F1 | Toro Rosso, Gasly pronto per il GP del Regno Unito: “Week-end ricco di emozioni”

Hartley: "Silverstone è una pista che spesso regala grandi gare"

F1 | Toro Rosso, Gasly pronto per il GP del Regno Unito: “Week-end ricco di emozioni”

Nella classica preview pubblicata sul sito della Toro Rosso, Pierre Gasly e Brendon Hartley hanno parlato del prossimo Gran Premio del Regno Unito, decimo appuntamento del mondiale 2018 di Formula Uno.

La Scuderia di Faenza arriva nella contea del Northamptonshire dopo un filotto di risultati assolutamente deludenti, soprattutto sul fronte punti, ragion per cui il tracciato inglese, storicamente teatro di gare movimentate e ricche di colpi di scena, può essere una ghiotta occasione per dare una netta sterzata a questo mondiale.

Ecco le parole di Brendon Hartley: “Ho vissuto a Milton Keynes, non lontano da Silverstone, per circa sette anni, un gran bel pezzo della mia vita e ne conservo bei ricordi. L’intera zona si può considerare la casa della Formula 1, perché gran parte dei team ha sede nelle vicinanze, anche le strutture del reparto aerodinamico della Toro Rosso hanno sede proprio qui vicino, a Bicester. Ho corso spesso su questo circuito e ho bei ricordi. Silverstone è intrisa di storia ed è una pista molto veloce. Tutti amano le curve Copse, Maggots e Becketts. Il tracciato è stato riasfaltato quest’anno, quindi ci sarà ancora più aderenza”.

“E il fatto che ci siano tante curve ad alta velocità vuol dire che sarà difficile fare dei sorpassi qui, dunque le qualifiche saranno veramente importanti”, ha aggiunto. “Penso che potremo essere in un buon stato di forma qui, dopo l’aggiornamento della power unit in Canada e quello aerodinamico in Austria, che è arrivato nel momento giusto: su questa pista, infatti, è necessario avere quanto più carico aerodinamico possibile. Non vedo l’ora di affrontare questo circuito su una moderna vettura di Formula 1, perché sarà pazzesco”.

“Silverstone è una pista che spesso regala grandi gare, soprattutto quando entra in gioco il meteo: è una grande classica dal gran carattere e un’atmosfera molto particolare. Spero in un weekend competitivo e un po’ più di fortuna rispetto alle ultime gare”, ha aggiunto.

Qui le impressioni di Pierre Gasly: “In un certo senso, per me sarà strano tornare a Silverstone. L’ultima volta che ho corso lì è stato nel 2016, quando ho vinto la mia prima gara in GP2. È stato grandioso, ma è stato anche il weekend in cui abbiamo avuto un incidente stradale con i miei genitori, proprio mentre andavamo in pista. È stato un incidente piuttosto violento e mi sono rotto anche una vertebra. Ma mia madre ha subìto le conseguenze più serie e ha trascorso due mesi in ospedale, in terapia intensiva, rischiando di morire. Quindi in quel fine settimana, ho provato davvero ogni sorta di emozione”.

“Per quanto riguarda il circuito, lo adoro. Il layout è molto complicato e ci sono delle curve semplicemente leggendarie”, ha aggiunto. “Affrontare Maggots e Becketts su una Formula 1 sarà davvero impressionante. E poi c’è sempre un’atmosfera speciale qui, con il pubblico inglese entusiasta. È davvero un weekend grandioso e non vedo l’ora che arrivi. Staremo a Bicester, dove la Toro Rosso ha la sua galleria del vento, e prima che inizi il fine settimana visiterò per la prima volta la factory F1 della Honda, a Milton Keynes. Ho intenzione di motivare tutti a continuare a spingere forte e fare progressi per il resto della stagione”.

“Mercoledì, tutti i piloti della famiglia Red Bull sono stati invitati da Christian Horner a prendere parte a un evento di tiro a piattello: per me sarà la prima volta, cercherò di non sparare a nessuno per sbaglio! Diversi anni fa ho vissuto effettivamente a Milton Keynes, per un anno e mezzo. Ho passato molto tempo a lavorare con il simulatore della Red Bull Racing, quindi sarà bello tornarci”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati