Gp Brasile, l’attesa in casa Renault

Gp Brasile, l’attesa in casa Renault

La Renault si è preparata a fondo per il Gran Premio del Brasile di F1, il quinto posto nel mondiale costruttori appare saldo mentre la quarta piazza, attualmente occupata dalla Mercedes Gp, dista 45 punti. Robert Kubica è una certezza e staziona sempre nella parte alta della classifica mentre da Vitaly Petrov ci si attende una prestazione che faccia dimenticare in fretta le due trasferte di Giappone e Corea.

Robert Kubica, ottimo secondo posto nella passata edizione, ha parlato delle caratteristiche del circuito di Interlagos: “C’è un lungo rettilineo dopo l’ultima curva dove l’F-Duct potrà dare molti vantaggi. Anche la potenza del motore sarà importante. È una pista molto difficile per il set-up della vettura, ha un po’ di tutto: devi scegliere un buon compromesso tra velocità di punta e deportanza in curva. È un circuito di vecchia scuola e ci sono diversi posti in cui si può guadagnare molto. Se piove sarà una lotteria, questa pista se bagnata, ha un grip molto basso”.

Vitaly Petrov non conosce la pista ed ha trascorso molto tempo sul simulatore Renault per studiare il tracciato: “E’ un tracciato nuovo per me, una pista famosa che in passato ha regalato grandi gare. Il giro sarà breve, poco più di quattro chilometri, ma ci sono diverse tipologie di curve ed un rettilineo che promette di regalare molti sorpassi. Mi sono preparato al simulatore per questa gara ed ho iniziato a memorizzare la pista e buttare giù la prima base di assetto”.

Roberto Ferrari

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

3 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati