Mercedes, Rosberg: “Non ho intenzione di lasciare la squadra”

"Resto qui e l'anno prossimo batto Hamilton"

Mercedes, Rosberg: “Non ho intenzione di lasciare la squadra”

Nonostante la forza di Lewis Hamilton e le tante rotture accusate durante questo campionato, Nico Rosberg non ha intenzione di lasciare la Mercedes alla fine di questa stagione. Attualmente in lotta con Sebastian Vettel per il secondo posto nella classifica iridata, il tedesco ha spiegato di voler battere il proprio compagno di team con lo stesso identico pacchetto che, al momento, risulta quello più competitivo sulla piazza.

Nessun “mal di pancia” quindi per il figlio di Keke Rosberg, autore fino ad oggi di un campionato pieno di sfortune e al di sotto delle aspettative invernali (2014 vissuto da assoluto protagonista). Nico ha inoltre espresso un proprio parere sulla condotta in partenza di Lewis Hamilton, precisando che da Città del Messico in poi risponderà con la giusta “cattiveria” agonistica alle manovre del proprio compagno di scuderia.

Ecco le parole di Nico Rosberg: “Non ho intenzione di lasciare la Mercedes alla fine di questo campionato. Sono nella squadra più forte e ho il totale supporto di Toto e Niki, quindi perchè dovrei farlo? Inoltre non parto battuto per il 2017 e anzi, penso che batterò Lewis durante la prossima stagione. Voglio vincere e sono pronto a farlo con i colori della Mercedes. Sulla condotta di Lewis non voglio scoprire le mie carte, ma risulta evidente che negli ultimi Gran Premi ho perso diverse posizioni per manovre un pò sopra le righe. Voglio rivalutare il mio operato in pista e penso che da Città del Messico cambieranno parecchie cose”.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Mercedes, Rosberg: “Non ho intenzione di lasciare la squadra”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. maxxi60

    31 ottobre 2015 at 14:13

    Ci vuole poco x battere hamilton, basta eliminare il mandate e i sabotatori della tua auto.

  2. morriss

    morriss

    31 ottobre 2015 at 16:39

    ci vuole tanto x battere lewis, bisognerebbe essere 1 campione ma nico è “solo” 1 buon pilota e purtroppo x lui questo non basta!!!

  3. walterc

    31 ottobre 2015 at 17:04

    Classiche parole di un perdente. Nelle competizioni come nella vita occorrono i risultati non le chiacchere……

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati