Kubica ammette che Petrov è un affare complicato per Renault

Kubica ammette che Petrov è un affare complicato per Renault

Robert Kubica ribadisce che la decisione della Renault su chi sarà il suo compagno di squadra l’anno prossimo non lo riguarda.

Il polacco ha totalizzato più di 100 punti in più del compagno quest’anno, ma gira voce che al russo verrà rinnovato il contratto anche per il 2011 con lo stesso compenso attuale, o addirittura con un aumento di ingaggio.
Al momento restano appunto voci, poiché il nome dell’esordiente ventiseienne manca dalla lista ufficiale resa pubblica giovedì dalla FIA, mentre piloti affermati tra i quali Nick Heidfeld, Adrian Sutil e Nico Hulkenberg sono ancora sul mercato.

La rivista olandese “Formule1.nl” ha chiesto a Kubica se pensa che Petrov dovrebbe essere sostituito. “Si tratta di un argomento difficile”, ha detto. “Naturalmente la squadra trarrebbe beneficio da un pilota più esperto”. “Una recluta spesso scopre che la Formula1 non è facile come può sembrare inizialmente”. “C’è anche da dire che ci sono stati nuovi arrivati che hanno ottenuto buoni risultati fin dall’inizio”. “Per quanto riguarda il mio compagno di squadra per il prossimo anno, la squadra è nella posizione migliore per sapere ciò che vuole e su quali posizioni si trova”.

“Tutto ciò che posso dire è che in questa stagione abbiamo perso molti punti, per diversi motivi, ma che in altre circostanze avremmo potuto mettere più di una volta in difficoltà Mercedes. D’altra parte però, dobbiamo guardare alla situazione in cui ci trovavamo all’inizio dell’anno. Bisogna rispettare le ragioni delle decisioni prese della squadra, e penso che fossero quelle giuste”.

Gian Maria Di Stefano

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

18 commenti
  1. Francesco

    2 Dicembre 2010 at 00:21

    …ma, probabilmente in RB decideranno di tenere il russo in renault, non si sa mai, l’anno prossimo potrebbe tenersi dietro qualche altro pilota scomodo!!!
    ah, ah, ah, ah….

    Mi spiace per Kubica che merita molto di più, tra cui anche un compagno di squadra più competitivo, più decisivo per il team e che non si dia da fare solo per rifarsi delle spese sostenute per l’ingaggio con giochetti farlocchi e poco sportivi…

  2. SEZAR

    2 Dicembre 2010 at 00:25

    Quali sarebbero i giochetti farlocchi e poco sportivi Francesco?? 🙂

  3. AlexMah

    2 Dicembre 2010 at 06:28

    dove la si puo trovare la lista ufficiale resa pubblica giovedì dalla FIA

  4. alberto

    2 Dicembre 2010 at 17:41

    mi domando perchè La Renault avrebbe dovuto far passare la Ferrari? è poco sportivo difendere la propria posizione? Secondo me è l’esatto contrario, se Alonso voleva il titolo doveva passare Petrov in corsa, non riceverlo in regalo.
    Qualcuno potrebbe dire che se fosse stato Webber l’avrebbe fatto passare, ma non avremo mai la controprova e quindi basta.
    tifavo Alonso, ma ritengo che Petrov abbia fatto il suo lavoro in modo egregio nel gran premio.Per quanto riguarda lui come pilota ha fatto tanti errori, ma è cresciuto bene e si è messo in mostra in qualche gara, è andato 1000 volte meglio di quel raccomandato di Nelsinho Piquet e di Grosjean che l’hanno preceduto al volante della gialla francese.

  5. Alexandro HAMALORAI

    2 Dicembre 2010 at 18:06

    @ Alberto

    Ho trovato la situazione petrov/alonso assurda fin da subito.
    Tutti scagliati contro petrov a saltargli addosso, ma nella lucidità mentale del dopogara, spero che molta gente si sia accorta che Alonso avrebbe dovuto passare anche kubica e rosberg per poter vincere il titolo?
    Se le difficolta le ha avute con petrov figuriamoci poi avvicinare e addirittura passare gli altri 2.

  6. Fabio

    2 Dicembre 2010 at 18:46

    Hai perfettamente ragione Alberto,ma sai il ragionamento di Francesco è tipicamente frutto della solita grande obbiettività di un ferrarista che se domani sulla ferrari mettessero sopra uno scimpanzè, per loro sarebbe il miglior pilota, fino al giorno in cui lo scimpanzè lo portano allo zoo, allora diverrebbe quello che è, scordandosi tutto il resto, è veramente una tipicità del tifoso ferrari, da sempre..eheheh che ce voi fà?!

    Fab

  7. Francesco

    2 Dicembre 2010 at 23:16

    si, è vero, hai ragione, infatti da sempre sopra alle Ferrari ci hanno messo i migliori scimpanze che, come per magia, sono diventati i migliori piloti di formula uno del mondo:
    Ascari, Fangio, Hill, Surtess, Ickx, Reutemann, Regazzoni, Lauda, Scheckter, Barichello, Villeneuve, Berger, Prost, Tambay, Alboreto, Arnoux, Mansell, Irvine, Massa, Schumacher, Raikkonen, Alonso… ops, ho nominato praticamente i migliori piloti di tutti i tempi…
    A proposito, anche Vettel sogna di pilotare una rossa, parole sue di qualche giorno dopo il titolo mondiale… hai visto mai, un’altro scimpanze che diventerà pilota… che ce voi fà!!!

  8. Mik

    3 Dicembre 2010 at 14:15

    Alcuni dei piloti che hai nominato sono tra i migliori di tutti i tempi, ma Tambay, Arnoux, Regazzoni, Alboreto, Barrichello… suvvia siamo seri! Non saranno scimpanzè ma alcuni di questi avevano una guida da professoressa in pensione nel parcheggio del Carrefour!

  9. Fabio

    3 Dicembre 2010 at 17:45

    Tanto è inutile scambiare punti di vista con i ferraristi, in genere hanno già vinto il mondiale prima di cominciare il campionato, hanno i piloti migliori finchè non cambiano squadra, se non vincono è colpa della slealtà altrui e della sfortuna, solo che almeno una volta almeno i giornalisti erano un pò più cauti, adesso sono diventati come i tifosi pure loro, accecati dal tifo più becero… Fà nulla, l’importante è godersi le corse da appassionato, non da tifoso sfegatato tipo modello calcistico, potrebbero organizzare un bel monomarca Ferrari f1 così almeno se la sbrogliano tra di loro evincerebbero tutti i mondiali tutti gli anni…

    Fab

  10. Fabio

    3 Dicembre 2010 at 17:51

    ah, dimenticavo, mi pare che cmq, Lauda, Mansell, Prost e dulcis in fundo, lo stesso Alonso, gli unici mondiali che hanno vinto a parte Lauda che ne ha vinto ancora uno da un’altra parte, li hanno vinti NON alla Ferrari…altri non ne hanno vinto proprio nessuno pur restando anni in Ferrari, vedete che non sapete bene manco la storia?! Siete solo abbagliati dal rosso ferrari e assordato dal nitrito del cavallino, infatti non vedete e non sentite più nulla a parte la Ferrari!!!

    Fab

  11. Francesco

    3 Dicembre 2010 at 23:38

    @mik
    ho nominato alcuni dei piloti che hanno corso in Ferrari, non prendere tutto per oro colato…
    se hai letto altri miei post, ho affermato che alcuni di questi, tra cui lo stesso Massa che volutamente non ho nominato, li manderei a casa da subito e senza biglietto di ritorno!!!
    teniamo sempre presente che stiamo parlando della “crema”, i migliori 20>24 piloti del mondo…

  12. Francesco

    4 Dicembre 2010 at 00:02

    @Fabio
    guarda che ti stai contraddicendo: tu stesso hai detto che se domani mettono uno scimpanze sopra ad una Ferrari… appunto Mansell, Prost e Alonso non sono diventati mondiali in Ferrari, erano scimpanze già prima… 🙂
    …anche Schumacher ha vinto due mondiali in Benetton e CINQUE in Ferrari… e allora? uno scimpanze pure lui…
    …se poi vuoi, a proposito di storia, te la racconto quella della F1 dai tempi di Lauda, che tra l’altro ha vinto il suo terzo mondiale nel 1984 con la McLaren TAG Porsche (quella “da un’altra parte” di cui tu parli!!!) distaccando di solo mezzo punto il compagno di squadra Alain Prost…
    …comunque, non a caso ho accennato al fatto che anche Vettel sogna di essere uno scimpanze per poter avere la possibilità di guidare una Ferrari…
    vedi un po, per il resto confermo, l’ignoranza (nel senso di ignorare) è dilangante, soprattutto tra i detrattori della Ferrari…
    …meditate gente, meditate…

  13. Fabio

    4 Dicembre 2010 at 10:59

    Credo Francesco che non hai capito il mio intendimento, cmq se fossi un pò obbiettivo, dovresti riconoscere che il tifo Ferrari rende proprio poco obbiettivi, e che il discorso scimpanzè è dato dai ferraristi che quando i pioloti non appartengono più al clan Ferrari si dimentica la storia completamente, vedi il discorso di schumy, penso sia inutile come immaginavo continuare questa discussione, chi tiene alla Ferrari vede solo quella e non riconosce niente a chi non appartiene a quella squadra, di cui io ho assoluto rispetto e stima, ma che non è la sola a meritarselo…

    ciao

  14. Fabio

    4 Dicembre 2010 at 11:02

    Ultima cosa, ricordati di come parlavano i ferrartisti di Alonso ai tempi della Renault,la storia la conosco benissimo, anch io dai tempi di Lauda, visto che anche tu mi pare la conosci molto bene, dovìresti farne tesoro e giudicare con meno influenza da tifoso, poi ognuno ovviamente fà quello che gli pare.
    ciao

  15. Francesco

    4 Dicembre 2010 at 19:36

    Fabio,
    forse ti sembrerà strano, ma io ai tempi di Alonso alla Renault speravo di vederlo vestito in rosso, anche a scapito del giudizio degli altri tifosi Ferrari, perchè l’ho sempre considerato uno dei migliori, se non il migliore, anche se purtroppo non era con la rossa… 😉
    Speravo di vederlo in Ferrari al posto di Kimi, ma non ne sono stato dispiaciuto, credo che Kimi sia un grande pilota, ma che abbia sofferto, più di altri, i giochi che da tempo esistono in F1 (spero in un suo prossimo ritorno in F1) e credimi, se sei, come dici, da tempo ad assistere alle vicende del circus non te ne puoi non accorgere, ai nostri occhi non arriva nemmeno il barlume di quello che succede dietro le quinte…
    Personalmente ho “sofferto” quando Schumy non ha preso il posto di Massa lo scorso anno ma secondo me non potevano permettergli di tornare al volante di una rossa, ormai i giochi avevano preso altre direzioni, altro che dolori cervicali, e ho ancor più sofferto a vederlo vestito di grigio… ma all’inizio di quest’anno ho detto: il Kaiser è tornato e per tutti gli altri sarà dura!!! e il mio tifo era ancora per lui!!! bisogna però ammettere che a 41 anni doveva seriamente impegnarsi per dare filo da torcere ai vari giovanissimi piloti… ritengo che quest’anno per lui le cose siano andate non proprio come si aspettava e come si aspettavano i suoi tifosi, ma il tempo ci darà ragione se, come credo, Schumy tornerà ai vertici, perchè ha dalla sua l’esperienza che nessun’altro può altrimenti vantare…
    La Ferrari è una scuderia tanto amata ma, ahimè, anche tanto odiata, e il successo che da sempre ha caratterizzato la scuderia del Cavallino fa invidia a molti, non parlo dei tifosi, ma degli addetti ai lavori… se poi ci aggiungi i vari interessi di sponsor, diritti TV, budget, fama, visibilità ai media, ecc… stiamo parlando di MILIONI di dollari, allora può essere comprensibile che la parte prettamente sportiva di questa disciplina, e con questa i suoi grandi campioni, è e sarà sempre messa in un piano di interesse nemmeno lontanamente sindacabile dal giudizio di noi poveri tifosi…

  16. Fabio

    5 Dicembre 2010 at 13:39

    Francesco, mi fà piacere che tu abbia scritto l’ultima tua opinione che trovo sopra, la ritengo molto lucida e riflessiva,sono pienamente d’accordo con te in merito a quello che ci fan sapere e quello che noi poveri appassionati, non possiamo sapere, quindi niente da eccepire, stavolta il tuo discorso non fà una grinza; talvolta scambiarsi dei punti di vista è utile con le persone riflessive e intelligenti, anche se inizialmente magari si parte un pò da presupposti che poi si mitigano, adesso sono sicuro che tu sia un vero appassionato coniscitore della F.1, ogni tanto però è giusto togliersi la “casacca” non credi?! e che vinca il migliore, a prescindere da chi sia; 😉

    ciao

  17. Francesco

    5 Dicembre 2010 at 16:27

    ti quoto in pieno…
    a presto, e… che vinca il migliore!!!
    ciao

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati