Lotus, a Monaco tra celebrazioni e speranze di vittoria

Boullier: "Siamo affamati di vittorie, lavoriamo per avere buoni risultati"

La scuderia di Enstone festeggia le 500 gare in F1 con un gioco celebrativo firmato dai Linkin Park e sogna la prima vittoria del nuovo corso, anche se il team principal Boullier avverte sul duro lavoro da fare per il successo
Lotus, a Monaco tra celebrazioni e speranze di vittoria

La Lotus a Monaco festeggia i 500 GP in Formula Uno, intesi come scuderia passata attraverso i nomi di Toleman, Benetton, Renault. La squadra di Enstone festeggerà con una livrea speciale firmata “Angry Birds” e un videogioco celebrativo, in collaborazione con la band musicale dei Linkin Park.

“Linkin Park GP” è il nome di un gioco scaricabile dall’Appstore della Apple e disponibile per l’Ipad. Con le note del nuovo singolo “Burn It Down” la band americana celebra il traguardo del mezzo migliaio di GP del team attraverso un gioco che è di guida ma anche un’esperienza grafica e musicale. L’applicazione sarà disponibile su iTunes come download gratuito da giovedi 24 maggio, in coincidenza con la partenza del tour della band.
Questa ennesima dimostrazione del legame tra l’automobilismo e il mondo dello spettacolo porta alla ribalta la Lotus, che da ceneterentola piuttosto bistrattata lo scorso anno a causa del nome condiviso con l’attuale Caterham ha saputo diventare la terza forza del Mondiale, a soli 14 punti dalla testa del Campionato Costruttori e a 21 punti dalla Ferrari che è quarta. E con le prestazioni convincenti di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean, da più parti c’è l’idea che la vittoria per il team di Enstone sia solo questione di tempo.

“Dopo un difficile avvio nelle prime gare, in cui il nostro ritmo in qualifica non si è convertito in risultati sotto alla bandiera a scacchi, è vero che abbiamo avuto due gare in cui siamo andati forti e se continuiamo a fare risultato in questo modo potremmo essere costretti a rivedere le nostre aspettative”, ha dichiarato Eric Boullier, team manager della Lotus. “Detto questo, abbiamo avuto due buoni risultati, sì, ma non abbiamo ottenuto una vittoria. Dobbiamo lavorare duramente per conquistarla, storicamente a Monaco le vetture progettate a Enstone hanno sempre fatto bene ma lo scorso anno la nostra auto non andava molto forte nelle curve lente. In termini di squadra, però, siamo tutti pronti per una vittoria. Entrambi i nostri piloti stanno migliorando ad ogni gara, abbiamo visto quanto sono bravi con i loro risultati, ma entrambi sono sempre meglio tutto il tempo. E’ fantastico che entrambi sono così vicini sul passo, in qualifica e in gara. Lo sviluppo della E20 naturalmente è in corso e abbiamo cercato di evitare di ripetere gli errori dello scorso anno, quando dopo i due podi iniziali nelle prime due gare poi la vettura ha avuto un calo di rendimento. Siamo affamati e sappiamo cosa vogliamo”, ha concluso Boullier. Comunque andrà, la Lotus sarà una delle protagoniste del weekend nel Principato di Monaco.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

12 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati