Mercedes, Costa: “Ritorno in Ferrari? Nessuna possibilità”

"Brackley è come se fosse casa mia"

Mercedes, Costa: “Ritorno in Ferrari? Nessuna possibilità”

Nonostante il forte richiamo del proprio paese e un management nuovo di zecca, Aldo Costa non ha intenzione di rimettere piede all’intero del team Ferrari. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, l’Ingegnere italiano ha spiegato di coprire un ruolo chiave in Mercedes e che non ha nessuna intenzione di muoversi da Brackley. Costa, ricordiamo, è approdato in Mercedes durante la stagione 2011, quando, visto le pessime prestazioni della F150 Italia, il duo Montezemolo/Domenicali decise di appiedarlo per lasciare spazio a Nick Tombazis e Pat Fry.

Da quel momento in poi il tecnico parmense ha fatto la fortuna della Mercedes, firmando l’ottima W04 (stagione 2013 chiusa con tre successi divisi tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton) e ricoprendo un ruolo di primissimo livello nella progettazione delle dominanti W05, W06 e W07 Hybrid.

Ecco le parole di Aldo Costa: “Ferrari? Assolutamente no. Ricopro un ruolo di primissimo livello in Mercedes e non mi pento delle mie scelte, umane e professionali. Sono felice del mio impiego e questa è come se fosse casa mia. Non ho nessuna intenzione di muovermi da qui. Nessuna tentazione di tornare in Italia”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti
  1. cpJack

    21 Novembre 2016 at 20:41

    fa benissimo :)tanto per far capire a chi di dovere che fin ora non ci ha capito un cavolo 🙂

    • stefanoabbadia

      22 Novembre 2016 at 18:22

      Concordo, a questa data non ho mai letto nessuna autocritica da parte di Montezemolo (Domenicali a mio avviso fece ciò che gli imposero di fare) che a mio avviso e dati alla mano iniziò il processo di decadimento della Ferrari con reazioni a mio modo di vedere fuori luogo (via Costa..poi di fatto via Domenicali (lasciandolo senza copertura nel peggior momento..quasi fosse tutta colpa sua, via Marmorini (senza capire che era un elemento di alta competenza il cui operato fu viziato da scelte altrui e imposizioni proprio da parte di altri avvallate dal DT Allison)..quindi dentro Mattiacci (che di F1..beh..lasciam perdere)..il resto è storia e risultato di scelte passate e forse anche recenti sbagliate che per essere rimediate necessiteranno di anni..in F1 se ti fermi un anno..ne perdi 5!!!! carta parla!!!

  2. Underdog

    21 Novembre 2016 at 21:37

    In quei quattro anni la Ferrari con le sette interne Fry/tombazis/Alonso si è proprio dissestata..
    Todt aveva creato una Ferrari dove tutti i tecnici sarebbero voluti arrivare..
    Dove tutti i piloti sarebbero voluti arrivare e quarda come è stata ridotta da smidollati e bramosi di potere.

  3. cevola

    21 Novembre 2016 at 22:27

    Bravo! Le minestre riscaldate non sono mai state buone. Ma chi te lo fa fare… In Mercedes c’è tutto: organizzazione, competenze e un filo logico nelle cose… Non la confusione e la frenesia di chi non sa che pesci pigliare…

  4. Driver

    21 Novembre 2016 at 22:47

    Ferrari che non sembra capace a creare talenti. Prendono tecnici e piloti affermati in altri team che alla fine si ritrovano a non vincere mentre le altre squadre tornano al successo grazie a nuovi talenti. Sui piloti è eclatante (vettel a soffrire mentre i due ex sconosciuti Ric e Ves sono la coppia più forte) ma anche a livello di tecnici si vedono errori

  5. ecgf1

    22 Novembre 2016 at 16:48

    E ci credo che non vuole tornare! Ricordo sue interessanti dichiarazioni (molto più interessanti di quelle di Marmorini) di qualche anno fa sul blog di Turrini, in cui spiegava che lui e altri tecnici erano andati a bussare alla porta di Montezemolo a chiedere un rinnovamento nelle tecnologie di progettazione e lui gli aveva risposto che invece andava tutto bene così. Quando invece le cose hanno cominciato ad andare male e gli altri (Red Bull) hanno iniziato a fare vetture migliori, anche grazie alle migliori tecnologie, lo hanno cacciato. Vi ricordate quanti anni sono andati avanti in Ferrari a dire che la galleria del vento non funzionava bene e non dava dati precisi? Ma, a proposito, siamo proprio sicuri che adesso invece funzioni correttamente?

    • stefanoabbadia

      22 Novembre 2016 at 18:29

      Concordo, sia costa che Marmorini contestarono o meglio fecero presente a Montezemolo che serviva rinnovare il reparto corse..servivano maggiori risorse, queste sono notizie vecchie…che lessi ai tempi, prima del 2014, diciamo già nel 2012 e quindi nel 2013…ma che non furono mai ascoltate (probabilmente, io le avevo sentite nei bar a Maranello frequentati da diversi tecnici della Ges, quindi spesso vere e non chiacchiere a vuoto).
      Purtroppo le loro previsioni si avverarono nel 2014! Riguardo l’articolo mitico di Marmorini pubblicato su tuti i quotidiani sportivi (una bomba che con l’arrivo di Marchionne provocò l’immediato allontanamento di Mattiacci e quindi Fry e Tombaziz…poi Allison.. a conferma che ciò che scrisse era vero). L’articolo di Marmorini con annesse spiegazioni e anche previsioni..beh fu tutto confermato sia nel 2015 che nel 2016..tutto quanto da lui scritto si è purtroppo verificato, in ogni dettaglio!!!..digitate “la verità di Marmorini” pubblicata da Leo Turrini…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati