Gran Premio di Monaco, Anteprima FLASH: Meteo e Orari Aggiornati

Gran Premio di Monaco, Anteprima FLASH: Meteo e Orari Aggiornati

Orari Aggiornati con Differite:

Giovedì 21 Maggio

Libere 1: 10:00-11:30 (Sky Sport F1 HD – RaiSport 2)

Libere 2: 14:00-15:30 (Sky Sport F1 HD – RaiSport 2)

Sabato 23 Maggio

Libere 3: 11:00-12:00 (Sky Sport F1 HD – RaiSport 2)

Qualifiche: 14:00 (Sky Sport F1 HD – Rai 2)

Domenica 24 Maggio

Gara: 14:00  ̶  78 giri  ̶  260,520 km (Sky Sport F1 HD – Rai 1)

Meteo Aggiornato:

Giovedì: Temperature tra i 11°C e i 17°C. Cielo: Rovesci. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 100%

Sabato: Temperature tra i 16°C e i 21°C. Nuvoloso. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 60%

Domenica: Temperature tra i 16°C e i 20°C. Cielo: Rovesci di pioggia leggera. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 70%

Quote per la Pole Position:

  • HAMILTON LEWIS
  • 1,70
  • ROSBERG NICO
  • 2,20
  • VETTEL SEBASTIAN
  • 9,00
  • RAIKKONEN KIMI
  • 18
  • BOTTAS VALTTERI
  • 50
  • MASSA FELIPE
  • 66
  • ALTRO
  • 66

Quote Per la Vittoria:

  • HAMILTON LEWIS
  • 1,85
  • ROSBERG NICO
  • 2,25
  • VETTEL SEBASTIAN
  • 9,00
  • RAIKKONEN KIMI
  • 18
  • BOTTAS VALTTERI
  • 66
  • MASSA FELIPE
  • 100
  • ALTRO
  • 66

Dichiarazioni del giovedì

Lewis Hamilton: «Sono con Mercedes da molto tempo, già da quando firmai per il Team McLaren – Mercedes nel 1997 e da lì mi guidarono nella mia carriera verso la Formula Uno. Per questo è stato naturale firmare un contratto di altri tre anni. In aggiunta ho trovato un team vincente e formato da persone con la quale mi trovo bene. Per me è stata una decisione facile quindi ed ho trovato grandioso sapere che il team abbia voluto continuare  a lavorare con me. Monaco è una grande gara, è un grande divertimento ed è speciale per chiunque, specialmente per me perché ci vivo. Il tracciato è incredibile da percorrere ed è per noi piloti speciale, su un altro livello e naturalmente lo è anche per chi viene a vederci».

Jenson Button: «Sul circuito monegasco è, come tutti sappiamo, davvero difficile sorpassare. Per questo probabilmente il sabato è quasi più importante della domenica. Nel 2009 qui ottenni la pole più importante e poi la vittoria, fu molto piacevole quel weekend. Le mie dichiarazioni riguardanti la vettura dopo il Gp di Spagna sono andate un po’ oltre ciò che pensassi, mi sono lasciato trascinare dalle emozioni. È stato importante poter lavorare subito dopo grazie ai test previsti, abbiamo messo a posto molte cose. La monoposto ora è più “consistente” nella guida, specialmente nelle prove che riguardano lunghi test-run. Da febbraio ad oggi avete già potuto notare il grosso progresso da noi compiuto, specialmente da parte di Honda. Alla fine dei test ero contento e spero che questo weekend porti i suoi frutti».

Marcus Ericsson: «Solitamente vado bene nei circuiti cittadini come questo, per cui guardo positivamente al weekend. L’anno scorso qui finii undicesimo, ma credo che quest’anno con la Sauber potrò fare un paio di posizioni meglio, le basi sono buone e l’obiettivo è finire a punti. Dai test di Barcellona abbiamo raccolto dati importanti sull’utilizzo delle nuove gomme sul giro veloce, che era un punto cruciale per la riuscita di un buon weekend, speriamo quindi che i nuovi aggiornamenti siano portati qui a Monaco».

Valtteri Bottas: «È vero, qui non sono mai arrivato alla Q3 né sono mai giunto a punti. Nel 2013 la vettura non era sufficientemente competitiva mentre l’anno scorso un guasto al motore mi ha costretto al ritiro. Se la gara di questo weekend sarà nella norma potrò arrivare a punti e spero che siano importanti. Il mio futuro? Per il momento sono completamente concentrato sul portare a casa risultati importanti e lavorare con il team nel modo migliore possibile. Non c’è altro da dire per il momento, è troppo presto».

Romain Grosjean: «Questo è uno di quei tracciati dove… beh, non sai mai quello che ti capiterà. Riguarda la confidenza che si ha con la monoposto ed il tracciato, dopodiché bisogna spingere al limite. Ci sono pochi giri dove devi dare tutto ciò che hai, ovvero quelli delle qualifiche per provare a stare davanti. E se ci riesci la tua gara sarà un po’ più facile di quelli dietro. Non bisogna però perdere la concentrazione dando il massimo ed evitando qualunque contatto con il muretto».

Kimi Rӓikkӧnen: «È difficile dire se potremo lottare con le Mercedes, lo sapremo meglio una volta scesi domani in pista per le prove libere. Comunque mi aspetto di andare bene come dall’inizio della stagione, sarà per noi una gara come le altre sebbene in un posto molto speciale. Crediamo che le parti portate in Spagna fossero buone, però vi erano certe cose che volevamo capire meglio e da qui la decisione di non montare tutto il pacchetto. Di fatto abbiamo appreso nuove informazioni e sono certo che il team darà il massimo in futuro. Forse qui, io penso, potrebbero andare bene. Come sapete ogni circuito ha le proprie caratteristiche e condizioni ma sono sicuro che qui andremo meglio e così sarà nelle prossime gare. Il nostro obiettivo è migliorare e per fare ciò dobbiamo continuare a lavorare».

 

Matteo Bramati, Andrea Villa

 

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati