Red Bull: Beitske Visser prima donna nello junior team

La diciottenne olandese correrà in ADAC Formel Masters

Red Bull: Beitske Visser prima donna nello junior team

La Red Bull ha ingaggiato un pilota donna per il suo famoso junior team. La diciottenne olandese Beitske Visser ha vinto due gare nel 2012 e correrà nella categoria ADAC Formel Masters nel 2013 con l’appoggio della compagnia austriaca.

La Visser è la prima donna ad entrare nello junior team Red Bull. A capo del programma di sviluppo per giovani piloti c’è Helmut Marko che a febbraio aveva dichiarato che Danica Patrick non aveva fatto abbastanza per attirare l’attenzione della Red Bull.

“Cerchiamo i piloti sulla base delle prestazioni, non sulle dichiarazioni” aveva detto.

Dal vivaio Red Bull sono usciti Sebastian Vettel, Jean-Eric Vergne, Daniel Ricciardo, Jaime Alguersuari e Sebastien Buemi.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

34 commenti
  1. Maxfunkel

    8 Aprile 2013 at 12:18

    Marko Marko, ma perchè per correre con voi devono avere tutti lo sguardo da invasati bombati di caffeina???
    Ma l’avete vista? mammamia fa quasi paura, sembra che abbia visto Helmut Marko nudo ah ah ah.
    Scherzi a parte, Marko ha rifiutato Danica Patrick? non aveva fatto abbastanza per attirare l’attenzione della Red Bull? beh se una gran bella fanciulla come Danica, che inoltre è velocissima e vincente non attira l’attenzione della Red Bull, le cose sono due: o ragiona troppo con la sua testa e a certa gente da fastidio (vero Vettel-Marko-Mateschitz?) oppure non è negli standard di vincente scorretto a tutti i costi tipico del loro modo di agire e pensare

    • mattia

      8 Aprile 2013 at 12:40

      Senna, Schumacher, Prost, Alonso:
      CAMPIONI ASSOLUTI di CORRETTEZZA e LEALTA’ SPORTIVA!!!

      😉
      Ma ci sei o ci fai??

      • Maxfunkel

        8 Aprile 2013 at 13:42

        sempre meglio del tuo caro “leoncino” vero?

      • Maxfunkel

        8 Aprile 2013 at 13:45

        Mattia, dovremmo chiamarti “Zerbia”…che zerbino che sei.

  2. anonima tifosa vettel

    8 Aprile 2013 at 12:20

    Arrivano le donneeee in F1 prima o poi… Certo che vedere una donna che svernicia un pilota top,fa un certo senso. 😉

    • mattia

      8 Aprile 2013 at 12:36

      @ anonima

      Siiii!!! Bellissima notizia!!!
      Non vedo l’ora che arrivi una donna in F1, magari proprio in RED BULL (al posto di quell’ insulso cangurotto senza palle!!)

      Una ragazza veloce e tosta avrebbe sicuramente più manico e più palle di lui, e sarebbe CERTAMENTE PIU’ leale verso il proprio compagno (pensiamo al GP Brasile 2012)

      Forza Beitske!!!
      😉

      • Maxfunkel

        8 Aprile 2013 at 13:43

        ah ah ah così Vettel piange perchè la donna non lo lascia passare ah ah ah
        ueeeeeeeeeeeeeeeeeeeee ueeeeeeeeeeeeeeeeeeee ueeeeeeeeeeeeeeeeee

      • Francesco_Iceman

        8 Aprile 2013 at 13:47

        mattia sei veramente una “persona” scostumata.
        ogni tuo commento contiene o insulti o parole volgari.
        vorrei vederti a te guidare al posto di quell'”insulto cangurotto” come lo definisci.
        probabilmente tu non sai nemmeno partire con una macchina normale

      • mattia

        8 Aprile 2013 at 13:56

        Ehi Uomo di ghiacco…

        Prima di interagire con me pregasi togliere dal freezer quell’unico neurone che c’hai in testa e scongelarlo per bene!!!

        hi hi hi hi hi hi hi hi hi
        Balordo!!!
        😉

      • mattia

        8 Aprile 2013 at 13:58

        Ehi Francesco Uomo di Ghiaccio…

        Prima di interagire con me pregasi togliere dal freezer quell’unico neurone che c’hai in testa e scongelarlo per bene!!!

        Hi hi hi hi hi hi hi hi hi
        Balordo!!!
        😉

      • Francesco_Iceman

        8 Aprile 2013 at 14:26

        ti piacerebbe a te avere anche 1 solo neurone eh.
        offendere da dietro una testiera è sintomo di debolezza pivello!!

      • mattia

        8 Aprile 2013 at 16:29

        E’ un tuo problema se la verità ti offende…
        Io ho soltanto descritto lo stato delle cose
        😉
        Il fatto che certe persone siano senza cervello non lo scopro certo io, è una verità antica come il mondo.
        Ti potrei fornire il nominativo di un valido neuropsichiatra, se ci vai con frenk e susan magari vi fa lo sconto-famiglia..
        😀

      • Ric

        8 Aprile 2013 at 17:50

        Esprimere tutto il disappunto per certi commenti, parlo di quelli di MaxF e Mattia, comporterebbe una lunga disamina sulle miserie che affligge certe anime.
        Sotto questo profilo considero un vero peccato che nei post venga vietato l’uso del turpiloquio, esistono termini che coagulano in se stessi tutta la riprovazione e la considerazione che certi individui meritano.
        Me ne viene in mente uno che comincia con testa.

      • Maxfunkel

        8 Aprile 2013 at 18:50

        Ric stai calmo che è meglio va….
        il tuo commento meriterebbe il turpiloquio che invochi… non ho miserie stai tranquillo, semmai mi fa ridere che certe persone si permettano di offendere gli altri che scrivono qui, invece di fare satira come penso di fare io… se i miei commenti ti offendono ti prego perdonami, ma certamente penso che leggere i post con ironia sia una “dote” che molti qui dentro non hanno più.

      • Ric

        8 Aprile 2013 at 20:48

        I tuoi commenti non mi offendono, figurati, ma forse potresti fare ironia in modo più raffinato. Sottolineo che se in questo forum c’è una parte che spara sempre e comunque a zero su tutto, questa parte è dipinta di rosso.
        Dire che qualcuno non ha le palle più che ironia mi sembra un giudizio, discutibile ma sempre un giudizio.
        Dato che è un forum per appassionati di F1 e non di comarelle pettegole forse sarebbe il caso ci si limitasse a discutere di meccanica, aerodinamica e tutto ciò che ruota attorno all’auto, piuttosto che all’uomo.
        Sempre che ci si senta in diritto di giudicare un uomo a meno che il suo comportamento non contrasti palesemente con le norme della pista o dell’eleganza (Vettel docet)

      • ale

        8 Aprile 2013 at 21:56

        uè..ma quanti anni avete?

    • Maxfunkel

      8 Aprile 2013 at 13:44

      il primo sarà Vettel in Red Bull se questa ci finisce insieme ah ah ah
      poi ti voglio vedere come la loderai ancora ….
      QUA QUA QUA Beitske Visser QUA QUA QUA

      • Maria

        8 Aprile 2013 at 22:40

        Maxfunkel puoi dire quello che vuoi ma se tu credi che questa sia ironia mi sa che hai dei problemi psicologici ed anche gravi 😉

      • Maxfunkel

        9 Aprile 2013 at 18:28

        ah i problemi li avrei io? a me sa che i problemi psicologici li hai tu che auguri agli altri di uscire di pista, ti premetti di offendere gli altri terminando a sfottò con i tuoi “simpatici” smiles e poi se qualcuno dice qualcosa per ironizzare come fai tu,beh, allora siamo tutti malati vero? FATTI CURARE TU CHE E’ MEGLIO.

      • Maxfunkel

        9 Aprile 2013 at 18:30

        DEVI IMPARARE ANCHE A SUBIRLA L’IRONIA TESORO… NON SOLO A FARLA… e poi permettimi la tua ironia, quando auguri ad Alonso di uscire di pista o andare a sbattere, è proprio da MALATA MENTALE,quella si…

      • mattia

        10 Aprile 2013 at 01:14

        Mi piacerebbe vedere la tua faccia da beota con quei begli occhioni azzurri…
        qualora la ragazza sbarcasse in F1 e mangiasse il riso in testa al PARACUL-ALO!!!
        Sarebbe una goduria GALATTICA vedere tutti voi ULTRAS alonsiani del caxxo mentre CREPATE di rosikamento…

        Già ora siete al limite della crisi di nervi, figurarsi dopo altri 3-4 anni di DISFATTE…
        ;-D
        😀

      • mattia

        10 Aprile 2013 at 01:22

        @Maria

        Gentile Maria…
        guarda che, nonostante tutto, Max Telefunken è uno di quelli messi meno peggio…
        Pensa agli altri membri(nel senso di caxxoni) del celebre club degli imbecilli!!
        Hai presente da quali preclari esponenti è composto??
        Ogni ulteriore commento al riguardo è ovviamente superfluo!

        😀

      • Maxfunkel

        10 Aprile 2013 at 18:43

        @Mattia
        sei proprio una persona di pochi argomenti, se in ogni post che scrivi non riesci mai ad evitare di scrivere parole offensive e parolacce malcelate… e poi le tue battutacce su Susan sono proprio di cattivo gusto… io non sono un ultras Alonsiano, sono un TIFOSO FERRARISTA, ne sono orgoglioso, e il beota lo rimando al mittente che forse non sa nemmeno cosa significhi, in quanto i tuoi post sono indice di essere così. Io a differenza tua RISPETTO chi lo merita, i tifosi di tante altre scuderie e perfino quelli della tua (pochi ma ci sono), mentre gente della tua schiatta, che sa solo offendere in un modo da bambino, meriterebbe di non essere nemmeno degnata di una risposta…. Npon ti preoccupare, c’è chi già apprezza i miei occhi azzurri, non ho bisogno del tuo giudizio, cerca qualche altro uomo sarai più fortunato.

      • mattia

        11 Aprile 2013 at 00:02

        Caro Max Telefunken

        Premesso che della tua zozza faccia e dei tuoi occhioni belli nun me po’ fregà de meno…
        …non ti preoccupare che io riesco a distinguere un signorile imbecille come te dagli altri poveri dementi, sterco umano,
        con le zucche piene di vuoto pneumatico!!
        😉
        Mutismo e rassegnazione!!!
        🙂

    • Roberto

      Rob-iceman

      8 Aprile 2013 at 16:50

      Anonima, ti informo che le donne sono già arrivate in passato a correre in F1 e ti informo che ci fu anche un italiana che non andava niente male, infatti fu l’unica donna a vincere un GP: Lella Lombardi… Farsi un po’ di cultura io direi che sia il minimo se si ama davvero uno sport…

      • anonima tifosa vettel

        8 Aprile 2013 at 17:13

        Ma io parlo di adesso non del passato.(del presente del futuro)con i piloti che oggi ci sono in pista.Vedere un Alonso sverniciato da una donna e’ una gioia vedere un Vettel superato un po’ meno 😉 ps.comunque sono un po contraria a portare le donne in F1,ho capito che fra donne e uomini c’e’ parita’ma stiamo arrivando al punto che l’uomo non conta piu’ nulla.per me l’uomo deve essere il pilastro la parte piu’ forte ed e’ giusto che certe cose siano lasciati a loro.(lo so,sono fuori di testa ma io la penso cosi’)

      • Maxfunkel

        8 Aprile 2013 at 18:53

        Adesso evitiamo di iniziare un penoso e inconcludente dibattito sulla parità o meno dei sessi… personalmente non ho nulla in contrario sulle donne in ogni luogo di lavoro, basta che godano degli stessi diritti degli uomini.
        p.s. Anonima se non ci infili Alonso nei tuoi post muori vero?

      • Maxfunkel

        8 Aprile 2013 at 19:02

        Rob devo correggerti, Lella Lombardi non vinse un GP, il suo miglior piazzamento fu un 6 posto nel gran premio di Spagna del 1975 dove guadagnò mezzo punto in quanto il GP fu interrotto a metà corsa a seguito di un tragico incidente occorso a Rolf Stommelen, che costò la vita a 4 spettatori.

  3. Maxfunkel

    8 Aprile 2013 at 18:58

    le donne in Formula uno furono 5 fin’ora:
    Maria Teresa De Filippis, che erordì nel Gran Premio del Belgio del 1958, su una Maserati. Soprannominata Pilotino, nel 1958 disputò 4 Gran Premi (Belgio, Monaco, Portogallo e Italia). Suo miglior risultato fu il 10º posto al gran premio del Belgio, a due giri dal vincitore Tony Brooks su Vanwall. La vettura era una Maserati 250 F. Nel 1959 disputò le qualifiche al Gran Premio di Monaco al volante di una Behra-Porsche. Abbandonò la carriera dopo la morte per incidente di Jean Behra avvenuta al Gran Premio di Germania,[1] titolare della scuderia e suo amico che in quella gara l’aveva sostituita all’ultimo momento, anche utilizzando la vettura con la quale avrebbe dovuto correre lei.
    Nella storia dei Gran Premi di F1, oltre alla de Filippis, altre quattro donne hanno tentato di gareggiare: tre non passarono le qualificazioni, la britannica Divina Galica nel 1976 con la Surtees e nel 1978 con la Hesketh, la sudafricana Desiré Wilson nel 1980 con la Williams e infine l’italiana Giovanna Amati nel 1992 con la Brabham, che fu anche, a tutt’oggi, l’ultima donna a partecipare ad un Gran Premio di Formula 1.

    L’unica che entrò in zona punti fu Lella Lombardi nel Gran Premio di Spagna del 1975, funestato dal tragico incidente occorso a Rolf Stommelen, costato la vita a quattro spettatori, interrotto a metà corsa quando si trovava in 6ª posizione. I commissari le assegnarono quel mezzo punto in classifica destinato a passare alla storia.

  4. ale

    8 Aprile 2013 at 21:52

    boia ora arrivano anche le FIE

  5. maxxi60

    9 Aprile 2013 at 11:28

    Nei kart ,questa ragazzina ha sverniciato piloti figli d’arte tipo verstappen o lammers , e piloti campioni del mondo tipo Argdigo.

    • anonima tifosa vettel

      9 Aprile 2013 at 12:27

      Che e’ fortissima non ci piove,veloce e fredda ha stoffa e su di lei non sono solo puntati gli occhi RB.ps piu’ la guardo piu’ mi sembra una ragazzina di 14 anni,ha un espressione seria ma fa tenerezza

  6. Federico Barone

    9 Aprile 2013 at 20:27

    Le olandesi hanno stoffa, come Laura Dekker.

  7. Federico Barone

    9 Aprile 2013 at 20:32

    Una fotografia sicuramente più attuale (non che sia di vitale importanza, è solo per informare…):

    http://i.data.motorsport-xl.de/srv/thumbs/sr/575×383/content/News-Images/2012/ADAC_Formel_Masters/eca0-visser_osl_01.jpg

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati