La FIA indaga sullo chassis Renault dopo l’incidente di Palmer a Montecarlo

Federazione preoccupata dallo strano cedimento della scocca Renault a Montecarlo

La FIA indaga sullo chassis Renault dopo l’incidente di Palmer a Montecarlo

Una scocca lacerata, con il muso della RS16 completamente divelto, una scena che raramente vediamo in F1 dove le monoposto hanno raggiunto livelli di sicurezza altissimi.

Joylon Palmer ha finito il suo GP di Monaco nelle barriera di Santa Devota, dopo aver prima sbattuto – probabilmente per aquaplaning – sul rettilineo principale con il lato sinistro della vettura. La scocca nell’impatto con le barriere a Saint Devote ha ceduto in malo modo, con il pilota che ha temuto per le sue gambe. Per fortuna Palmer è uscito illeso ma la FIA – come si apprende dal portale Motorsport – vuole vederci chiaro e ha aperto una indagine sull’accaduto.

A quanto pare la Federazione investigherà le cause del cedimento della scocca Renault per capirne le cause. La FIA vuole capire se ci sia stato una falla di sicurezza nel telaio della Renault, negli attacchi anteriori dello stesso, e studierà anche l’angolo di impatto contro le barriere di una curva per fortuna sempre benevola con i piloti.

Antonino Rendina

La FIA indaga sullo chassis Renault dopo l’incidente di Palmer a Montecarlo
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. y3ll0w

    1 giugno 2016 at 17:51

    Vedere quel puntone della sospensione che punta verso il casco del pilota mi fa venire in mentre brutti, bruttissimi ricordi…

  2. mos

    2 giugno 2016 at 09:08

    La cosa importante è vedere piloti illesi.sono piloti vogliamo spettacolo ma sinceramente non vorrei mai più vedere incidenti stupidi come di bianchi la maria che si potevano evitare.con le f1 e le alte velocità bisogna evitare di avere mezzi in pista che girano a velocità assurde.non si sa mai cosa potrebbe capitare.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati