Massa: “Ogni domenica i tifosi si aspettano un miracolo dalla Ferrari”

Massa: “Ogni domenica i tifosi si aspettano un miracolo dalla Ferrari”

“Ogni domenica i tifosi si aspettano un miracolo dalla Ferrari”. Con queste parole, un giornalista ha dato il via all’abituale incontro con la stampa del giovedì qui in Inghilterra per il Gran Premio di Gran Bretagna, chiedendo al pilota della Scuderia Ferrari Marlboro come affronta le aspettative degli appassionati generici, che non hanno forse un grande interesse per gli aspetti tecnici di questo sport ma desiderano semplicemente una vittoria del Cavallino Rampante. “Ci stiamo lavorando”, ha detto il pilota brasiliano.

“Ma non esistono miracoli in Formula 1 e dobbiamo continuare nel migliorare la monoposto con i nostri sforzi. Settimana scorsa, per esempio, ho partecipato alle abituali riunioni con gli ingegneri e lavorato al simulatore, come parte di quel processo volto a migliorare sempre, di fare passi avanti gara dopo gara. Il nostro obiettivo è superare non solo la Red Bull, ma anche la McLaren”.

Gli pneumatici sono sempre un argomento di discussione durante queste sessioni, e con l’indizio che le migliori prestazioni Ferrari nelle ultime gare abbiano qualcosa a che fare con le specifiche di pneumatici Pirelli Soft e Supersoft, a Felipe è stato chiesto cosa ne pensasse della scelta fatta per questo fine settimana. “Utilizzeremo mescole Soft e Hard. Non è importante quali pneumatici hai a disposizione, bisogna sempre lavorare per far sì che la monoposto funzioni al massimo con le gomme a disposizione”, ha affermato il brasiliano. “Ma in generale posso dire di essere più contento di questa scelta di gomme piuttosto che della combinazione di gomme Medium e Hard che era stata indicata a un certo punto di questa settimana”.

Ancora sul versante tecnico, questa gara sarà la prima in cui i team non potranno più utilizzare la soluzione del diffusore soffiato quando l’acceleratore è in fase di rilascio, un sistema che permetteva ai gas di scarico di garantire carico aerodinamico nella zona posteriore della monoposto, anche quando il pilota non applicava nessuna pressione sul pedale dell’acceleratore. “Perderemo in termini di prestazioni, ma sarà così per tutte le grandi squadre”, ha confermato Felipe. “Al momento, è impossibile dire quale team perderà quanto. Ma chiaramente, tutte le monoposto avranno minore carico aerodinamico in fase di frenata. Cambierà il bilanciamento della vettura, ma solo quando si frena, ancor di più, ovviamente, nelle frenate più intense, proprio come su questa pista al termine del rettilineo principale, dove si arriva ad alta velocità per poi scalare in seconda marcia”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

17 commenti
  1. Integratori Mania

    7 Luglio 2011 at 20:11

    Il vero miracolo è capire come mai massa stia ancora li….

    • arn

      7 Luglio 2011 at 20:25

      vuoi sapere perchè massa sta ancota li’?chiedi a jean todt…..e già che ci sei chiedi pure se sa qualcosa sugli scarichi soffiati……….e non aggiungo altro se no i tifosi ferraristi se la prendono

  2. Max

    7 Luglio 2011 at 20:17

    di sicuro il miracolo non ci si aspetta da lui, almeno nelle condizioni attuali.

  3. Marco

    7 Luglio 2011 at 20:23

    Ogni volta che Massa fa una dichiarazione viene sempre criticato:(( Penso che Massa, per ritornare quello del 2007 e del 2008 dove vinceva gare e conquistava pole, abbia bisogno prima di tutto di tranquillità e poi di una monoposto competitiva.
    Detto questo, Forza Felipe!!!!!!!!

  4. Adriano

    7 Luglio 2011 at 20:26

    pero una foto piu bella si poteva scegliere looool

  5. Cypher155

    7 Luglio 2011 at 20:55

    Titolo quanto mai sbagliato visto che, come riporta la prima riga dell’articolo, quella frase non è detta da Felipe ma da un giornalista. Ripeto, titolo errato e quanto mai fuorviante!

  6. Giovanni De pascalis

    7 Luglio 2011 at 21:07

    io spero che torni ancora quel felipe di una volta…

  7. Giovanni De pascalis

    7 Luglio 2011 at 21:13

    Alonso e migliore di lui e lo si vede anche dai tempi fatti nel Granpremio di Valencia.
    Alonso era quasi con i tempi di Vettel, Massa invece girava appena appena con i tempi delle Mclaren sopratutto quella di Hamilton.

  8. Lorenzo

    7 Luglio 2011 at 21:13

    Forza Massa!!

  9. Giovanni De pascalis

    7 Luglio 2011 at 21:40

    non so perchè ma nell’ultimo commento ce uno che mi ha messo il voto negativo, e quell’uno perfavore e pregato di andarsi a vedere i Risultati di Massa e quelli di Alonso e poi vediamo chi e migliore.
    Perchè mi avete rotto le scatole ogni volta che faccio un commento IOOO

  10. Giovanni De pascalis

    7 Luglio 2011 at 21:43

    non so chi sia stato all ultimo commento a mettere due voti sfavorevoli, ma chi sia sia che vadano a fare una ricerca su Alonso e Massa cosi vedono i risultati ottenuti e fanno il confronto poi vediamo chi e migliore.
    Poi mi sono rotto le scatole che oghi volta che io devo dire la mia si aggiungano dei voti sfavorevoli. Mi avete rotto….!!!!!!!!!!

    Adesso bastaaa!!

  11. Giovanni De pascalis

    8 Luglio 2011 at 00:02

    allora chi mi ha messo il no al commento di quando parlo di Alonso nei confronti di Massa allora significa che la gara di Valencia non l hanno vista prorpio…

  12. Uenj87

    8 Luglio 2011 at 01:04

    Sono stato il primo tifoso di Massa, sin dai tempi della Sauber. La sfortuna gli ha negato un mondiale nel 2008..Purtroppo dopo l’incidente del 2009 in Ungheria, mi sembra un altro pilota; sembra che sia la macchina a portare lui..

  13. osj

    8 Luglio 2011 at 02:11

    Sicuramente il miracolo non lo aspettano da te…un pilotino come sei tu non può fare miracoli…

  14. Ciccio

    8 Luglio 2011 at 02:32

    Che accia di caxxo…

  15. Emanuele

    8 Luglio 2011 at 08:22

    Un miracolo è proprio quello che ci vuole a Massa per arrivare sul podio. Falipe è il caso di darci un taglio, capisco che lo stipendio ti serve ma anche nei campi a zappare si guadagna benino!!!

  16. Andrea

    8 Luglio 2011 at 14:48

    massa ormai può solo cambiare team, lui è normale che una volta tornato a correre non avrebbe avuto le stesse prestazioni, ma con la vittoria del gp di germania 2010 sarebbe stato a 18 punti dal compagno si scuderia, insomma stiamo li. Invece la ferrari non ha saputo gestire per niente la situazione…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati