Sauber: Obiettivo “zona punti” in Malesia

Dopo un inizio negativo a Melbourne, il team vuole rifarsi in Malesia

Sauber: Obiettivo “zona punti” in Malesia

I due piloti della Sauber ci parlano della pista di Sepang, sede della seconda tappa del Mondiale 2013 di Formula 1. L’obiettivo per il team svizzero è la zona punti con entrambe le vetture.

Nico Hulkenberg: “Rispetto a Melbourne, la pista in Malesia ha caratteristiche diverse. E’ una pista veloce con lunghe curve ad alta velocità, che dovrebbe essere adatta alla nostra vettura. La Malesia è sempre una sfida per i piloti a causa delle alte temperature e l’umidità. Infine vi è sempre la possibilità di pioggia, che può essere interessante, soprattutto all’inizio della gara.”

Esteban Gutierrez: “Con l’esperienza di una gara completa a Melbourne, ora posso vedere dove posso migliorare come pilota e dove possiamo migliorare come squadra. Sepang è una pista buona, che conosco dalla GP2. Ora sono impaziente di guidare con una vettura di Formula uno.”

Tom McCullough, responsabile ingegneri di pista: “Il circuito di Sepang è un tracciato ad alta velocità, e non vediamo l’ora di vedere come si comporterà la Sauber C32. Il circuito è tecnicamente impegnativo, perché ci sono anche due lunghi rettilinei che richiedono una macchina efficiente e anche diverse curve a bassa velocità. Le caratteristiche del circuito e le temperature in genere elevate, inoltre, sono una vera sfida per gli pneumatici, ed è per questo che Pirelli porterà le mescole media e dura. Il tempo può anche svolgere un ruolo significativo durante il weekend di gara sotto forma di pioggia nel tardo pomeriggio molto comuni in Malesia. Il nostro obiettivo per la gara è quello di finire con entrambe le vetture in zona punti. “

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati