disattiva

F1 | Red Bull, incredibile gara di Verstappen: “Che finale!”

All'olandese è successo di tutto: "Non è stato facile, ma ho cercato di calmarmi e concentrarmi sull'azione"

F1 | Red Bull, incredibile gara di Verstappen: “Che finale!”

Era il 2016 quando Max Verstappen disputava il primo Gran Premio da pilota Red Bull e andava a vincere la sua prima gara in Formula 1. Dopo cinque anni di dominio incontrastato di Lewis Hamilton, Max torna a prendersi la vittoria al Montmelò, ma l’impresa non è stata assolutamente facile. L’olandese ha avuto problemi sin dal venerdì: dal pescaggio del carburante, i problemi al motore che lo hanno visto rinunciare all’ultimo alla lotta per la pole,  e ancora oggi, prima della gara, con la tensione palpabile nel box Red Bull. Il campione del mondo scende in pista all’ultimo secondo, e dopo il semaforo verde non riesce ad intaccare la leadership di Leclerc. Il monegasco gestisce, mentre Max perde il controllo della vettura, esattamente come Sainz, scivolando in quarta posizione. Da qui il calvario: la vettura è instabile, la lotta con il compagno di squadra, il DRS si apre a giri alterni e non è raro che la FOM trasmetta comunicazioni radio dense di urla e censure. Sorpassare Russell si rivela una impresa complicata, e sembra subito 2021, ma alla fine Max ce la fa e allora deve vedersela con il compagno di squadra. Dopo velati team order – che non lasciano Checo del tutto soddisfatto – e ben tre soste ai box, Max si riprende la leadership vincendo il Gran Premio di Spagna. Con il ritiro di Leclerc, la vittoria è provvidenziale: Max è per la prima volta, quest’anno, in testa al campionato, con sei punti di vantaggio sul pilota della Ferrari.

E’ stato grandioso terminare la gara con un doppietta insieme a Checo, l’inizio è stato difficile, ma che finale! Sono andato lungo in curva quattro, ho completamente perso il posteriore e mi hanno detto in radio che c’era una fortissima raffica di vento. Ho perso alcune posizione e appena ho avuto la possibilità di attaccare, il DRS ha smesso di funzionare. Non è stato facile, ma ho cercato di calmarmi e concentrarmi sull’azione. La battaglia con George è stata dura, specialmente senza DRS, non volevo prendermi troppi rischi perché lottavamo per la vittoria, ho dovuto essere paziente – ha spiegato il campione del mondo – per quanto riguarda il DRS, non sono sicuro perché c’era un problema, ma dovremo investigare. Siamo sulla giusta traiettoria e possiamo essere orgogliosi della squadra, ma ovviamente, alcune cose sono fragili e dovremo lavorare duramente per essere imbattibili in ogni area“.

 


5/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Formula 1 | Massa su Gasly: “Merita un top team”Formula 1 | Massa su Gasly: “Merita un top team”
News F1

Formula 1 | Massa su Gasly: “Merita un top team”

“Sta mostrando da molto tempo prestazioni incredibili al volante delle vetture AlphaTauri", ha aggiunto il brasiliano
Interpellato dalla divisione brasiliana di F1TV, Felipe Massa ha “lanciato” Pierre Gasly verso il vertice della Formula 1, evidenziando come