La Renault è la prima squadra con un team di eSports

Il costruttore ha annunciato la collaborazione con il Team Vitality per creare la "Renault Sport Team Vitality". Correranno Philip Paschmeyer, Victor Locquet e Sandro Holzwarth

La Renault è la prima squadra con un team di eSports

La Renault è diventata la prima squadra di Formula 1 ad avere una una squadra ufficiale di eSports. Il costruttore, infatti, ha annunciato oggi che collaborerà con i francesi del Team Vitality per creare la “Renault Sport Team Vitality” che gareggerà esclusivamente nei concorsi eSport di motorsport. I suoi tre concorrenti saranno Philip Paschmeyer, Victor Locquet e Sandro Holzwarth. L’attenzione per quest’anno sarà sulla Rocket League Championship Series Europe, ma si sono tenuti colloqui anche con la F1 per un possibile ingresso nella sua serie ufficiale di eSports.

Il Team Vitality avrà accesso allo stabilimento Renault di F1 ad Enstone per aiutare la formazione e l’allenamento dei concorrenti e per il personale tecnico. L’amministratore delegato della Renault F1 Cyril Abiteboul ha dichiarato: “I legami che esistono tra il motorsport e il gioco sono ovvi e non necessitano di spiegazioni. Entrambi richiedono forza mentale e forma fisica al top in un ambiente altamente competitivo. L’entusiasmante lancio dello scorso anno da parte della FOM della serie eSports di F1 ha accelerato la convergenza di questi due mondi e creato opportunità di collaborazione tra loro. I nostri piloti, in particolare quelli che fanno parte del programma Renault Sport Academy, e i campioni di Vitality saranno in grado di lavorare al meglio. In questo settore, come in F1, il nostro obiettivo è quello di costruire una squadra con obiettivi a lungo termine che sia rispettata e temuta dai suoi avversari”, ha commentato parlando di questo nuovo progetto.

L’anno scorso, Fernando Alonso ha creato la propria squadra di corse eSports, mentre la McLaren ha anche corso la gara di World’s Fastest Gamer.

La Renault è la prima squadra con un team di eSports
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati