Formula 1 | Calendario 2020, Riyadh pronta a fare follie per un GP di F1

L'Arabia Saudita avrebbe offerto circa 60 milioni di dollari a stagione per uno slot in calendario

Riyadh sarebbe il terzo appuntamento in medio-oriente dopo quelli in Bahrain e ad Abu Dhabi
Formula 1 | Calendario 2020, Riyadh pronta a fare follie per un GP di F1

Riyadh potrebbe ben presto avviare un’offensiva nei confronti di Liberty Media con l’obiettivo di aggiudicarsi un posto all’interno del calendario mondiale del 2020. Secondo quanto riportato dal corrispondente tedesco Michael Schmidt, infatti, l’Arabia Saudita sarebbe estremamente interessata a un proprio ingresso in Formula 1, soprattutto dopo lo sviluppo avuto dal Circus in Bahrain e negli Emirati Arabi Uniti.

Una notizia clamorosa che confermerebbe l’interesse di Chase Carey di ampliare gli orizzonti della Formula 1, scommettendo su mercati in via di sviluppo e ancora non del tutto affermati. Da notare che gli organizzatori locali, già impegnati da quest’anno in Formula E, avrebbero offerto circa 60 milioni di dollari a stagioni per l’organizzazione del GP.

Il Vietnam, ricordiamo, si è già assicurato un posto per il 2020, mentre Zandvoort sarebbe vicinissimo a chiudere un accordo in sostituzione di Barcellona. Vedremo nelle prossime settimane come verrà strutturato il calendario per la prossima stagione.

Formula 1 | Calendario 2020, Riyadh pronta a fare follie per un GP di F1
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. Paolo C.

    2 maggio 2019 at 11:22

    Maledetti petrol-dollari e chi li maneggia.

    Da parte di Liberty Media, anche questo, come Miami, ma in direzione diametralmente opposta, costituirebbe un precedente pericoloso: chi può competere con cifre simili?
    Silverstone, Monza e tanti altri circuiti che fanno fatica a sborsare 20-30 milioni di euro, come farebbero a chiudere accordi simili alle cifre proposte dai Sauditi?
    Organizzare un evento da 60 milioni senza avere alcuna garanzia di ritorno lo può fare solo chi si può permettere di scialacuare i soldi senza alcun limite. In Europa, questo è impossibile.

    • Zac

      2 maggio 2019 at 11:34

      Stesso rapporto di forza che c’è tra la Ferrari e le piccole squadre.
      Cerchiamo di usare gli stessi parametri di giudizio.

  2. Metal84f1

    2 maggio 2019 at 13:15

    Purtroppo per il vile denaro si lascia da parte la storia di questo sport!

  3. Metal84f1

    2 maggio 2019 at 13:16

    Che background possono avere questi paesi sulla storia motoristica!?
    Niente!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati