Ferrari | GP Cina, Vasseur: “Le qualifiche il nostro vero problema”

"Anticipare gli aggiornamenti? Non posso chiedere di più ai ragazzi in fabbrica", ha detto il francese

Ferrari | GP Cina, Vasseur: “Le qualifiche il nostro vero problema”

La Ferrari esce un po’ ridimensionata dal Gran Premio della Cina, quinta prova del mondiale 2024 di Formula 1. La SF-24, fino a questo momento impeccabile specialmente sul passo gara, ha faticato con le gomme hard nella seconda parte della corsa, perdendo costantemente da Red Bull e soprattutto McLaren, forse vera sorpresa della giornata. Leclerc ha chiuso la sua domenica al quarto posto, mentre Sainz si è dovuto accontentare del quinto. Entrambi sono riusciti a recuperare un paio di posizioni dopo una qualifica molto deludente, vero tallone d’Achille della Rossa in questo inizio di campionato. Adesso, nelle settimane che portano a Miami e Imola, sarà importantissimo applicare sulla monoposto quegli aggiornamenti necessari per tornare sulla retta via.

“Siamo partiti dal sesto e settimo posto, quindi bisogna migliorare la qualifica, questa è la prima cosa – ha detto Frederic Vasseur, team principal della Ferrari a Sky. Eravamo troppo lontani, poi abbiamo avuto uno stint buono con le medie: approccio conservativo con le gomme e in quella fase eravamo in una buona posizione, ma abbiamo poi faticato molto di più con le dure, è stato difficile scaldarle e siamo andati in sofferenza. Non è questione di mezzo secondo ma di un decimo, un decimo e mezzo, però bisogna capire come mai con le medie siamo andati bene e con le dure invece no. Il vero problema è stato partire così indietro, perché poi diventa difficile rimontare, parti con aria sporca davanti e perdi terreno, dobbiamo essere più attenti in qualifica”.

“Ieri il passo era migliore rispetto a quello di Norris: oggi abbiamo fatto la stessa gara di Perez, forse eravamo un decimo più lenti di Lando e probabilmente loro hanno avuto una miglior lettura della hard, mentre con le medie lo stint è stato buono. E’ andata così, dobbiamo lavorare meglio in vista di Miami. Coi piloti ho parlato ieri, oggi in partenza era un po’ una giungla ma nessun dramma. Dagli aggiornamenti cosa mi aspetto? Ogni millesimo fa la differenza, tutti porteranno qualcosa e noi dobbiamo migliorare più degli altri e partire più avanti in griglia”.

Ferrari, Vasseur: “Non è facile portare aggiornamenti nel format Sprint”

“In fabbrica i ragazzi stanno lavorando giorno e notte per portare gli aggiornamenti per le prossime gare, non posso chiedere loro di più. Già abbiamo anticipato qualche piccolo pezzo, stiamo spingendo come pazzi, davvero, quindi bisogna anche considerare che nei weekend Sprint non è facile portare qualcosa di nuovo avendo una sola ora di libere. Non abbiamo cambiato piani, ma il problema di questo fine settimana è stato quello di non estrarre il massimo dalla monoposto e migliorare la qualifica. La prima fila non era fuori dalla nostra portata, e a quel punto sarebbe stata una gara completamente diversa”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati