Fernando Alonso: Tanta voglia di tornare in pista

Fernando Alonso: Tanta voglia di tornare in pista

Sono state delle vacanze molto rilassanti quelle che si concludono oggi, alla vigilia della partenza per il Belgio. Subito dopo il Gran Premio d’Ungheria sono stato a Maranello per lavorare al simulatore e con i miei ingegneri e poi, dopo una puntata a Madonna di Campiglio per la presentazione del volume sul ventennale di Wrooom, sono ritornato a casa.

In questi giorni ho cercato di rimanere fra la Svizzera e la Spagna, senza fare lunghi viaggi: ci attende un finale di stagione piuttosto stressante e non ci tenevo a vedere troppi alberghi ed aeroporti.

In realtà, il mezzo di trasporto che ho usato di più è stata la bicicletta. Oltre al consueto allenamento, mi sono divertito a fare una “mini Vuelta” nella regione intorno ad Oviedo: cinque tappe insieme ai miei amici più cari che sono state molto divertenti. Tre settimane sono un periodo sufficiente per riuscire a staccare la spina, almeno dopo qualche giorno. Ho approfittato di questo tempo per ricaricare le batterie in vista del finale di stagione, come credo che abbiano fatto tutti: ce n’era bisogno, dopo un mese di luglio particolarmente intenso.

Ora ho molta voglia di tornare in pista ma in maniera positiva, senza nessuna ansia, anzi con tanta tranquillità. Sono contento che si ritorni a gareggiare su due piste così particolari come quelle dove si svolgono i Gran Premi del Belgio e d’Italia. Il tracciato belga è forse il più affascinante di tutto il calendario mentre l’appuntamento di Monza sarà per me qualcosa di speciale, considerato che rappresenterà il mio debutto agonistico da ferrarista davanti al pubblico italiano, per di più su un circuito così importante per la storia dell’automobilismo.

Ho delle sensazioni positive dopo le buone gare disputate in Germania e in Ungheria. Come dicono gli inglesi, “keep the momentum”: questo deve essere il nostro obiettivo a Spa, cioè proseguire sulla strada iniziata prima delle vacanze. I risultati di Hockenheim e di Budapest non sono stati importanti soltanto per la classifica dei due campionati ma anche per la fiducia che ci hanno dato. Dobbiamo continuare così.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

4 commenti
  1. Daniele

    25 Agosto 2010 at 12:38

    Per me la ferrari riuscirà a scocciare anche a lui e fra 2 anni si ritirerà per dedicarsi al ciclismo..

  2. Vale

    25 Agosto 2010 at 17:53

    @daniele… non ne posso più dei tipi come te… come se la Ferrari fosse il cancro della F1… ma vaa…

  3. Kimi

    25 Agosto 2010 at 22:44

    Mhh non credo e’spagnolo in perfetta sintonia con quei 4 pettegoli! E poi I 100 MLn. Del Santander col cazzo Che se li fanno sfuggire Alla Ferrari!

  4. Giuseppe Belardo

    26 Agosto 2010 at 10:45

    Alonso vincerà il mondiale per un punto quest’anno su Vettel.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati