F2 | Mick Schumacher sul podio di gara-2 in Russia

Schumacher sempre più leader del campionato

Schumacher tenterà di chiuderà il discorso a fine novembre in Bahrain
F2 | Mick Schumacher sul podio di gara-2 in Russia

È durata solo sette giri la Sprint Race di oggi a Sochi. La gara ha vissuto attimi di tensione nel corso della settima tornata, a causa di un contatto tra Jack Aitken e Luca Ghiotto che si è concluso con un violentissimo impatto all’esterno della curva 3. La direzione gara ha fermato la corsa con bandiera rossa, e circa venti minuti dopo l’ha dichiarata conclusa a causa dei danni riportati dalle barriere. La classifica finale, presa al quinto giro con assegnazione di metà del punteggio, ha visto Mick Schumacher conquistare la terza piazza alle spalle di Guan Yu Zhou e Nikita Mazepin.

Partenza fulminea. Al via Mick è stato autore di un ottimo scatto dall’ottava posizione. Alla staccata della seconda curva il tedesco ha ritardato al massimo la frenata, riuscendo a sfilare in uscita al quarto posto. Schumacher ha subito mostrato un ritmo molto veloce che gli ha consentito di passare Jack Aitken nel corso del quarto giro. Mick, a quel punto, si è lanciato all’inseguimento di Nikita Mazepin, che occupava la seconda piazza, ma la conclusione anticipata della corsa ha messo fine alle speranze concrete di puntare al successo finale.

Soddisfazione. “La notizia più importante è che i piloti coinvolti nell’incidente siano tutti illesi – ha commentato Schumacher dopo la corsa –. Ovviamente avrei voluto terminare la gara e provarmi a giocare le carte a mia disposizione, ma anche la terza posizione mi va bene considerando che ho preso il via dalla quarta fila. La partenza è stata ottima, e nei pochi giri completati ho mostrato di avere un buon ritmo. Ora ci aspetta una lunga pausa, e sarà importante mantenere la giusta concentrazione prima della tappa finale in Bahrain”.

Sempre più leader. Schumacher ha consolidato la sua leadership nella classifica di campionato, salendo a quota 191 punti, 23 punti in più di Callum Ilott, giunto settimo nella corsa odierna dopo una partenza regolare. Ha concluso nella top-10 anche Robert Shwartzman, decimo, mentre Marcus Armstrong ha pagato un errore alla frenata di curva 2 nel corso del quinto giro che gli è costato quattro posizioni. Il neozelandese si è dovuto accontentare del 14° posto, precedendo di due posizioni Giuliano Alesi.

Pausa. Conclusa la decima tappa stagionale, il campionato di Formula 2 si concederà una lunga pausa per tornare in pista il 29 novembre in Bahrain, per il doppio appuntamento che concluderà la stagione 2020.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati