Ferrari, Vettel crede nella rimonta: “Il titolo è possibile”

Anche il tedesco, come Marchionne e Arrivabene, non intende gettare la spugna

Ferrari, Vettel crede nella rimonta: “Il titolo è possibile”

In casa Ferrari non intendono proprio alzare bandiera bianca. Dopo le dichiarazioni del presidente Sergio Marchionne e del team principal Maurizio Arrivabene, un’altra voce autorevole del Cavallino crede nella rimonta iridata. Stiamo parlando di Sebastian Vettel.

Malgrado il dominio espresso dalla Mercedes anche in questo primo scorcio di 2016 (il team di Stoccarda domina la classifica costruttori con 81 punti di vantaggio proprio sulla Ferrari), il tedesco – terzo nel Mondiale, a 45 lunghezze dal leader Nico Rosberg – non intende minimamente farsi sopraffare dallo sconforto.

“Non abbiamo ancora raggiunto il giro di boa della stagione: la strada da percorrere è ancora lunga – ha dichiarato il tedesco a Sky Sports UK – . Abbiamo avuto un inizio difficile di stagione che non rientrava certamente nei nostri piani.  Ma non siamo messi troppo male in classifica e sappiamo che la nostra macchina è migliorata rispetto a quella dello scorso anno”.

“La stagione è ricca di impegni – ha continuato Vettel – il nostro team può fare grandi cose. Dobbiamo compiere un passo alla volta, senza prestare troppa attenzione alla nostra posizione in campionato e senza lasciarci  condizionare dai giudizi esterni. Conterà solo la posizione di classifica che occuperemo al termine della stagione”.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. pirotab

    23 Giugno 2016 at 17:53

    Beh, non è che ci voglia il mago Otelma per indovinare la classifica finale… Sarai terzo nella piloti e la tua squadra seconda nella costruttori… Sono dichiarazioni talmente inutili… giusto per far sperare ancora un po’ i propri tifosi, perchè non vadano in spiaggia la domenica del GP…

  2. maxxi60

    23 Giugno 2016 at 19:17

    Probabilmente fumano tutti e tre la stessa roba.

  3. pippo

    24 Giugno 2016 at 09:44

    effettivamente mancano parecchie gare e i punti a disposizioni sono molti, ma di contro, ci sono i decimi di differenza ad essere parecchi… questo il vero problema..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati