F1 | Ricciardo duro: “L’asfalto dell’Istanbul Park? Una specie di furto”

"Se ci siamo divertiti? Di certo non possiamo ritenerci soddisfatti", ha affermato l'australiano

Ricciardo ha criticato aspramente l'asfalto posato all'Istanbul Park
F1 | Ricciardo duro: “L’asfalto dell’Istanbul Park? Una specie di furto”

Intervistato da Sky Sports F1 HD, Daniel Ricciardo è tornato a parlare del tipo di asfalto che hanno affrontato i piloti durante l’ultimo Gran Premio di Turchia, sottolineando come l’estrema scivolosità del fondo abbia portato le squadre a non sfruttare al massimo il potenziale delle proprie vetture.

Secondo l’australiano, la qualità del manto posata all’Istanbul Park non è stata in linea agli standard imposti dalla Formula 1, aspetto che ovviamente ha reso il week-end un vero e proprio incubo, soprattutto al sabato e alla domenica con pista bagnata.

“È stata una specie di furto”, ha affermato l’australiano della Renault. “In Formula 1 si lavora per portare in pista le vetture più veloci del pianeta, ma l’asfalto con il quale abbiamo dovuto fare i conti all’Istanbul Park non ci ha permesso di sfruttare al massimo le vetture”.

“So che tutti coloro che hanno seguito il fine settimana di gara si sono divertiti e non poco, ma non penso che possiamo dichiararci soddisfatti”, ha proseguito. “Non abbiamo imparato nulla. Non sarebbe giusto nei confronti delle scuderie se più volte nel corso della stagione dovessimo fare i conti con un livello di grip come quello che abbiamo trovato in Turchia”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati