F1 | Ross Brawn non esclude in futuro l’ingresso dei motori elettrici: “Perché no? Chissà, tra dieci anni…”

Il responsabile sportivo di Liberty Media: "Non immagino il Circus bloccato per sempre con i motori a combustione interna"

F1 | Ross Brawn non esclude in futuro l’ingresso dei motori elettrici: “Perché no? Chissà, tra dieci anni…”

Motori elettrici in Formula 1: scenario ancora prematuro, ma non necessariamente da tralasciare. Ross Brawn, responsabile sportivo di Liberty Media, non ha escluso che il Circus possa percorrere in futuro la stessa strada della Formula E, serie automobilistica nata nel 2014 e dedicata esclusivamente alle vetture elettriche. Ecco le parole rilasciate da Brawn.

FORMULA 1 ELETTRICA, PERCHÉ NO?“Penso che la Formula 1 si evolverà nella direzione che darà il giusto equilibrio tra sport, rilevanza e coinvolgimento con i tifosi. Se tra cinque anni o dieci anni ci sarà il bisogno o il desiderio di avere un diverso tipo di propulsore in Formula 1, lo faremo. Non vedo la Formula 1 necessariamente bloccata per sempre con i motori a combustione interna. Chissà dove saremo tra dieci anni. La Formula 1 si muoverà nella giusta direzione. Non c’è niente che ci impedisca di avere delle auto elettriche in futuro”.

F1 VS FE, CONFRONTO ANCORA IMPROPONIBILE“Al momento, però, le macchine elettriche non offrono spettacolo. Penso che dobbiamo rispettare ciò che Formula E sta facendo e ciò che sta ottenendo. Però, se guardi la grandezza delle due categorie, non sono davvero paragonabili, in termini di numero di fan, di fascino della Formula 1. La Formula E è ancora molto giovane sotto questo aspetto. Con tutto il dovuto rispetto, è una categoria piuttosto giovane. È un grande evento in termini di tutto ciò che accade intorno ad esso, ma la gara in sé è abbastanza ‘tranquilla’ rispetto ad un evento di Formula 1. Le macchine non sono particolarmente veloci e non ci sono delle grandi personalità coinvolte. Comunque, stanno facendo un lavoro favoloso, rendendo l’evento una festa di strada. Ma la Formula 1 è diversa. La Formula 1 è l’apice del motorsport per le nostre velocità, il calibro dei nostri piloti e delle squadre che gareggiano”.

F1 | Ross Brawn non esclude in futuro l’ingresso dei motori elettrici: “Perché no? Chissà, tra dieci anni…”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. Raphael

    12 agosto 2018 at 17:11

    All’inizio dell’articolo mi chiedevo se Brawn parlasse da tecnico o politico, ma poi ho capito che è un politico, “Al momento, però, le macchine elettriche non offrono spettacolo…”, “Se tra cinque anni o dieci anni ci sarà il bisogno o il desiderio di avere un diverso tipo di propulsore in Formula 1, lo faremo.”, quindi sarà un bisogno politico chiesto dallo show business, non una necessità tecnica, questa, come è stato con la ridicola introduzione del recupero di energia (con ironicamente proprio Brawn a rinunciare quando il regolamento lo permetteva e andare più veloce…), sarà solo una richiesta degli organizzatori dello show-business.

  2. Roby Bad

    13 agosto 2018 at 07:16

    Se Liberty Media imporrà il bikini ai piloti per aumentare lo spettacolo purtroppo temo che verrà fatto…
    Ormai si tratta solo di questo… e del businnes relativo allo spettacolo

  3. Pingback: Formula E | Agag risponde a Brawn: “Vetture elettriche in F1? Abbiamo la licenza esclusiva, dovranno attendere il 2039”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Lauda telefona a Hamilton

L'inglese: "Mi ha scioccato sentirlo, ci manca molto"
Il pilota inglese, ha dichiarato di aver ricevuto una piacevole sorpresa qualche giorno fa, quando ha ricevuto la telefonata del