F1 | Pagelle GP Brasile – La fortuna sorride a Hamilton, Ocon rovina il capolavoro di Verstappen. Delusione Vettel

Le pagelle della gara di Interlagos

F1 | Pagelle GP Brasile – La fortuna sorride a Hamilton, Ocon rovina il capolavoro di Verstappen. Delusione Vettel

Ecco le pagelle del Gran Premio del Brasile, penultimo appuntamento del Mondiale 2018 di Formula 1.

HAMILTON 9 – La fortuna, anche a titolo conquistato, non smette di sorridergli. Parte bene, ma nel secondo stint fatica con le gomme medie e rischia il ko per un’anomalia al motore: subisce il sorpasso di Verstappen, ma la follia di Ocon gli riconsegna primato e decimo successo stagionale.

VERSTAPPEN 10 – Un’altra prestazione maiuscola dopo la vittoria in Messico. Parte quinto, scala la classifica sorpassando in pista Raikkonen, Vettel, Bottas e Hamilton. Insomma, inscena un capolavoro, rovinato solo dall’insensata manovra di Ocon: taglia comunque il traguardo al secondo posto.

RAIKKONEN 7.5 – Terzo podio consecutivo per “Iceman”, che ad Interlagos esce alla distanza. Perde tanto, troppo, tempo alle spalle di Bottas e questo gli pregiudica la possibilità di lottare con Hamilton e Verstappen.

RICCIARDO 8 – Da undicesimo a quarto, conclude la corsa a soli cinque secondi dalla vetta. Solido e aggressivo, torna a respirare dopo due ritiri consecutivi.

BOTTAS 6.5 – In partenza brucia Vettel, poi nell’arco della gara si involve e arretra fino alla quinta posizione. La sua Mercedes, così come quella del compagno, soffre con le gomme medie, tanto che effettua, a risultato ormai consolidato, una sosta in più di chi lo precede.

VETTEL 6 – Come lui stesso ammette nel post-gara, la sua SF71-H non lo assiste a dovere. “Costretto” dal muretto a cedere la posizione a Raikkonen nelle prime fasi della corsa, conduce un GP anonimo. Dopo un’ottima qualifica, ci si aspettava di più.

LECLERC 9 – Stravince la “gara degli altri”, con un margine relativamente contenuto dal leader della corsa. Solo un assaggio di ciò che lo attenderà nel 2019 in Ferrari.

GROSJEAN 7 – Torna a punti dopo due gare, raccogliendo un prezioso ottavo posto, davanti al compagno di squadra Magnussen (voto 6.5).

PEREZ 6.5 – Limita i danni dopo un weekend difficile: il decimo posto era il miglior risultato ottenibile.

HARTLEY 6 – Conclude la gara ai piedi della zona punti, ma raggiunge il suo obiettivo: precedere il compagno di squadra Gasly (voto 5: dopo una buona qualifica, si perde).

SAINZ 6 – La Renault arranca per tutto il weekend, taglia il traguardo al dodicesimo posto: difficile chiedergli di più.

VANDOORNE 6.5 – Finalmente un piccolo squillo: si tiene dietro il compagno di squadra Alonso (voto 5) e le due Williams, niente male allo stato attuale delle cose.

OCON 3 – Doppiato, vede il leader Verstappen e perde la testa: manovra semplicemente incomprensibile.

SIROTKIN 6 – In gara si conferma più veloce del compagno di squadra Stroll (voto 5).

HULKENBERG 6 d’ufficio – Un intoppo al motore lo costringe al ritiro intorno a metà gara.

ERICSSON 5.5 – In qualifica vola, ma in gara la musica cambia. Il contatto al via con una Haas pregiudica il bilanciamento della sua Sauber: naviga a vista fino sino al ritiro.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati