Sebastian Vettel: “La Ferrari è speciale, risultati oltre ogni aspettativa”

Il pilota tedesco ammette che nel 2014 è arrivato anche a dubitare di se stesso

Sebastian Vettel: “La Ferrari è speciale, risultati oltre ogni aspettativa”

Sebastian Vettel, tre vittorie quest’anno e secondo posto temporaneo in classifica iridata, ha rilasciato una lunga intervista al sito ufficiale della Formula 1, parlando a cuore aperto di se stesso e della Ferrari.

Il pilota tedesco, geloso della sua privacy (“Sono uno sportivo famoso, ma anche un privato che ha bisogno dei suoi spazi“), ha parlato della Red Bull e del passaggio alla Rossa, ammettendo che il 2014 non è stato un anno facile.  

“Nessuno poteva prevedere che la Red Bull si trovasse in una tale difficoltà, ma sono certo che non lasceranno la F1 – ha affermato Vettel – Per quanto mi riguarda con loro ho trascorso anni bellissimi, nei quali ho vinto tanto e serbo un gran ricordo, ma il 2014 non è stata una stagione facile. Ammetto di aver iniziato anche ad avere dei dubbi su di me, una cosa umanissima, che può capitare quando non riesci a correre come sai fare e come vuoi. Ho capito che avevo bisogno di cambiare. In realtà con la Ferrari ero in contatto da tempo, aspettavo solo il momento giusto per fare questo passo”.

Un passo che è stato quello di un “bambino che si è ritrovato in un negozio di caramelle” come Seb ama ripetere, perché la Ferrari non è una squadra qualsiasi, è la Scuderia, un qualcosa di speciale:

«La Ferrari è la più grande di tutte le squadre. E’ sempre stata presente in F1, qui si respira la storia, questa squadra ha qualcosa di speciale, di eccezionale – ha continuato Sebastian – Non fatemi fare confronti con la Ferrari di Alonso, io ho trovato un ambiente molto familiare, gli italiani hanno qualcosa di speciale. Non posso sapere però come era la Ferrari negli anni scorsi, la squadra è cambiato tantissimo, a tutti i livelli. La cosa fondamentale è che adesso c’è una grande atmosfera. Io e Kimi siamo felici con la squadra e viceversa, e questo aiuta a vincere. Arrivare qui è stato un vero sogno diventato realtà, e sinora il primo anno è stato sorprendente. D’altronde quando sono entrato in Ferrari non c’erano garanzie di risultati, ed è bello vedere quello che siamo riusciti a fare”.

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati