Felipe Massa: “Ora sono più motivato che mai”

Di Montezemolo: "Fernando ha fatto una stagione straordinaria e mi spiace di non avergli dato.."

Felipe Massa: “Ora sono più motivato che mai”

Il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo ritiene che la ripresa di Felipe Massa nella seconda metà della stagione 2012 potrà avere un influsso positivo sulla squadra in vista della prossima stagione.

Dopo alcuni problemi nelle prime gare, il pilota brasiliano è finito in zona punti in tutti gli ultimi dieci Gran Premi contribuendo ad assicurare al team di Maranello il secondo posto nella classifica costruttori.

Infine, ha anche giocato un ruolo fondamentale nella classifica piloti e in particolare ad Austin quando, dopo le qualifiche, ha subito una penalità per permettere al compagno di squadra, Fernando Alonso, di partire sul lato pulito della pista.

“Io non so dove sei andato nella prima parte dell’anno”, ha detto di Montezemolo a Massa. “Ma sono molto contento che sei tornato.”

“Ci ha anche permesso di finire davanti ad altri team nella classifica costruttori, ma (Massa, ndr) è importante anche per il prossimo anno.”

Massa, che ha ammesso che l’incertezza sul suo futuro in Ferrari ha compromesso in qualche modo le sue prestazioni, ha affermato che la sua ripresa è servita da preparazione per la prossima stagione.

“Questo è stato un anno molto difficile per me, soprattutto all’inizio, quando non siamo riusciti a trovare il modo per far progressi con la vettura”, ha ammesso Felipe Massa.

“La seconda parte è stata molto diversa: ero più competitivo e sono riuscito a trovare il mio ritmo.”

“Ora sono più motivato che mai: la seconda parte della stagione è stata come una sessione di formazione per il prossimo anno.”

Di Montezemolo ha aggiunto che per la Ferrari è fondamentale essere competitivi fin dalla prima gara.

“Fernando ha fatto una stagione straordinaria e mi spiace di non avergli dato una monoposto veloce quanto affidabile.”

“Nel 2013 l’obiettivo, non solo per me ma per tutti voi, è quello di avere una vettura in grado di vincere.”

“Tutti dobbiamo impegnarci un pò di più senza perdere i nostri punti di forza dimostrati durante la stagione 2012, a partire dall’affidabilità.”

Gianluca Latina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Ele (mclaren)

    17 Dicembre 2012 at 16:18

    “Io non so dove sei andato nella prima parte dell’anno”…
    almeno gliel’hanno sottolineato senza tanti preamboli…

    • anonima tifosa vettel

      17 Dicembre 2012 at 19:16

      E’andato dove la vettura lo portava 😉 quando ha avuto una vettura,si e’visto di cosa era capace,se non era per il muretto non sverniciava il compagno lo doppiava :-P..vuoi vede’che alla Ferrari hanno puntato sul cavallino sbagliato 😉

      • K20™

        17 Dicembre 2012 at 20:47

        Il fatto è che non basta dimostrare di essere più veloce solo su un paio di gare su 20 totali.

        Ma sicuramente te da dirigente Ferrari avresti puntato sul pilota che fa meno punti regolarmente da un paio di stagioni.

        Va bene la tifoseria, ma i prosciutti toglieteli ogni tanto.

      • ale

        18 Dicembre 2012 at 00:17

        ma quale macchina avrebbe avuto Massa? diciamo pure che ha inziato ad andare forte, e anche più forte di Alonso, proprio quando la macchina ha mostrato i suoi limiti di fronte ai progressi della RedBull e McLaren, quindi? come la mettiamo?

        Massa ha una guida molto aggressiva e molto istintiva, è stato questo il suo problema, come lo è stato per Schumacher che non ha provato più di tanto ad adattare la sua guida a pneumatici alieni per lui…dimostrazione è la pole di Monaco 2012 dove andava forte perchè li le gomme contavano molto molto meno, e così Massa…quando ha capito che doveva chiedere (lui) aiuto alla squadra invece di seguire strade troppo assurde sugli assetti…allora “puf”…magia…

        La domanda è un’altra, ma Alonso è allora davvero più veloce di Massa?

      • giallo81

        18 Dicembre 2012 at 14:50

        Massa sarebbe in grado di competere con gli altri piloti del circus , ed anche con il suo compagno di squadra, solo e soltanto se si corresse su due-tre tracciati , massimo quattro, quelli dove si trova a suo agio.
        Per le restanti gare è l’ombra di se stesso; è sempre stato così (i suoi risultati sono sempre stati un’altalena , anche quando ha rischiato di vincere il mondiale).
        Tu ti chiedi se Alonso è davvero più veloce? Io direi che Massa non è degno nemmeno di allacciare le scarpe a gente come Alonso Raikonen e Schumacher. Se avesse la stoffa del pilota vincente avrebbe già da tempo dimostrato il suo valore e si sarebbe guadagnato il posto di prima guida in ferrari dopo l’addio di Schumacher.

        Potrebbe essere un’ottima seconda guida ma quest’anno non ha dimostrato di valere neanche quello (tranne in poche occasioni) .

  2. stefanoabbadia

    18 Dicembre 2012 at 10:24

    Io dico solo che quello che valeva la vettura e quello che era il valore del pilota (Massa) lo abbiamo visto tutti nell’arco della stagione….uno o due gp non fanno testo nel bene e nel male..una stagione invece rende chiari i valori…
    quindi questi discorsetti lasciano il tempo che trovano, speriamo che il prossimo anno il tutto vada meglio
    E’ Natale e non commento certe ripetizioni che alla noia ci hanno accompagnato durante tutta la stagione..se..se… ma…pero…
    auguri a tutti
    La pista è l’unica che parla per tutti e dice il vero!!!! il resto…balle…che in classifica valgono ZERO punti!!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Gran Premi

Il GP di Singapore secondo Brembo

Dal 16 al 18 settembre il Marina Bay Street Circuit ospita il 15° appuntamento del Mondiale 2016 di F1
Teatro nel 2008 del primo GP di Formula 1 in notturna, il Marina Bay Street Circuit è rimasto fedele all’ambientazione