HRT fuori dal 107% ma ha chiesto di poter disputare il Gran Premio di Australia

Nelle qualifiche entrambi i piloti sono a più di un secondo dal tempo del 107 per cento

Il team HRT ha chiesto il permesso di prendere parte al Gran Premio d’Australia, nonostante i suoi piloti non siano riusciti a qualificarsi sabato.

Pedro de la Rosa, né Narain Karthikeyan sono risuciti ad ottenere un tempo all’interno del 107 per cento della pole position di Lewis Hamilton.

Entrambi sono a più di un secondo dal tempo del 107 per cento.

La squadra è in una situazione simile a quella dell’anno scorso, quando non le fu permesso di prendere parte alla gara.

Karthikeyan ha ammesso che è “molto deludente” non essere riusciti a qualificarsi.

“Sapevamo che sarebbe stata dura in Australia, ma il risultato di oggi è molto deludente per ogni pilota, non c’è dubbio su questo,” ha detto l’indiano. “Siamo in grado di cercare e trovare scuse, ma, alla fine della giornata, ci mancano i test pre-stagione.”

“Abbiamo avuto un sacco di problemi con la macchina, che è una cosa normale all’inizio della stagione, ma il problema è che questo weekend è la nostra pre-stagione e stavamo combattendo contro il tempo.”

“Quindi c’è una discreta quantità di lavoro da fare e speriamo di poter migliorare e riuscire a qualificarci.”

HRT fuori dal 107% ma ha chiesto di poter disputare il Gran Premio di Australia
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

7 commenti
  1. Riccardo

    17 marzo 2012 at 10:24

    Ammettiamo che dargli la possibilità di disputare la gara significherebbe consentire alla squadra di macinare quei km che non ha fatto nei test pre campionato, però…se esiste una regola rispettiamola. Cosa vuol dire chiedere il permesso di partire lo stesso?…per ritrovarsi come lo scorso anno, con vetture graziate dopo le qualifiche e regolarmente presenti al via?…E’ assurdo…allora tanto vale non mettere nemmeno la regola…. Vabbè….non me ne vogliano quelli della HRT, ma è l’unica delle piccole squadre a non aver fatto il benchè minimo miglioramento da quando è in F1….

    • Mattia

      17 marzo 2012 at 15:09

      L’HRT ha la possibilità di chiedere di essere ammessa alla gara, quindi è giusto che lo faccia.
      L’anno scorso rispetto all’anno dell’esordio l’HRT era migliorata. Quest’anno è partita come l’anno scorso e credo che, riuscendo a fare qualche chilometro in più nelle prove libere del prossimo Gran Premio, possa arrivare almeno ai livelli della Marussia.

  2. Max M.

    17 marzo 2012 at 10:27

    Scusate ma se la regola del 107% non permette ai piloti non qualificati di disputare la gara,perchè ogni volta chiedono di essere ammessi alla gara sapendo a loro volta che c’è questa regola?
    Per me è così,chi non si qualifica alla gara non deve disputarla punto è basta,anche perchè si vengono a creare situazioni di rallentamenti o pericoli (vedi Karthikeyan su Alonso in Q1)

    • Mattia

      17 marzo 2012 at 15:10

      L’eccezione c’è per quei casi dove una squadra merita di partecipare alla gara. Se Alonso avesse fatto il testacoda in Q1 e non avesse fatto un tempo, secondo te sarebbe stato giusto che non partecipasse alla gara?

      • Max M.

        17 marzo 2012 at 15:13

        Vero,ma io mi riferivo alla regola del 107%

  3. f1tecno

    17 marzo 2012 at 10:57

    IO sono per l’abolizione di questa regola, ma se ce deve essere rispettata.

  4. strige

    17 marzo 2012 at 12:00

    Il regolamento dice pure che si può essere riammessi se non si rientra nel 107% per una volta nella stagione (vedesi l’anno scorso in australia con HRT e a montecarlo, mi pare, per la marussia).

    Oltre ai vari casi come, incidenti, condizioni meteo particolari ecc ecc….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati