Sempre piu' nera la situazione della USF1

Sempre piu' nera la situazione della USF1

Le notizie attorno alla USF1 sono sempre piu' negative e allarmanti. Mentre il team americano ha ammesso che non sara' pronto per l’avvio della stagione in Bahrein, e' emerso mercoledi' che il principale investitore della squadra Chad Hurley e il pilota Jose' Maria Lopez, il quale porterebbe in dote un cospicuo pacchetto di sponsorizzazioni, sono in contatto con la Campos.

Inoltre, il Locstein Group AG, un gruppo finanziario con base a Ginevra, ha confermato che non intende piu' sponsorizzare la squadra di Charlotte.

“Locstein s’era accordato per sponsorizzare la USF1, ma quando e' diventato chiaro che il team non sarebbe stato in grado di partecipare all’intera stagione, Locstein ha deciso di rinunciare al suo impegno con la USF1,” ha detto l’azienda tramite un comunicato stampa.

Anche Brian Bonner, capo di business development della scuderia, ha abbandonato la nave.

“La USF1 si sta sbriciolando perché (il responsabile della squadra) Ken (Anderson) non e' capace di gestire il progetto,” ha detto una fonte non identificata che lavora all’interno della squadra durante un’intervista al sito tedesco motorsport-total.com.

La fonte ha rivelato che dieci membri del team hanno deciso di lasciare il loro incarico perché dubitano che il loro stipendio verra' versato entro venerdi' come promesso, ma restano ancora sessanta impiegati alla base di Charlotte.

“Abbiamo sentito che gli sponsor potrebbero arrivare se Ken Anderson dovesse lasciare,” ha aggiunto, svelando inoltre che il direttore sportivo Peter Windsor s’e' fatto vedere “in poche occasioni” alla fabbrica durante lo sviluppo del progetto.

Anderson ha risposto affermando che la visione della fonte contempla solo “un lato” della storia, mentre Windsor s’e' rifiutato di commentare.

Andre' Cotta

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati