Jerome D’Ambrosio non crede che la sua carriera in Formula 1 sia finita

Jerome D’Ambrosio non crede che la sua carriera in Formula 1 sia finita

Jerome d’Ambrosio ha ribadito che la sua carriera in F1 non è terminata dopo che la Virgin lo ha rimpiazzato con Charles Pic per il 2012.

Il belga ha fatto un buon lavoro nella sua stagione di debutto finendo il campionato davanti al compagno di squadra Glock in virtù dei due quattordicesimi posti in Australia e Canada. Nonostante questo, però D’Ambrosio è senza un sedile per l’anno prossimo dato che il team ha preferito non rinnovargli il contratto. Tuttavia il pilota ha detto che le sue buone perfomance quest’anno gli danno delle speranze riguardo la permanenza in F1.

“Ho concluso con un buon risultato il campionato; probabilmente è stato il mio migliore weekend in questa stagione,” dice. “Non sarò con la Virgin l’anno prossimo ma il team è stato contento della mia stagione. Il mio nuovo obiettivo è essere qui (in F1) l’anno prossimo”.

D’Ambrosio fa parte della compagnia di management Gravity di Eric Boullier, a tal riguardo il belga ha dichiarato che ha parlato con altri team e crede che ci siano ancora dei posti liberi nel mercato piloti.

“Senza dire alcun nome, posso dire di aver discusso varie opzioni. La mia situazione è la stessa dell’anno scorso con l’eccezione però di aver completato in maniera ottima questa stagione, e non sono passato inosservato nel paddock. Quindi ho più credibilità di prima. Molte cose possono succedere nel mercato piloti quindi vedremo cosa accadrà”.

Stefano Rifici

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

12 commenti
  1. luca bacci(tifoso ferrari e schumacher)

    30 novembre 2011 at 11:39

    beh chi lo sa, l’ideale ora per lui è quello di fare il terzo pilota in un team e poi magari un posto da titolare nel 2013.così come per tutti i debuttanti, ma con questa fame di soldi da parte dei team sarà dura perchè ci sarà sempre chi ha più soldi di te

  2. Luck

    30 novembre 2011 at 15:10

    “…e non sono passato inosservato nel paddock…” certo, con un testacoda in corsia box!! e chi ti dimentica, è una cosa da mettere neglia annali delle figuracce in F1!
    togliendo il sarcasmo è triste vedere giovani piloti, paganti o meno, che guidano macchine di livello bassissimo e che vengono silurati dopo un anno! come fanno ad apprendere? mettersi in luce? boooo!!!

  3. DavideAlex

    30 novembre 2011 at 17:04

    Testacoda ai box a parte non si è comportato male … secondo me è sciocco da parte della Marussia mandare a casa un pilota proprio ora che si è fatto le ossa per prendere un altro esordiente.

    • stefano

      30 novembre 2011 at 18:47

      Sciocco?Beh Pic porta un grosso sponsor francese….d’altronde si sa che molti team di seconda fascia scelgono i propri piloti anche in base al budget.Mi chiedo piuttosto perche’ un pilota promettente che arriva dalla GP2 con un buon budget a disposizione accetti di correre con team come Marussia o HRT.Ricordate Montermini?Andrea non era un campione ma un buon pilota lo era di certo..si brucio’ correndo con team come Simtek,Pacific e Forti..L’altra faccia della medaglia e’ Vietoris che dopo essersi diviso nel 2011 tra GP2 e DTM per il 2012 ha scelto di puntare dritto al DTM..La domanda e’ sempre quella:e’ meglio essere l’ultima ruota del carro in F1 o provare a costruirsi una solida carriera di pilota professionista in altre categorie?Se fossi un pilota sceglierei la seconda opzione.

      • Ingenuo (tifoso Ferrari)

        30 novembre 2011 at 22:09

        Non so il perché ma sono d’accordo con te anche se un annetto in F1 non ci sputerei così su due piedi in fin dei conti alla fine poi non sai mai se avrai una seconda opportunità per entrare in quella categoria piuttosto che nell’altra…

    • Lothar

      30 novembre 2011 at 20:25

      be allora potevano tenersi anche Di Grassi la scorsa stagione, che a differenza di Jerome ha ottenuto ottimi risultati in gp2…L’unica speranza per D’Ambrosio di rimanere in formula 1 è sganciare soldi su soldi!

      • Ingenuo (tifoso Ferrari)

        30 novembre 2011 at 22:11

        Ma Di Grassi era anche meglio di D’ambrosio che se non l’avessi su GP3 farei fatica a capire chi fosse…

    • DavideAlex

      1 dicembre 2011 at 11:31

      Marussia è un costruttore russo, non dovrebbe avere un così pressante bisogno di capitali … almeno sulla carta! E poi non dimentichiamoci che la scuderia è sponsorizzata da Virgin il cui proprietario è uno degli uomini più ricchi al mondo.

  4. Alexmah

    1 dicembre 2011 at 05:07

    D’ambrosio è stato il piu lento di tutti quest’anno, se dal Belgio non arrivano aiuti la vedo difficile per lui correre in formula 1 il prossimo anno..
    Un pò mi dispiace, il testacoda nei box è diventato un classico.. un pò come la retromarcia di Rosset a Monaco nel ’98.. XD

  5. Uenj87

    1 dicembre 2011 at 13:53

    Con la Virgin non puoi mostrare le capacità di pilota…Glock è da due anni che sta con la Virgin e sembra che abbia lasciato la F1 da parecchio tempo…

  6. Massi

    1 dicembre 2011 at 15:12

    bye bye PAOLO BROSIO

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati