Ferrari, Kimi Raikkonen pensa al rinnovo per il 2016?

Il finlandese pensa al futuro: 2016 ancora in Ferrari

Ferrari, Kimi Raikkonen pensa al rinnovo per il 2016?

Kimi Raikkonen potrebbe rimanere in Ferrari anche oltre il 2015, forse per altri due anni. Ad Abu Dhabi, ultima gara del campionato, la Ferrari ripartirà da Iceman, per ora unico capo saldo per la ripartenza nella prossima stagione. Il pilota finlandese, proprio la settimana scorsa è stato a Maranello per incontrarsi con gli ingegneri e i tecnici per conoscere a fondo il progetto 666 e per iniziare a parlare dei preparativi in vista del campionato 2015 di Formula 1. Non solo Raikkonen. Anche Sebastian Vettel, legato alla Red Bull fino alla fine dei test conclusivi di Abu Dhabi, non vede l’ora di unirsi a questa nuova avventura in Ferrari, visto che, anche se manca l’annuncio ufficiale, è praticamente certo che il tedesco sia il successore di Alonso.

Il ritorno in Rosso di Raikkonen è stato maggiormente complicato di quello che ci si potesse aspettare, soprattutto se vengono comparati i risultati del 35enne con quelli del suo compagno di squadra. Ma dopo il GP del Brasile è cambiato qualcosa: il finlandese a Interlagos ha corso probabilmente la sua miglior gara della stagione e lo stesso Team Principal, Marco Mattiacci, ha sottolineato che Iceman sia finalmente riuscito ad adattarsi alla F14T dopo una stagione abbastanza tribolata. “I problemi principali arrivano dalla nuova costruzione degli pneumatici – ha confidato Raikkonen ai colleghi di Auto Motor und Sport – l’anno scorso, le anteriori erano molto meglio. Se non riesci a vincere, in fin dei conti è una stagione da dimenticare ma almeno abbiamo imparato molto per affrontare al meglio la prossima stagione”.

Il finlandese è molto più fiducioso e guarda al futuro con occhi diversi: “Se il prossimo anno riesco ad ottenere buoni risultati, perché non dovrei guidare per la Ferrari anche nel 2016?“, ha sottolineato il 35enne.

Eleonora Ottonello

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati