Hamilton: “Ho fatto un errore, la colpa è solo mia”

"Nico è stato perfetto"

Hamilton: “Ho fatto un errore, la colpa è solo mia”

Fa chapeau al suo compagno di squadra e si rimbocca le maniche in vista di Abu Dhabi Lewis Hamilton, dopo aver inseguito Rosberg per tutto il weekend, senza però riuscire mai a prenderlo.
Il britannico della Mercedes ha perso 7 punti di vantaggio sul tedesco compagno di box, e ora sa che nell’ultima gara non ci saranno scuse o testacoda che tengano.

“Credo che alla fine mi sia costato la vittoria, sì – ha ammesso Hamilton, riferendosi al testacoda di metà gara, poco prima di rientrare per il pit stop – Ero più veloce fino a quel momento e in quel giro mentre Nico si era fermato ero stato un secondo più rapido. Pensavo che mi sarei fermato alla fine di quel giro quindi ho chiesto il massimo dalle gomme. Comunque sia, ho fatto un errore. Ho bloccato le posteriori alla Curva 4 e mi sono girato. E’ la seconda volta che accade questo weekend. Quindi la colpa non è di nessuno se non mia. Il team ha comunque ottenuto ancora una volta una fantastica doppietta; Nico ha guidato molto bene, alla grande, difendendosi e senza commettere errori. Alla fine eravamo molto vicini e io ho spinto fino alla bandiera a scacchi. Queste sono le corse e io mi sono divertito”.

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

3 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati