F1 | Montoya sull’addio al Circus: “Non mi pento della scelta fatta nel 2006”

"Ecclestone ha provato a farmi cambiare idea, ma in Formula 1 non c'era più niente di buono per me", ha affermato il colombiano

Montoya ha raccontato alcuni retroscena legati al suo addio alla Formula 1
F1 | Montoya sull’addio al Circus: “Non mi pento della scelta fatta nel 2006”

In una chiacchierata concessa ad Antena 3, Juan Pablo Montoya ha raccontato alcuni retroscena legati al suo addio alla Formula 1, avvenuto ricordiamo nel 2006, sottolineando come la scelta di volare in America con Chip Ganassi sia stata dettata non solo dalla McLaren, ma anche dalle poche opportunità che il Circus gli garantiva per la stagione successiva.

A nulla è valsa la chiamata di Bernie Ecclestone, il quale provò fino all’ultimo a far cambiare idea all’ex pilota di McLaren e BMW. Montoya, ricordiamo, ha scelto di lasciare la scuderia di Woking a metà stagione 2006, preferendo un’avventura di lungo corso con Ganassi in Nascar. Una scelta singolare, ma di cui il colombiano ancora oggi non si pente.

“Me ne sono andato perché in Formula 1 non c’era niente di buono per me”, ha affermato Juan Pablo Montoya. “Ho firmato un contratto di cinque anni con Chip Ganassi e ancora oggi non mi pento di quella scelta. Dopo quella mossa, Bernie mi ha chiamato per farmi cambiare idea, ma non volevo tornare in Europa. Ha capito il mio punto di vista e ringraziato”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati