F1 | Wolff, critica ai commissari: “Ultimamente non hanno preso scelte molto giuste”

Toto è però soddisfatto delle qualifiche: "Considerando le circostanze, sono comunque molto contento dei progressi che abbiamo fatto rispetto alle gare di Budapest e Singapore"

F1 | Wolff, critica ai commissari: “Ultimamente non hanno preso scelte molto giuste”

Toto Wolff ha lanciato una frecciata al Collegio dei Commissari Sportivi nel Gran Premio del Messico – composto da Gerd Ennser Felipe Giaffone Tom Kristensen Jorge Rodriguez – per la decisione di non penalizzare Verstappen sul rallentamento a Bottas nelle qualifiche. Nella conferenza stampa, infatti, ha criticato il loro operato: “Diciamo che gli ultimi sette giorni non sono stati i più gloriosi se vediamo le scelte fatte”. Poi il team principal Mercedes ha analizzato le qualifiche: “Abbiamo giocato in difesa, però contiamo di poter fare meglio in gara”.

L’austriaco, però, non si è sbilanciato oltre e ha non è voluto tornare sul caso Bottas-Verstappen. Wolff sapeva sarebbero state delle qualifiche un po’ complicate, perché la W08 fa più fatica in circuiti come quello del Messico con elevato carico aerodinamico: “È come correre a ridosso delle Alpi! Sappiamo che questa pista è qualcosa di diverso rispetto a tutte le altre del Mondiale. Considerando le circostanze, sono comunque molto contento dei progressi che abbiamo fatto rispetto alle gare di Budapest e Singapore. Abbiamo capito meglio la monoposto ed anche il funzionamento delle gomme. Abbiamo fatto un lavoro proiettato alla gara per preservare al massimo motore e freni, che saranno un incognita per tutti. Temevamo dall’inizio sia Ferrari sia Red Bull, ma dopo la FP3 qualche speranza di arrivare in prima fila c’era comunque”, ha continuato Wolff.

Più positività per la gara: “Gli obiettivi che ci siamo posti sono altri. L’ottimo long-run completato da Lewis venerdì ci fa ben sperare per la gara, ma chiaramente non siamo molto soddisfatti perché siamo in seconda fila con entrambe le Mercedes”. E aver Bottas accanto a Hamilton mette fiducia nel team: Non ho dubbi sulle capacità di recupero di Valtteri e credo che abbia dimostrato di essere tornato sui suoi livelli. Alla fine si tratta solo di riuscire a gestire gli pneumatici nel modo migliore”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati