GP Abu Dhabi: Hamilton è di nuovo iridato!

Il britannico della Mercedes Campione del Mondo 2014

GP Abu Dhabi: Hamilton è di nuovo iridato!

Lewis Hamilton è il Campione del Mondo 2014.
Il pilota della Mercedes ha messo a segno una partenza da brividi, bruciando subito il poleman Nico Rosberg, per completare poi il tutto con una gara perfetta. Nico ha perso la sua occasione allo spegnersi dei semafori e, come se non bastasse, la fortuna in cui tanto sperava l’ha abbandonato completamente, visto che la sua macchina ha avuto un problema dopo l’altro, tanto da non riuscire quasi a vedere la bandiera a scacchi.
Sul podio con Hamilton la coppia della Williams, Massa e Bottas. Completano la top ten Ricciardo, Button, Hulkenberg, Perez, Vettel, Alonso e Raikkonen. Rosberg quattordicesimo.

Cronaca – Lewis Hamilton non sbaglia la partenza più importante dell’anno e brucia letteralmente Rosberg, che rischia di essere passato anche da Massa. Il brasiliano sale dalla quarta alla terza piazza mentre Bottas, scivola dalla terza all’ottava posizione. Scatta bene Kimi che si impone al quinto posto seguito da Alonso. Dopo il primo giro Hamilton è al comando davanti a Rosberg, Massa, Button, Raikkonen, Alonso e Kvyat. Ricciardo e Vettel, partiti dalla pit lane, sono in 17esima e 18esima posizione.
Il primo pit stop è per Grosjean che sconta la penalità per aver sostituito la power unit, mentre Hamilton è già a oltre un secondo da Rosberg. Nei primi giri si contendono la quinta piazza Kimi, Alonso, Kvyat e Bottas, con lo spagnolo che riesce a passare il compagno di squadra e poco dopo lo stesso fa Bottas. Al sesto giro cominciano la danza dei pit stop: prima Alonso e quindi lo seguono Button, Kvyat e Raikkonen.

Al Giro 8 Hamilton è il leader davanti a Rosberg, Massa, Bottas, Hulkenberg, Perez, Vergne, Ricciardo, Magnussen e Vettel. Hamilton e Rosberg si fermano rispettivamente al decimo e all’undicesimo giro. Il britannico rientra dietro a Massa attuale leader che deve ancora fermarsi. Intanto è battaglia per il sesto posto tra Ricciardo e Vergne per la sesta piazza. Per il settimo posto se la vedono invece Bottas tallonato da Magnussen, Vettel, Button e Alonso. Il primo ritiro è per Kvyat al Giro 18 dopo un testacoda. Hamilton è a più di 2s di vantaggio su Nico mentre seguono Massa, Ricciardo, Bottas, Magnussen, Vettel, Button, Alonso e Raikkonen.
Hamilton aumenta ulteriormente il proprio vantaggio su Nico, mentre Bottas si prende la quarta piazza su Ricciardo.

Al Giro 25, dopo un errore alla Curva 20 che gli fa perdere tempo prezioso, Rosberg lamenta via radio una perdita di potenza e il suo distacco si porta oltre i 7s da Lewis. Massa intanto incombe dietro al tedesco della Mercedes e due giri dopo si prende la seconda posizione.
Al Giro 28 la Lotus di Maldonado va a fuoco nel posteriore e si ferma a bordo pista. Bandiera gialla e secondo ritiro della giornata.
Al Giro 30 bella battaglia tra Button e Alonso per la decima posizione, con l’inglese che commette un piccolo errore e si vede passare dallo spagnolo. Ricciardo intanto si avvicina a Perez per il quinto posto, che riesce a strappare al pilota della Force India. Secondo pit stop intanto per Lewis Hamilton, l’ultimo fino alla fine della gara.

Siamo oltre metà della gara e Massa è al comando – ma deve ancora effettuare la seconda sosta – davanti a Hamilton, Rosberg, Bottas, Ricciardo, Perez, Hulkenberg, Vettel, Button – che ha ripassato Alonso. Bottas al Giro 33 passa Rosberg e sale terzo. Il tedesco due tornate dopo rientra ai box e torna in pista in settima piazza dietro a Hulkenberg. Pit stop per Bottas che torna in pista quarto alle spalle di Ricciardo.

Al Giro 38 Vettel si porta davanti a Rosberg facendolo retrocedere all’ottavo posto. Al tedesco ora serve solo arrivare nei primi cinque… e sperare però anche in un ritiro di Lewis. Nessun pilota in pista ha ancora azzardato le Super Soft. A poco più di 10 giri dalla fine Rosberg viene passato anche da Button e via radio dice che i problemi sulla sua Mercedes non migliorano, anzi. Intanto è battaglia per l’ottava piazza tra Alonso, Hulkenberg, Vergne e Raikkonen. Il pilota della Force India riesce mettere a segno il sorpasso sulla rossa.

Al Giro 43 è tempo di pit stop anche per Massa, che riconsegna così la leadership ad Hamilton.
Al Giro 46 Nico passa Hulkenberg. Il pilota della Force India però si riprende subito la posizione. Nel frattempo la Caterham di Kobayashi entra ai box e si ritira.

Dieci giri alla fine con Hamilton leader davanti a Massa, Ricciardo, Bottas, Vettel, Button, Hulkenberg, Rosberg, Alonso e Perez. Vettel però rientra ai box e torna in pista decimo. Intanto Alonso si avvicina a Nico, ma viene lui stesso passato da Perez. La battaglia per la settima piazza è serrata tra Rosberg, Perez, Alonso e Vettel.
Rosberg viene passato prima da Perez e quindi anche da Vettel che a sua volta ha passato Alonso.

A quattro giri dalla fine la Mercedes di Nico rallenta vistosamente e perde posizioni. Il tedesco ora è tredicesimo.
A due giri dal termine Hamilton è al comando, seguito da Massa, Bottas, Ricciardo, Button, Hulkenberg, Perez, Vettel Alonso e Kimi.
Rosberg viene richiamato ai box, la macchina ormai non ce la fa più, ma il tedesco chiede di poter passare sotto la bandiera a scacchi, comunque.

E’ l’ultimo giro… il Campione del Mondo 2014 è Lewis Hamilton!

F1 GP Abu Dhabi 2014 – Tempi e Risultati Gara

Pos. Naz. Pilota Team Distacco
1. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:39:02.619
2. BRA F.Massa Williams Mercedes +2.576
3. FIN V.Bottas Williams Mercedes +28.880
4. AUS D.Ricciardo Red Bull Renault +37.237
5. GBR J.Button McLaren Mercedes +60.334
6. GER N.Hulkenberg Force India Mercedes +62.148
7. MEX S.Perez Force India Mercedes +71.060
8. GER S.Vettel Red Bull Renault +72.045
9. SPA F.Alonso Ferrari Ferrari +85.813
10. FIN K.Raikkonen Ferrari Ferrari +87.820
11. DEN K.Magnussen McLaren Mercedes +90.376
12. FRA J.Vergne Toro Rosso Renault +91.947
13. FRA R.Grosjean Lotus Renault +1 giro
14. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes +1 giro
15. MEX E.Gutierrez Sauber Ferrari +1 giro
16. GER A.Sutil Sauber Ferrari +1 giro
17. GBR W.Stevens Caterham Renault +1 giro
-. JAP K.Kobayashi Caterham Renault Ritirato
-. VEN P.Maldonado Lotus Renault Fire
-. RUS D.Kvyat Toro Rosso Renault Spun Off

Nina Stefenelli

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

37 commenti
  1. biker

    24 Novembre 2014 at 06:36

    Lewis: Demolition Man, Congratulazione Campione Del Mondo

  2. .

    29 Dicembre 2014 at 21:38

    hi

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati