La stampa risponde all'attacco della Ferrari

La stampa risponde all'attacco della Ferrari

Il controverso editoriale pubblicato martedi' sul sito ufficiale della Ferrari ha destato scalpore tra la stampa internazionale.
Un articolo sulla pubblicazione tedesca Auto Motor und Sport e' stato intitolato “Cartellino rosso per la Ferrari,” dopo che la scuderia italiana ha criticato duramente le new entry e ha accusato l’ex presidente della FIA Max Mosley di essere il colpevole per il ritiro dalle piste delle grandi case automobilistiche.

“Raramente ho letto sciocchezze del genere,” ha scritto l’editorialista della rivista Marcus Schmidt, definendo l’attacco “un'inverosimile teoria della cospirazione.”

Schmidt ha affermato che la decisione delle case automobilistiche di ritirarsi dalla F1 e di ristrutturarsi non c’entra nulla con Mosley, il quale e' stato accusato dalla Ferrari di aver intrapreso una “guerra santa.”

Schmidt ha riconosciuto che c’erano “candidati piu' forti” di USF1 e Campos, ma ha argomento che la F1 aveva bisogno di nuove squadre, anche se non ci si puo' aspettare che Virgin e Lotus vadano subito forte.

Critiche sono rimbalzate anche dall’Inghilterra, mentre l’agenzia di notizie francese AFP ha detto che la scuderia di Maranello ha “aggredito” la FIA. Anche la Gazzetta dello Sport ha affermato che l’editoriale e' stato “acido.”

La rivista francese Auto Hebdo ha detto che la Ferrari “ha attaccato i nuovi bambini,” e il quotidiano londinese Times ha scritto che il cavallino rampante ha colpevolizzato “Mosley per i problemi delle new entry.”

Andre' Cotta

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati