Formula 1 | Bandiera a scacchi sulla F1 in chiaro: Rai saluta definitivamente il Circus. Diritti in esclusiva a Sky

TV8 manderà in chiaro solo quattro GP. TV di Stato pronta a smantellare la redazione motori?

Formula 1 | Bandiera a scacchi sulla F1 in chiaro: Rai saluta definitivamente il Circus. Diritti in esclusiva a Sky

Game, set & match: dopo svariati anni di trasmissione, la Rai saluterà definitivamente il circus della Formula Uno. Nonostante un ultimo clamoroso tentativo portato avanti dalla TV di Stato, l’offerta presentata al tavolo di Liberty Media è stata giudicata “inadeguata”, chiudendo di fatto le trattative per la trasmissione in chiaro della Formula Uno. Un colpo clamoroso se pensiamo alla Ferrari e ai numerosi appassionati che seguono costantemente le vicende del Circus, senza contare che, considerando questo dietrofront da parte della Rai, la Formula Uno sarà in uso esclusivo di Sky che potrà trasmettere tutti i ventuno i GP sul proprio canale satellitare (Sky Sport F1 HD.ndr).

Non è ancora chiaro, invece, cosa accadrà a tutta la redazione motori della TV di Viale Mazzini: oltre ad aver perso la Formula Uno, infatti, la Rai ha mollato anche i diritti legati alla Formula E, categoria elettrica sponsorizzata dalla FIA. La TV di Stato non dispone quindi di nessun diritto televisivo legato ai motori, ragion per cui è lecito aspettarsi uno smantellamento dell’intero comporto tecnico (da Gianfranco Mazzoni fino a Giorgio Piola e Ivan Capelli.ndr).La domanda sorge quindi spontanea: cosa ne sarà della Formula Uno in chiaro? Fermo restando che i diritti passeranno definitivamente in mano a Sky, la pay TV manderà soli quattro appuntamenti in chiaro e questi saranno trasmessi dall’emittente TV8. Il resto, ovviamente, sarà dato in differita.

Un progetto simile a quello che la stessa Sky sta portando avanti con la MotoGP da un paio di stagioni. Proprio in tal senso, la redazione Sky potrebbe affidare all’ex staff tecnico della Rai il compito di commentare i quattro GP in chiaro, separando quindi i contenuti “free” rispetto a quelli offerti sulla piattaforma pay. Questo però sarà deciso in seguito, l’unica cosa certa è che dopo svariati anni di trasmissione, la Rai saluterà la categoria regina del motorsport a quattro ruote, lasciando a bocca asciutta milioni e milioni di appassionati.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

8 commenti

Articoli correlati