Vettel: “Non importa aver perso il titolo di più giovane vincitore di un GP”

Verstappen ha battuto il record detenuto dal tedesco dal 2008

Vettel: “Non importa aver perso il titolo di più giovane vincitore di un GP”

Con il successo ottenuto in Spagna domenica scorsa il 18enne Max Verstappen è diventato il più giovane vincitore della storia della F1 e il primo a battere il record detenuto dal 2008 da Sebastian Vettel, salito sul gradino più alto del podio a Monza con la Toro Rosso a 21 anni e 73 giorni.

“Non mi dispiace aver perso il primato. Era ovvio che un giorno sarebbe accaduto” – ha filosofeggiato nel post gara il tedesco della Ferrari interrogato sulla questione.

Ricordando in seguito quel noto Gp italiano conquistato sotto il diluvio il pilota di Heppenheim ha detto: “Ero talmente contento di aver tagliato il traguardo davanti a tutti che neppur pensavo alla mia età. Anzi ritengo che sia una cosa davvero poco importate in questo sport”.

“Alla fine anche Schumacher ha corso fino a 43 anni, mentre Raikkonen ne ha 36 e continua ad essere veloce. Un paio di settimane fa ne parlavo con Stirling Moss. Lui si è ritirato abbastanza giovane ma avrebbe potuto benissimo correre ancora a lungo. Oggi poi che le monoposto sono più semplici da guidare…”.

Chiara Rainis

Vettel: “Non importa aver perso il titolo di più giovane vincitore di un GP”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. kimi-kimino

    19 maggio 2016 at 15:00

    Anche Vettel aveva avuto una gran fortuna in quel gp…però senza la buona sorte in questo mondo non si va da nessuna parte.

  2. Aanto

    19 maggio 2016 at 15:08

    Verstappen ha vinto. Ora viene lq parte peggiore: confermarsi campione.

  3. voicelap

    20 maggio 2016 at 05:37

    Kimi-Kimino,non sono tifoso di Vettel ma pero sinceramente non ricordo grossi colpi di fortuna a Monza 2008. In questo gp di Barcellona nel caso di Verstappen il piu grosso colpo di fortuna son le due Mercedes che si sono eliminate (senza quello sarebbe prob arrivato 3o, gran risultato a prescindere), a Monza 2008 Vettel parti in pole e fece tutta la gara davanti. Insomma,forse l’unica fortuna x Vettel furono le condizioni meteo, però in gara sono uguali per tutti

    • kimi-kimino

      20 maggio 2016 at 15:40

      Si certo ma la pole fu condizionata dalla pioggia…Hamilton massa e Raikkonen erano partiti indietro perché si era messo a piovere quando erano usciti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati