Gran Premio di Canada, Anteprima FLASH: Meteo e Orari Aggiornati

Gran Premio di Canada, Anteprima FLASH: Meteo e Orari Aggiornati

Orari Aggiornati con Differite:

Venerdì 5 Giugno

Libere 1: 16:00-17:30 (Sky Sport F1 HD)

Differita integrale alle 20:30 su RaiSport 1

Libere 2: 20:00-21:30 (Sky Sport F1 HD)

Differita integrale alle 00:30 su RaiSport 1

Sabato 6 Giugno

Libere 3: 16:00-17:00 (Sky Sport F1 HD)

Differita integrale alle 22:50 su RaiSport 1

Qualifiche: 19:00 (Sky Sport F1 HD)

Differita integrale alle 23:20 su Rai 2

Domenica 7 Giugno

Gara: 20:00  ̶  70 giri  ̶  305,270km (Sky Sport F1 HD)

Differita integrale alle 23:00 su Rai 2

* tutti gli orari indicati si riferiscono all’Italia: tra Italia e Canada ci sono 6 ore di differenza.

Meteo Aggiornato:

Venerdì: Temperature tra i 11°C e i 23°C. Cielo: Prevalentemente nuvoloso. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 80%

Sabato: Temperature tra i 13°C e i 20°C. Cielo: Soleggiato. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 80%

Domenica: Temperature tra i 12°C e i 24°C. Cielo: Parzialmente sereno. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 30%

Quote per la Pole Position:

  • HAMILTON LEWIS
  • 1,60
  • ROSBERG NICO
  • 2,70
  • VETTEL SEBASTIAN
  • 8,00
  • RAIKKONEN KIMI
  • 25
  • BOTTAS VALTTERI
  • 100
  • MASSA FELIPE
  • 150
  • RICCIARDO DANIEL
  • 200
  • KVYAT DANIIL
  • 250
  • ALTRO
  • 100

Quote Per la Vittoria:

  • HAMILTON LEWIS
  • 1,65
  • ROSBERG NICO
  • 3,30
  • VETTEL SEBASTIAN
  • 6,00
  • RAIKKONEN KIMI
  • 18
  • BOTTAS VALTTERI
  • 100
  • RICCIARDO DANIEL
  • 150
  • MASSA FELIPE
  • 150
  • KVYAT DANIIL
  • 250
  • ALTRO
  • 100

Dichiarazioni del giovedì

I piloti si sono espressi sulla possibilità di safety car per questo Gran Premio, con riferimento anche all’incidente di Monaco.

Felipe Massa:«Credo che la possibilità di scontrarsi con un altro pilota dipenda molto dal tracciato. Ce ne sono alcuni dove un contatto è molto probabile per diversi motivi, come a Monaco. Anche qui bisognerà prestare attenzione date le diverse chicane e la mia personale esperienza dell’anno scorso. L’importante è rimanere in comunicazione con il team per decidere quale strategia sia migliore anche in caso di safety car».

Sergio Pérez: «L’importante è che le decisioni vengano prese dal team. Non parlare troppo in certi frangenti di gara, per esempio con la safety car in pista. Questo tracciato richiede massima attenzione, in certi punti sbagliare e trovarsi a muro è un attimo».

Max Verstappen:«Dipende dal tracciato e da come ci si qualifica. Qua per me la gara sarà molto interessante, spero in una safety car. Dipende anche da come si comporteranno le gomme sul tracciato. Ci sono molti aspetti da prendere in considerazione prima della decisione finale, tra cui i dati raccolti dal team».

Lewis Hamilton: «L’importante è rimanere calmi nel caso di safety car, seguire le normali procedure e sentire via radio cosa il team comunica».

Pastor Maldonado:«Quando entra in pista la safety car è sempre un momento cruciale non solo per il pilota ma anche per il muretto e tutto il team. La strategia può cambiare repentinamente, per cui occorre sempre essere attenti sulle decisioni comunicate via radio, rispettando le normali procedure del caso».

Daniil Kvyat:«Come già detto, in questi casi l’importante è parlare col team ed affidarsi alle loro decisioni, dal momento che conoscono i distacchi tra le vetture. Poi il pilota può decidere se fare di testa sua o ascoltare il team, rimanendo in pista o rientrando per il pit-stop, comunque l’importante è mantenere sempre alta la temperatura delle gomme».

La conferenza si è poi spostata sui singoli piloti.

Max Verstappen:«Dall’incidente di Monaco ho capito che le monoposto sono piuttosto resistenti. Sono rimasto contento di ciò dal momento che non ho riportato ferite. Dopo quell’evento non ho avuto problemi, mercoledì ho girato regolarmente sui kart ed ero di nuovo in forma. Dovrò fare molto lavoro su questo tracciato, ma non credo che mi cambierà come pilota. Continuerò a lottare, in particolar modo quando ci sono in palio dei punti».

Lewis Hamilton:«Il Gran Premio canadese ha un buon tracciato. Qui nel 2007 vinsi la mia prima gara in Formula Uno, tre ad oggi, per cui posso dire di essere sempre stato abbastanza veloce qui. Più che altro spero di avere un weekend migliore di quello dell’anno scorso, questo è l’obbiettivo».

Daniil Kvyat:«La gara di Monaco è andata piuttosto bene, il weekend è trascorso senza problemi. Ciò ci ha permesso di raccogliere diversi punti. Spero che per tutti noi sia un motivo in più per continuare a crescere in questa direzione. Spero che in futuro possa portarci anche qualcosa in più».

Pastor Maldonado:«Siamo stati sfortunati a Monaco, abbiamo avuto alcuni problemi durante la gara ma la monoposto è competitiva, il che ci dà la possibilità di riprovarci e dare il massimo. Qui in Canada è già una buona opportunità per noi».

Felipe Massa:«Non so perché su questo tracciato io non abbia mai ottenuto particolari risultati, la mia guida qui è sempre buona. Ad ogni modo spero che questa sia la volta buona».

Sergio Pérez:«Questo è uno dei tracciati che più apprezzo, mi ricorda i tracciati dei kart. Come ho detto prima è un tracciato dove è anche molto facile commettere errori. Nel 2012 finii a podio mentre l’anno scorso l’incidente con Felipe mi ha impedito di portare a termine una bella gara. Quest’anno è un po’ diverso ma possiamo arrivare decisamente a punti».

 

Matteo Bramati, Andrea Villa

Gran Premio di Canada, Anteprima FLASH: Meteo e Orari Aggiornati
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

2 commenti
  1. lucaraikkonen

    5 giugno 2015 at 19:31

    L’assurdità Rai non ha limiti, a quanto pare sabato alle 22:50 ci sono le libere3 su rai sport ma mentre le stai guardando su rai 2 alle 23:20 sono gia alle qualifiche.. dovrò vederle su due monitor 🙂 se è corretto sarà cosi.

    • lucaraikkonen

      5 giugno 2015 at 19:50

      Ma io dico nn c vuole un genio a capire ghe i granpremi serali vanno presi in diretta mentre quelli mattutini o pomeridiani si può “accettare” la differita.. ma chi fa i contratti in Rai?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati