Le pagelle del Gran Premio della Cina

Le pagelle del Gran Premio della Cina

L’uovo di Pasqua quest’anno ha dovuto aspettare: ecco qui le pagelle del Gran Premio della Cina che ha portato belle sorprese per qualcuno e qualche delusione per qualcun’altro.

Lewis Hamilton

Voto: 10

Ancora un weekend eccellente per Lewis Hamilton che porta a casa pole e vittoria, comandando dall’inizio alla fine tutta la gara: irraggiungibile, dopo un’ottima partenza si mantiene davanti a tutti, commettendo un piccolo errore di concentrazione, ma dimostrando in tutti i modi la sua superiorità e quella della sua vettura ed eguagliando le 25 vittorie in carriera del suo capo, Niki Lauda.

 

Nico Rosberg

Voto: 8.5

Per un qualsiasi pilota un secondo piazzamento è comunque un buon risultato, ma non per Nico che, con in mano una grande Mercedes, fatica molto a tenere il passo del compagno con una partenza difficoltosa ed una prima parte di gara altrettanto difficile: non proprio soddisfatto della sua prestazione, riesce però a mantenere il primo posto nel mondiale piloti.

 

Fernando Alonso

Voto: 9

Finalmente possiamo definire un’ottima prestazione quella del pilota spagnolo: una gara sempre in progresso, viene messo in difficoltà solamente dalle Mercedes, ancora lontane come standard prestazionali dalla Rossa. Arriva il primo podio all’esordio del nuovo team principal: chi ben comincia, è già a metà dell’opera. Questo quello in cui sperano tutti i tifosi ferraristi. D’obbligo la dedica del podio a Domenicali: ora il futuro Ferrari è nelle mani di Mattiacci, staremo a vedere.

 

Daniel Ricciardo

Voto: 7

Ancora difficoltà per le Redbull, ma Daniel riesce comunque ad adattarsi velocemente e facilmente ai momenti “no” e a sfruttare al meglio ciò che ha tra le mani: nonostante il minor carico aerodinamico ha una migliore guida del compagno e si porta in quarta posizione, senza badare ad alcun tipo di gerarchia.

 

Sebastian Vettel

Voto: 5.5

Crisi per il quattro volte campione del mondo? Premesso che sicuramente non ha tra le mani la miglior vettura in pista, è però fondamentale che reagisca al meglio ed il prima possibile a questa situazione: è proprio nei momenti di difficoltà che i veri campioni devono dimostrare la stoffa che hanno.

 

Nico Hulkenberg

Voto: 7.5

Sempre bene e sempre costante: ecco le parole per descrivere il giovane Hulk che continua gara dopo gara a portare a casa ottimi risultati, mostrando un’ottima guida ed un grande talento. Confidiamo in una grande stagione nella speranza di vederlo in qualche top team.

 

Valtteri Bottas

Voto: 7

La Williams continua a mostrare le sue grandi doti: nonostante il contatto di inizio gara con Rosberg, la sua macchina non subisce danni e Valtteri la guida al meglio delle proprie capacità, sebbene vi sia ancora da migliorare qualcosa, come tutti, le basi da cui partire sono le migliori.

 

Kimi Raikkonen

Voto: 6

Ancora una gara anonima per Kimi che perde una parte delle prove libere del venerdì e non riesce a trovare ne la prestazione in qualifica ne un passo gara sufficiente per un buon piazzamento o per lo meno per un piazzamento non così lontano dal compagno di squadra. Necessaria una svolta, subito.

 

Sergio Perez

Voto: 7.5

Dopo un sabato dettato da una pessima qualifica che lo obbliga ad una partenza dall’ottava fila, Sergio riesce a concentrarsi e a recuperare sette posizioni.

 

Daniil Kvjat

Voto: 7

Ancora una buona gara per il giovane russo che in maniera più o meno costante riesce ad andare sempre a punti con la sua Toro Rosso: al suo anno di esordio in Formula 1, è importantissimo che dimostri le proprie capacità come sta facendo.

 

Jenson Button

Voto: 6-

Anche per Button una gara anonima: una pessima partenza che gli fa perdere otto posizioni è seguita da una rimonta comunque non degna di un campione come lui, che non riesce ad andare in zona punti. Tutto da rivedere.

 

Jean-Eric Vergne

Voto: 5.5

Se il compagno di squadra sta mettendo una buona prestazione dietro l’altra, il pilota francese si dimostra in maggiore difficoltà, concludendo la gara con tre posizioni in più, lontano dalla zona punti e dal compagno.

 

Kevin Magnussen

Voto: 5.5

Purtroppo ancora difficoltà per l’esordiente Magnussen che non solo non riesce più a ripetere la grande prestazione di inizio stagione, ma non riesce neanche ad avvicinarsi alla zona punti, sebbene recuperi due posizioni rispetto alla griglia di partenza, frutto di una pessima qualifica.

 

Pastor Maldonado

Voto: 6

Incredibilmente iniziano ad intravedersi le prime buone prestazioni della Lotus: inizia a vedersi la luce fuori dal tunnel, un tunnel però probabilmente ancora molto lungo. Lavorare, lavorare, lavorare: queste le parole d’ordine che risuonano nella testa di tutto il team, soprattutto quando il pilota rovina la macchina nelle libere 3.

 

Felipe Massa

Voto: 6.5

Bocciatissimi i meccanici Williams che compromettono la gara di Felipe: dopo uno start un po’ troppo irruento e le difficoltà nel pit-stop, Felipe non riesce a recuperare tante posizioni quanto potrebbe ma effettua comunque una buona gara, portandosi dal fondo della griglia alla quindicesima posizione.

 

Esteban Gutierrez

Voto: 6.5

Un sedicesimo posto sicuramente non soddisfacente ma sufficiente per il pilota Sauber che riesce a tenersi dietro le Catheram e le Marussia e riesce, a differenza del compagno, a portare a fine gara la vettura senza problemi.

 

Jules Bianchi

Voto: 6.5

Nella lotta tra i team minori il pilota francese non riesce ad avere la meglio su Gutierrez ma si mantiene in vantaggio sul compagno di squadra e sulle due Catheram, dimostrando buone doti di guida nelle lotta corpo a corpo.

 

Kamui Kobayashi

Voto: 6.5

Gara nelle retrovie per Kobayashi in difficoltà tutto il weekend: male in qualifica, non trova il passo gara e si deve accontentare di un diciottesimo posto. Però ci regala la perla di giornata sdoppiandosi da Vettel, facendo così infuriare il pilota tedesco.

 

Max Chilton

Voto: 5

Weekend difficoltoso per Chilton, anche lui perennemente nelle retrovie: ancora tantissimo da migliorare e da sviluppare.

 

Marcus Ericsson

Voto: 5

Pessimo weekend quello di Marcus Ericsson che si trova praticamente sempre in ultima posizione: non molto da commentare se non un augurio di progresso il prima possibile, almeno rispetto alle Marussia.

 

Romain Grosjean

Voto: 7.5

Sebbene sia stato costretto al ritiro, il pilota francese ha comunque corso un buon weekend: finalmente si vede qualche miglioramento nella vettura e di conseguenza nel pilota, ancora più del compagno di squadra. Non resta che aspettare il suo rientro tra i top driver: un’ auto in più a combattere non può che far bene.

 

Adrian Sutil

Voto: sv

 

Ylenia Griggio

Leggi altri articoli in Pagelle

Lascia un commento

27 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati