GP India, la FIA conferma le due zone DRS

GP India, la FIA conferma le due zone DRS

La FIA ha rivelato le zone DRS per il prossimo GP India che vedrà il ritorno all’utilizzo della doppia zona per l’utilizzo dell’ala mobile posteriore.

Il primo detection point sarà posizionato 10 metri dopo la curva 15 del nuovo circuito Buddh mentre l’activation point sarà posizionato 36 metri dopo la curva 16.

La seconda zona DRS sarà posizionata 16 metri prima della curva 3 (detection point) e 510 metri dopo la stessa curva (activation point), il che darà ai piloti più della metà del più lungo rettilineo del tracciato per tentare il sorpasso.

GP India, la FIA conferma le due zone DRS
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

17 commenti
  1. Chris (tifoso J. Button)

    26 ottobre 2011 at 17:18

    Spero lo aboliscano.

    • Federico Barone

      26 ottobre 2011 at 17:34

      Anch’io.

      • AntonioN

        26 ottobre 2011 at 17:42

        Speriamo, vedendo vecchi video della formula1 vedo quei alettoni posteriori fermi belli larghi e bassi e no alti e stretti come mo e mi fa un certo effetto non vederli aprirsi perchè ormai il mio occhio ha fatto abitudine a questo maledetto Drug Reduction System del ca.. NO AL DRS!

      • Macpherson

        27 ottobre 2011 at 12:58

        @AntonioN

        Si chiama “drAg reduction sistem”; “drUg” è un’altra cosa…
        🙂

  2. mirco

    26 ottobre 2011 at 19:14

    io dico si al DRS…LIBERO!

    è un ottimo sistema per rivedere finalmente ottime velocità di punta, in un era in cui i motori vanno via via a “spomparsi”.. a patto che sia libero oppure utilizzabile per “x” secondi al giro (come il kers, con un costo infinitamente minore rispetto a quest’ultimo) e non solo in determinati punti..

  3. Talos

    26 ottobre 2011 at 19:20

    O lo aboliscono o massimo 10 volte a gara con utilizzo a scelta del pilota.

  4. anonimo

    26 ottobre 2011 at 20:17

    secondo me si farà veramente fatica a sorpassare, visto che il drs vieni azionato uscendo da due curve lente

    • luca

      26 ottobre 2011 at 21:25

      è difficile sorpassare pure al pc, fuguriamoci nella relatà!

      • y3ll0w

        27 ottobre 2011 at 11:05

        ahahahahahahahha

  5. anonimo

    26 ottobre 2011 at 20:17

    cosa ne pensate? stessa fine della korea?

  6. luca bacci(tifoso ferrari e schumacher)

    27 ottobre 2011 at 09:20

    finchè tilke metterà una curva lenta prima dell’ennesimo rettilineo più lungo del mondiale di sorpassi ne vederemo pochi. in più se ci aggiungiamo che nella zona mista come al solito ci vuole un carico areodinamico degno dell’ungheria ecco che il tutto renderà come al solito. peggio che abudabi. cmq il drs è stato inventato per rimediare agli errori progettuali di tilke, basterebbe sostituirlo con un qualsiasi tifoso che si vederebbero dei risultati migliori senza drs o porcate simili

  7. Federico Barone

    27 ottobre 2011 at 10:16

    La cosa più interessante è l’altimetria. Ma se sia sufficiente a risolvere i problemi di questo layout… ho i miei dubbi.

  8. 91.

    27 ottobre 2011 at 11:11

    Sarà una gara interessante, pecca un pò la corsia dei box cosi lunga. Vuol dire che la squadra dovrà lavorare molto.

  9. Al

    27 ottobre 2011 at 12:04

    Capisco il disappunto degli appassionati nel vedere questi marchingegni che agevolano i sorpassi. A mio parere, però, perfino i grandi campioni degli anni 70 o 80 avrebbero serie difficoltà a sorpassare con le attuali vetture di F1, considerata l’estrema efficenza aerodinamica a cui sono giunte. Il Drs compensa -secondo me addirittura solo in parte- il vantaggio che la macchina “davanti” accumula nell’arco del giro rispetto a quella “dietro” e non falsa perciò i valori in campo, nè rende i sorpassi una cosa automatica e semplice (vedi anche solo lo scorso gp di korea, in cui c’è stata appunto battaglia ad esempio tra Hamilton e Webber). L’abolizione del Drs renderebbe la F1 più monotona ed addirittura più ingiusta, visto che chi è più veloce, magari di pochi decimi, non riuscirebbe mai a sorpassare chi è più lento. Altra cosa è dire, invece, che sarebbe opportuno modificare le vetture, renderle meno efficenti aerodinamicamente per poi eliminare il Drs. Su questo sono d’accordo.

    • Lu

      27 ottobre 2011 at 18:47

      Daccordissimo con te e poi ricordiamoci anche che, rispetto agli anni 70-80, l’efficenza dei dischi in carbonio ha ridotto di parecchi metri le staccate…..Penso però che la tecnologia non possa tornare indietro (dischi in acciaio sarebbero improponibili) e alla fine il Drs è un buon ripiego. Quindi, oltre a una riduzione dell’efficenza aerodinamica, dovrebbero pensare ad aumentare anche il peso così la staccata si riallunga. Ma queste sono solo nostre teorie e mi sa che terranno il Drs.

  10. Luciano

    27 ottobre 2011 at 19:56

    DSR libero a discrezione dei piloti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati