F1 | Red Bull, Ricciardo sul futuro: “Ho accettato di andare in Renault per mettermi nuovamente in gioco”

"Voglio provare qualcosa di nuovo", ha proseguito l'australiano

F1 | Red Bull, Ricciardo sul futuro: “Ho accettato di andare in Renault per mettermi nuovamente in gioco”

In una chiacchierata concessa ai microfoni del sito ufficiale della Red Bull, Daniel Ricciardo ha parlato della scelta di sposare il progetto Renault nel 2019, sottolineando come il cambio di scuderia derivi principalmente dalla voglia di mettersi nuovamente alla prova.

L’australiano, infatti, ha vissuto un decennio meraviglioso all’interno della Scuderia di Milton Keynes, conquistando trofei e diventando uno dei piloti più forti del paddock, ma allo stesso tempo ha avvertito il bisogno di provare nuove sfide, rinunciando a una ruotine che cominciava a diventare pericolosa. Da qui, appunto, la scelta di cambiare team e di sposare il progetto ambizioso del team francese.

Ecco le parole di Daniel Ricciardo: “Onestamente penso a quando concluderò la gara di Abu Dhabi. Lì indosserò per l’ultima volta la tuta della Red Bull e allora capirò bene la situazione. Non è tanto il muoversi, ma piuttosto chiudere una parte della mia carriera. Questo ti tocca emotivamente. Indosso un casco Red Bull da oltre un decennio e di certo non ci stiamo dividendo in cattive condizioni”.

“La realtà è che voglio provare qualcosa di nuovo”, ha aggiunto l’australiano. “Può sembrare sciocco ma, essendo stato con la Red Bull per così tanto tempo, credo sia giunto il momento di mettermi in gioco. La decisione di cambiare squadra deriva principalmente da questo”.

“Con Red Bull è stato un ottimo viaggio, ma molte cose sono venute semplici perché l’ambiente era molto familiare. Sarebbe facile scivolare in una qualche forma di compiacimento, rimanere bloccati in una routine, e non volevo che succedesse proprio questo. Ho accettato questa nuova sfida in Renault per mettermi alla prova”, ha aggiunto.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati