Vitaly Petrov sarà penalizzato di cinque posizioni nel Gran Premio d’India

Vitaly Petrov sarà penalizzato di cinque posizioni nel Gran Premio d’India

A Vitaly Petrov è stata comminata una penalità per l’incidente che ha causato, coinvolgendo il pilota della Mercedes GP, Michael Schumacher, nel Gran Premio di Corea.

Il pilota della Renault era in battaglia con Fernando Alonso nel lungo rettilineo del tracciato di Yeongam, in seguito alla prima serie di pit stop. Il russo è arrivato lungo alla Curva 16, facendo sbagliare anche il pilota della Ferrari. I due sono arrivati troppo veloci: Alonso è riuscito ad evitare le monoposto più lente davanti a lui, mentre Petrov, senza via d’uscita, si è scontrato con l’ala posteriore del tedesco Schumacher. Entrambi i piloti sono stati costretti al ritiro.

Petrov è stato convocato dai commissari dopo la gara e, in seguito ad un’indagine, è stato deciso di infliggergli una penalità, che prevede la retrocessione di cinque posizioni nella griglia di partenza del prossimo Gran Premio d’India.

Alessandra Leoni

Vitaly Petrov sarà penalizzato di cinque posizioni nel Gran Premio d’India
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

106 commenti
  1. pecos64(tifoso williams)

    16 ottobre 2011 at 22:00

    Petrov ha effettivamente fatto più che una scorrettezza uno sbaglio.
    Ora si può discutere di tutto, che sbagli troppo, che sia un raccomandato, ecc.ecc. Ma si deve ricordare alcune cose:
    Petrov non sarà un fulmine di guerra, ma si è trovato a gestire un team che invece aveva programmato la prorpia stagione con un primo pilota quale Kubica. Non si è trovato in una situazine semplice, con una squadra che da metà campionato a tirato i remi in barca, ed ha retto alla concorrenza di pilti più esperti di lui quali Heidefeld, e più inutilmente blasonati ( o raccomandati ) come Bruno Senna ( del quale evito di fare qualunque commento in memoria e rispetto di Ayrton ).
    A fien di tutto questo c’è da chiedersi se l’errore sia giusto penalizzarlo al pari della scorrettezza. Hanno ambedue un finale identico ma hanno una notevole differenza di intenti. Si dice che le regole sono giuste perchè in un mondo senza regole vince solo il più forte. ma nella F1 non dovrebbe appunto vincere il più forte. Secondo me ora ci sono troppe regole, ma scusate a Hamilton a Montecarlo quando ha fatto fuori Maldonado allo ra cosa dovevano fare. Vogliamo lo spettacolo, i sorpassi le lotte stile Villeneuve ed Arnoux nel 1979, ma oggi avrebbero squalificato tutti e due!!!!!

  2. LUCA BORGNA

    17 ottobre 2011 at 09:48

    Stanno correndo e sbagliano…c’e’ chi la fa piu’ grossa…MA PERCHE’ OFFENDERE???

    • Super Vettel

      17 ottobre 2011 at 17:11

      infatti hanno dato del c…..e a Petrov e al nonno cosa gli avrebbe dovuto dare per tutte le cappelate fatte in carriera .

      • MrSchumi71

        17 ottobre 2011 at 21:57

        ………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

      • 91.

        18 ottobre 2011 at 14:27

        @supervettel
        a nome di tutti i tifosi di vettel togliti quel nickname, devi ancora crescere e imparare, e vettel un tifoso come te non se lo merita proprio.
        A tanto per svegliarti un attimo…
        Vettel e amico e s ispira e ammira proprio schumacher! Capito? ci sei?
        Non devi andare adosso a schumacher..se non ci e stato con te è semplicemente perche lui non e finocchio. dai su troverai qualcuno prima o poi.

  3. Ivan91

    17 ottobre 2011 at 16:03

    Ci credete che io non guardo più una gara di F1 da quando hanno mandato via Heidfeld? cioè non è che lui fosse un grandissimo pilota ma essere mandato via senza un vero motivo (viste le prestazioni di cacca di Senna e Petrov) a me fa rabbia!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati