Lauda: “Alonso riderà della filosofia Red Bull nell’ultima gara”

Lauda: “Alonso riderà della filosofia Red Bull nell’ultima gara”

Niki Lauda ha equiparato il palese approccio della Red Bull alla gara finale di Abu Dhabi questo weekend come a un modo per consegnare il titolo alla Ferrari.

Dietrich Mateschitz, proprietario dell’azienda che produce bibite energetiche, ha affermato che “non c’è alcuna possibilità” che a Sebastian Vettel e Mark Webber venga chiesto di scambiarsi le posizioni.
“E’ una scelta sportiva, ma alla fine sarà Alonso a gioire” ha detto Niki Lauda alla tedesca ORF, sottolineando come un’altra doppietta Red Bull con Vettel primo porterà lo spagnolo a vincere il titolo.
Anche lo spagnolo Jaime Alguersuari che guida per la Toro Rosso, il secondo team Red Bull, ha detto che ricorrere ad una strategia di squadra in questo weekend sarebbe “logico”.
“Sarei molto stupito se non imponessero degli ordini di scuderia” ha affermato alla radio spagnola Cadena SER.
Anche Pedro de la Rosa ritiene che in Red Bull sarebbero pazzi a voler sprecare l’opportunità di vincere il loro primo titolo piloti.
“Ognuno può pensare ciò che vuole, ma la mia opinione è che ci saranno ordini di scuderia”, ha affermato.
Ralf Schumacher non è d’accordo: “Ne dubito” ha risposto il tedesco quando gli è stato chiesto se si immagina che Vettel si faccia da parte domenica.
“Significherebbe che Webber diventa campione del mondo prima di lui, e una sconfitta all’interno del tuo stesso team non fa mai piacere”, ha detto al giornale Bild.
Così mentre Mateschitz ha escluso il ricorso a ordini di scuderia, meno chiaro è ciò che la squadra pensa dell’eventuale autonoma scelta di Vettel di aiutare la Red Bull Racing.
“I piloti corrono per il team”, ha dichiarato Chris Horner al giornale austriaco Salzburger Nachrichten.
“Non credo sia una decisione che spetta a me. In fin dei conti, se si trovasse nella condizione, dipenderebbe da Sebastian”, ha detto Horner.
Naturalmente, tutti i discorsi sulla strategia di squadra ad Abu Dhabi potrebbero non avere alcun significato dato che Fernando Alonso si garantirebbe il suo terzo titolo mondiale anche arrivando secondo.
“La Ferrari dovrebbe trovarsi bene su quella pista con lunghi rettilinei”, ha detto l’ex pilota svizzero Marc Surer.
Anche de la Rosa la pensa così: “I rettilinei sono il punto debole della Red Bull. Anche perchè la McLaren sarà molto forte ad Abu Dhabi”.
“E’ un circuito che sarà molto più difficile per la Red Bull di quanto la gente crede”, ha aggiunto lo spagnolo.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

38 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati