Mosley conferma l’opposizione a News Corp

Mosley conferma l’opposizione a News Corp

Bernie Ecclestone è ritornato al suo tipico humor e immagine di invincibile quando gli si è stato chiesto in Turchia se ha paura che la Formula Uno gli scivoli dalle mani.

Intervistato dal giornale Bild am Sonntag, alla domanda se fosse preoccupato di dover abbandonare molto presto il suo ruolo di figura più potente attualmente presente nel paddock, Ecclestone ha risposto semplicemente: “Sì”.

A chi gli ha domandato perché, l’ottantenne britannico ha risposto al giornale tedesco: “Perché non potrò svolgere il mio lavoro quando sarò morto”.

In un’altra intervista a Bloomberg, Ecclestone indica di non riuscire a comprendere gli interessi dei nuovi investitori, e dell’azienda Exor collegata alla Ferrari, dal momento che gli attuali proprietari della F1, CVC, non sono interessati a vendere.

Inoltre ha rivelato: “C’è stato l’interesse di altri investitori per molto tempo”, aggiungendo che la CVC potrebbe lasciare solo in presenza di una offerta “davvero enorme”.

Il presidente della FIA Jean Todt, domenica ha confermato che la Federazione ha il diritto di veto sulla vendita.

Ecclestone ha commentato: “Io non ho il diritto di veto; potrò soltanto lasciare”.

Curiosamente, un mediatore della vicenda potrebbe essere il predecessore di Todt, Max Mosley, il quale ha soprannominato il diritto di veto “Clausola Don King ” poiché il famoso promoter della boxe non sarebbe un adeguato proprietario per questo sport.

Riguardo al proprietario della F1, “avere una persona corretta e competente”, ha dichiarato Mosley a Bloomberg. “Dal mio personale punto di vista, non credo che loro saranno persone corrette”, riferendosi a News Corp.

Il principale problema di Mosley nei confronti di Rupert Murdoch, si riferisce alla pubblicazione delle foto sul News of the World, di proprietà dello stesso Murdoch, nelle quali veniva ritratto un festino nazista, con protagonista Mosley, ma anche per lo spionaggio informatico dei telefoni cellulari delle celebrità.

“Queste cose sono chiaramente illegali”, ha detto Mosley.

I portavoce di News Corp hanno rifiutato di commentare le dichiarazioni di Ecclestone e Mosley.

Antonio Falbo

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

6 commenti
  1. massj

    9 Maggio 2011 at 15:37

    Devo dire di essere d’accordo con Mosley e con Ecclestone. Non penso che Murdoch possa essere un buon proprietario della F1, anche se ci fosse Exor, che di fatto sarebbe la capofila degli interessi della FOTA, o almeno delle scuderie principali, ovvero Ferrari, McLaren e Mercedes e forse Red Bull.

  2. PaoloF

    9 Maggio 2011 at 17:01

    Se io fossi stato beccato a farmi frustare il culetto da una pornazista, non solo non mi farei più vedere, ma toglierei anche gli specchi in casa per non vedermi più da solo.
    Invece quel qualcuno, da pure giudizi sulla correttezza degli altri, brutto vecchiaccio depravato.
    Bell’avvenire per la f1, in mano a 2/3 ottantenni.

  3. Frenk

    9 Maggio 2011 at 21:32

    Poveri Ecclestone e Mosley!
    Nel 2012 scadrà il patto della concordia,e se i teams volessero decidere in tal senso si creerebbe un campionato non parallelo, ma alternativo,e voi avreste per le mani un bel pugno di mosche!
    Altro che pretese del menga!
    Se poi vogliamo migliorare la situazione,niente più FIA tra le palle.
    Non si chiamerebbe più F.1?
    E chissenefrega,si chiami pure Race Championship,se ci saranno i teams,che sono i veri protagonisti della f.1 che amo io li seguirò…
    Alla facciaccia di Bernie e sadomasomax!!!

  4. maxfunkel

    10 Maggio 2011 at 11:17

    Grande frenk, “Sadomax” è meraviglioso!!!!!

  5. maxfunkel

    10 Maggio 2011 at 11:18

    Adesso basta Max Mosley, o la smetti di dire stupidaggini o ti levo la frusta!!!

  6. Frenk

    10 Maggio 2011 at 21:48

    @maxfunkel .

    Frenk maiuscolo(non per sminuire l’altro frenk,minuscolo,per carità,ma solo per non essere scambiato).A volte le opinioni possono essere diverse,io tengo alle mie,e rispondo solo per quelle.
    Magari poi salta fuori che la pensiamo uguale…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati