il mondiale si decide all’ ultima gara, contendendoselo in tanti, ne sono sicuro.
    Per il costruttori è come sognare il paradiso..

  15. Slauzy

    22 marzo 2012 at 03:20

    Questa è la zona riservata agli indovini. Vediamo, come posso dare il mio contributo: io vedo nella palla di vetro una ferrari in rimonta, dalla spagna in poi. Vedo la defenestrazione di Massa, e l’arrivo di Perez. Mah! Non sono poi così sicuro, come i veri indovini di professione!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati