Una sentenza che non fa alcuna chiarezza

Una sentenza che non fa alcuna chiarezza

Il testo integrale della decisione della Corte d'Appello Internazionale della FIA sul caso benzine, e' disponibile su richiesta presso la segreteria della stessa federazione. Leggendolo neanche troppo fra le righe, si evince che la parola fine al mondiale piloti 2007 non e' arrivata affatto per un chiarimento delle regole, ma semplicemente per la “non ammissibilita'” dell'appello McLaren per vizi di forma.

In sostanza, non si sono definiti in nessun modo quali parametri utilizzare per l'applicazione del regolamento sulla differenza termica fra carburante immesso e temperatura ambientale, e di questa vacanza regolamentare si sta preoccupando anche Mario Theissen, direttore di BMW Motorsport: “Sono ovviamente soddisfatto che la vicenda si sia chiusa nel senso in cui ci aspettavamo. Tuttavia, pur essendo risultato abbastanza evidente che il regolamento stabilisca una differenza molto precisa per quanto riguarda la temperature, non definisce affatto come e quando i due punti di riferimento debbano essere presi” – ha dichiarato Theissen ad autosport – “Si tratta di un problema che dal mio punto di vista non dovrebbe andare alla Corte d'Appello, ma al Gruppo Tecnico di Lavoro, affinche' i responsabili tecnici forniscano una chiara normativa su come comportarsi in futuro”.

(g.07)

Una sentenza che non fa alcuna chiarezza
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati